Calendar Girl di Audrey Carlan – Ottobre

Calendar Girl - Ottobre Book Cover Calendar Girl - Ottobre
Calendar Girl
Audrey Carlan
romanzo rosa
Mondadori
20 settembre 2016
digitale e cartaceo
90

Ottobre: Malibu, California.

Avevo bisogno di soldi, tanti soldi. In ballo c'era la vita di mio padre. Io però non avevo un centesimo, per arrivare a fine mese facevo la cameriera. Non avevo un amore e, diciamolo, all'amore, quello con la a maiuscola, non ci credevo neanche più tanto. Le mie storie fino ad allora erano state solo fonti di guai e delusioni.
Mi hanno offerto un lavoro. Recitare il ruolo della fidanzata di uomini di successo. In pratica per un mese dovevo fingere di essere la loro compagna davanti agli occhi di tutti e in cambio ognuno di loro sarebbe stato disposto a pagarmi centomila dollari. 12 mesi, 12 città, 12 uomini ricchi, famosi, inarrivabili, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi. Più di un milione di dollari. Il sesso, chiariamoci, non faceva parte degli accordi. Quello dipendeva e dipende sempre solo da me.
L'amore neanche quello faceva parte del piano. Ma intanto quello non dipende da nessuno...
Sono tutti uomini da sogno. Che poi sono persone. Intriganti, fragili, che hanno paure, segreti e verità nascoste. Loro hanno scelto me. Per un mese sono entrati nella mia vita. Tutti mi hanno lasciato qualcosa. E uno mi sta chiedendo di cambiare le regole del gioco... ma l'amore, tutti lo sanno, di regole non ne ha.
Ho intrapreso questo viaggio perché era l'unico modo per salvare la vita di mio padre.
Mi sono fidata, ho buttato il cuore oltre l'ostacolo.
Ed è iniziata la favola.
Il viaggio ha salvato la mia, di vita.
Trust the journey,
Mia

L’ottobre di Mia è un mese decisamente impegnato.

Buongiorno Care Compulsive e bentrovate! Torniamo a parlarvi del mondo complicato e seducente di Mia e del suo anno da calendario!

Dopo le vicissitudini di settembre in cui Mia scopre di avere un fratello e grazie a lui riesce a troncare finalmente i rapporti con l’odiato Blaine, ci troviamo in un ottobre che, come vi accennavamo, è pieno di pathos.

Intanto, i sospetti di Mia si rivelano, purtroppo, corretti: Wes è stato rapito da un gruppo di estremisti in Indonesia e le notti che Mia passa in attesa della sua liberazione sono terribili.

Ebbi una stretta al cuore, quasi dolorosa. Presto, sarebbe tornato a casa. Dovevo avere fede. Quel che conta è il viaggio, “trust the journey”. Mai come ora dovevo credere alle parole che mi ero fatta tatuare sul piede.

Quando, finalmente, l’angoscia si allenta e Wes torna, la situazione è tesa e speziata al tempo stesso. L’uomo ha subito delle torture psicologiche e fisiche che lo hanno segnato e Mia adopererà tutta se stessa per liberare il suo uomo dai ricordi dolorosi che hanno inferto cicatrici sulla sua anima forte.

Intanto Mia incontrerà il dottor Drew e lo show man Kent per lavoro e… che aspettate?

Noi non possiamo certo spoileravi nulla… 😉

Resta connesso. Segui la nostra pagina Facebook e iscriviti alla newsletter, in modo da non perderti nemmeno una novità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.