il canto degli abissi

Il canto degli abissi – Valentina Piazza

Il canto degli abissi Book Cover Il canto degli abissi
Valentina Piazza
Romanzo Rosa
Literary Romance
5 novembre 2018
cartaceo, digitale
173

Dicembre, 1900. James Ducat è il sovrintendente al faro dell’isola di Eilean Mor; lo accompagnano due fidati marinai, il vecchio Thomas Marshal e il giovane Donald McArthur. Tutti loro sono a conoscenza dei misteri del luogo, ma non se ne lasciano sopraffare se non quando è  proprio James a sentirne il richiamo. Il canto che lo ammalia ha la voce di donna, è soave, è potente. Sfidando i compagni e le leggi stesse della natura, James Ducat cede a quella voce, mettendo tutti in pericolo…
Giorni nostri. Gli inspiegabili fatti accaduti al faro, non hanno trovato ancora risposta e la sede della Northern Lighthouse Board, ha insabbiato ogni cosa da decenni ormai. Quando, Morgan Ducat, decide di  far chiarezza sulla misteriosa scomparsa del suo avo, si ritrova a combattere con la diffidenza della Società che gestisce la funzionalità dei fari. Soprattutto quello di Eilean Mor.
Tuttavia, le carte di cui è in possesso, possono aiutarla a fare chiarezza sulle tante voci che si rincorrono riguardo alla misteriosa scomparsa dei guardiani del faro.
Scortata sull’isola da Jacob Hollsen, il dirigente della Northern, inizia le proprie ricerche per scoprire la verità e, a mano a mano che esplora l’isola, la cappella diroccata e il faro stesso in cui risiede, riporta a galla suppellettili che il mare sembra volerle mostrare.
Finché non sente anche lei il canto degli abissi…

Il libro di oggi è Il canto degli abissi di Valentina Piazza, un romanzo ricco di mistero, immerso nel mare della Scozia e tra paesaggi mozzafiato.

1900. James Ducat è il sovrintendente del faro dell’isola di Eilean Mor. Un giorno lui e i suoi due fedeli marinari scompaiono senza lasciare nessuna traccia. 

Giorni nostri. Morgan Ducat, nipote di James Ducat, decide di chiarire il mistero della scomparsa del suo antenato e coinvolge nella ricerca Jacob Holsen, il dirigente della Northern Lighthouse Board che in precedenza aveva inspiegabilmente insabbiato l’inchiesta. 

Ho iniziato a leggere questo romanzo non avendo nessuna aspettativa. Non conoscevo Valentina Piazza, non avevo letto niente di suo e leggendo la trama, che comunque mi aveva incuriosita, non avrei mai pensato di trovarmi davanti ad un romanzo così ben scritto, così scorrevole e interessante. 

La narrazione si divide in due parti. La prima, ambientata ai primi del 1900 racconta la sparizione di tre guardiani del faro, peraltro realmente accaduta. Questa parte è ben strutturata, i protagonisti ben delineati e l’autrice è riuscita a creare un’aurea di mistero che porta il lettore a leggere avidamente le pagine successive.

La seconda parte è ambientata ai giorni nostri. anche qui la narrazione è scorrevole e si fa via via più serrata, coinvolgendo il lettore e incuriosendolo sempre di più. Anche in questo caso i personaggi sono ben caratterizzati. Lei, Morgan, è caparbia e determinata, molto coraggiosa ma anche imprudente. Lui, Jacob, all’inizio è freddo e distaccato, arrogante e presuntuoso, per poi rivelarsi pieno di passione e intraprendenza, nonché persona leale e sincera. 

Ma la vera protagonista è l’isola di Eilean Mor, con il suo paesaggio selvaggio, il suo mare burrascoso e tutto ciò che si nasconde nei suoi abissi. 

Si tratta, quindi, di un bellissimo romanzo d’evasione, dove mistero, leggenda e realtà si intrecciano magistralmente, facendo sognare e appassionare. Il lettore si incanta con le descrizioni, che l’autrice riesce a rendere alla perfezione, di uno sei paesaggi più belli al mondo.

Avete letto Il canto degli abissi? Vi aspetto per commentarlo insieme!

Resta connesso. Segui la nostra pagina Facebook e iscriviti alla newsletter, in modo da non perderti nemmeno una novità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.