ogni giorno viene sera

Ogni giorno viene sera di Giulia Benedetti

Ogni giorno viene sera
Giulia Benedetti
rosa
self publishing
marzo 2017
digitale
165

Julia Frontini, 61 anni, una vita solitaria e piena di delusioni.
Il suo ex marito l'ha lasciata per una donna più giovane, sua figlia si è sposata e vive all'estero per lavoro.
Le uniche cose che le danno davvero la felicità sono le pulizie di casa e il club del libro tutti i mercoledì sera, che frequenta insieme a delle donne che non sopporta nemmeno un pò.
Vive in Viale Ombroso, un quartiere della periferia di Pavia pieno di villette a schiera, dove ogni sera, tutti chiudono le porte delle loro case rimanendo soli. Compresa Julia.
Continua così da anni, la sua vita, tra un'aperitivo con l'amica di sempre, e le mattinate insieme alla vicina quarantacinquenne Rossana.
Fino a che, un giorno, l'arrivo di un maggiolino giallo sconvolge le vite di Viale Ombroso.
Su quel maggiolino c'è Marco Ravelli, il nuovo vicino sessantaquattrenne. Marco è bello, sa di esserlo, e non fa assolutamente nulla per nasconderlo. Soprattutto quando incontrerà Julia, complice una vecchia usanza e una banalissima scusa.
Quell'incontro quasi "obbligato", sarà l'inizio della trasformazione di Julia. Deciderà finalmente che è stanca di piangersi addosso per i fallimenti della sua vita, deciderà che è ora di prendere in mano le redini del gioco e ritornare ad essere la donna brillante che è sempre stata. E, magari, ritrovare l'amore.
Con protagoniste le amiche di sempre di Julia, situazioni imbarazzanti e divertenti, "Ogni giorno viene sera" è un romanzo che parla di rivincita, e del riscatto di una donna che ha davvero ancora tanto da dare in quel suo meraviglioso cuore colmo d'amore.

Ogni giorno viene sera è il nuovissimo romanzo di Giulia Benedetti, pubblicato in self publishing su Amazon a marzo 2017. L’abbiamo letto per voi… e anche per noi.

Come cita la sinossi, la nostra protagonista è Julia Frontini, una sessantunenne un po’ delusa dalla vita amorosa. A risvegliarle gli ormoni arriva il donnaiolo Marco Ravelli, sessantunenne anche lui.

Questo, care lettrici compulsive, è un aspetto che mi ha colpita molto: l’età dei personaggi. Quasi sempre, in questo genere di romanzi, vediamo, anzi, leggiamo, di giovani protagoniste e giovani protagonisti che si intrecciano in trame amorose. In questo caso invece no, e mi è piaciuta molto questa nota di originalità.

Tutto, in Ogni giorno viene sera, scorre molto piacevolmente. La trama è fluida e senza buchi.

I personaggi sono caratterizzati alla perfezione, sia i due protagonisti che i secondari. Non potrete fare a meno di affezionarvi a Julia, così dolce ed elegante nei modi di fare e nell’esprimersi.

Mi è piaciuta anche l’ambientazione principale: Viale Ombroso, con quel nonsoché di esterofilo nella descrizione. L’ho immaginata proprio come Wisteria Lane ( per chi non lo sapesse è la via dove hanno ambientato la serie Desperate Housewives).

Però un appunto lo devo fare. C’è stata una cosa che proprio non mi è piaciuta, ma ammetto che è più una cosa mia personale, piuttosto che un vero e proprio errore della Benedetti, sta di fatto che io non sopporto l’appellativo che va tanto di moda di questi tempi: MILF ( anche qui, per chi lo dovesse usare a sproposito, sappiate che è l’acronimo di Mother I’d Like to Fuck… a voi la traduzione)

 

Nel libro, uno dei personaggi viene etichettato proprio così e non mi è piaciuto molto, sebbene la caratterizzazione del personaggio si adegui perfettamente.

Concludendo, Ogni giorno viene sera è un romanzo sicuramente da leggere e con il quale passare qualche ora in totale relax alle prese con le vite amorose di due sessantenni.

Complimenti a Giulia Benedetti.

 

 

Resta connesso. Segui la nostra pagina Facebook e iscriviti alla newsletter, in modo da non perderti nemmeno una novità.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.