Il baco da seta – Robert Galbraith

Il baco da seta Book Cover Il baco da seta
Le indagini di Cormoran Strike
Robert Galbraith
Giallo/Thriller
Salani
2014
Digitale - Cartaceo
555

Londra. L'eccentrico scrittore Owen Quine non si fa vedere da giorni. Non è la prima volta che scompare improvvisamente, ma non è mai stato via così tanto tempo e la moglie ha bisogno di ritrovarlo. Decide così di assumere l'investigatore privato Cormoran Strike per riportare a casa il marito. Ma appena Strike comincia a indagare, appare chiaro che dietro la scomparsa di Quine c'è molto di più di quanto sua moglie sospetti. Lo scrittore se n'è andato portando con sé il manoscritto del suo ultimo romanzo, pieno di ritratti al vetriolo di quasi tutte le persone che conosce, soprattutto di quelle che ruotano attorno al suo mestiere. Se venisse pubblicato, il libro di Quine rovinerebbe molte vite: perciò sono in tanti a voler mettere a tacere lo scrittore... Ricco di colpi di scena, uno spaccato degli intrighi del mondo editoriale londinese, "Il baco da seta" è il secondo romanzo della serie che ha per protagonisti Cormoran Strike e la sua assistente, la giovane e determinata Robin Ellacott.

 

Il baco da seta – Robert Galbraith

Con Il baco da seta, torna Robert Galbraith (pseudonimo di J.K. Rowling) e soprattutto, torna Cormoran Strike.

Dopo il successo mediatico per la risoluzione del caso dell’omicidio di Lula Landry (Il richiamo del cuculo. Qui la nostra recensione), gli affari di Cormoran Strike, investigatore privato, subiscono un’impennata.
Quando una donna, Leonora Quine, si rivolge a lui perché indaghi sulla scomparsa del marito, non può che accettare.
Owen Quine, un uomo sgradevole, con un bruttissimo carattere e a tratti viscido, è uno scrittore ed è scomparso da dieci giorni. La moglie si è rivolta alla polizia che non vuole intervenire perché non è la prima volta che lo scrittore va in “ritiro” a casa di un’amica. La moglie è disperata perché i due hanno una figlia disabile e ha bisogno di aiuto.

Cormoran inizia ad indagare e scopre che la sua sparizione non è legata ad una delle sue numerose “amiche” ma è sicuramente legata al suo manoscritto, Bombyx Mori, il libro da lui scritto e in attesa di pubblicazione (Bombyx Mori: nome latino del baco da seta). Il libro allegorico di Quine è una vera bomba di cattiveria e contiene i ritratti fedeli di un sacco di persone che lavorano nel mondo dell’editoria londinese e ne svela anche i più turpi segreti.

Quando poi Quine viene ritrovato morto nell’esatto e raccapricciante modo in cui era descritta la morte di Bombyx Mori nel libro, la questione diventa palese: chi ha qualcosa da nascondere? Chi non voleva che il libro fosse pubblicato?
Una ridda di sospettati vengono interrogati da Cormoran. Tutti hanno un probabile movente. Chi è stato?

A far da sottofondo alla trama intricatissima de Il baco da seta, c’è la storia di Robin e del fidanzato Matthew. Robin vorrebbe che il fidanzato incontrasse Cormoran ma Matthew continua a procrastinare l’incontro. Quando, finalmente, Robin riesce a farli incontrare, Matthew è scostante, antipatico e inutilmente aggressivo. L’argomento “Cormoran” è fonte di litigio continuo per la coppia e Matthew è spesso geloso, anche se non si capisce se sia geloso di Cormoran in quanto uomo o per quello che rappresenta per Robin: emozione, avventura, novità e la possibilità di essere più di una segretaria qualsiasi.

Personalmente, detesto Matthew con tutte le mie forze. È pedante, pesante, antipatico, accentratore, egocentrico… Continuo?

Molto bello l’evolversi del rapporto tra Robin e Cormoran. Sono curiosa di vedere dove ci porterà la Rowling: Robin mollerà Matthew?

Forse l’amore è proprio questo, pensò Strike, prendendo le parti di Fancourt contro una Robin invisibile e critica, che per qualche ragione si ergeva a giudice, mentre lui beveva Doom Bar e fingeva di leggere dell’inverno peggiore della storia. Tu e Matthew… Strike vedeva ciò che a Robin sfuggiva: la condizione per stare con Matthew era rinunciare a essere se stessa.

Il linguaggio diventa molto più duro rispetto a Il richiamo del cuculo. Da un certo punto di vista, essendo abituata alle imprecazioni soft di Harry Potter (indimenticabile: “Nel nome dei più consunti slip di Merlino!” ne I doni della morte), fa impressione sapere che la Rowling possa spaziare così tanto tra le “volgarità” e gli insulti. Di fatto, il linguaggio in cui è scritto Il baco da seta è perfetto per rendere l’idea dell’atmosfera cupa che pervade il libro.

Per saperne di più, dovrete leggere Il baco da seta.

La serie delle indagini di Cormoran Strike è composta da:

  • Il richiamo del cuculo
  • Il baco da seta
  • La via del male del male (uscita programmata in Italia per il 9 giugno! Non vedo l’ora!)

Vi lascio con il book trailer e vi aspetto per i commenti sul blog e sulla nostra pagina Facebook.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.