Crea sito

Vita da blogger: la mia blogging routine quotidiana

Oggi iniziamo la settimana con il botto, o meglio con il blogging. Ad inizio 2019 mi ero ripromessa di scrivere un post al mese sul tema del blogging. Diciamo che a parte maggio e giugno, sono riuscita ad essere costante. Abbiamo parlato di quello che fa una beauty blogger, di come è cambiato l’approccio degli utenti ai blog, dell’ostico tema delle collaborazioni ed altro ancora. Non vi ho ancora detto, però cosa faccio io nella mia vita da blogger, per cui ho pensato di scrivervi un po’ in cosa consiste la mia blogging routine quotidiana.

blogging routine

Non essendo blogger di professione, ma semplicemente per passione, non mi occupo del blog per 8 ore al giorno. Nonostante ciò, il tempo che mi porta via è piuttosto considerevole. Per questo motivo, mi viene incontro la gestione del tempo e l’organizzazione maniacale di post e foto. Ovviamente le cose che faccio non sono sempre uguali ogni giorno, anche perché appunto non essendo il mio lavoro, può capitare che un giorno o due io non riesca neanche ad accedere alla piattaforma del blog, quindi non riesca neanche a vedere se ci sono commenti da approvare.

La mia blogging routine al mattino

Al mattino solitamente non ho molto tempo a disposizione, per cui non è che io faccia grandi cose. In genere mi occupo di controllare la posta elettronica e di rispondere ad eventuali email. Se proprio dovessi avere i minuti contati, leggo la posta, ma le risposte slittano al pomeriggio. Altra cosa che faccio, è dare un’occhiata ai social sia per tenermi aggiornata, che per essere più presente. Condivido qualche storia se ho tempo e qualche pin su Pinterest relativo a miei articoli o altro.

Quando riesco ad avere una o due ore libere al mattino, cerco di portarmi avanti con le fotografie che mi serviranno nei post dei mesi successivi. Ad esempio, se ho più tempo e la luce lo consente, creo i look per le makeup challenge a cui sto partecipando ormai da un anno. Se invece, ho solo un’oretta, monto la softbox (di cui trovate le storie in evidenza su Instagram) e scatto in blocco foto a vari prodotti, in modo da trovare pronte le foto per 5-10 articoli. Dipende sempre dalle tempistiche.

fotografare blog

La mia blogging routine nel pomeriggio

Nel pomeriggio in genere, ho decisamente più tempo e quindi riesco a fare molte più cose. Solitamente la prima cosa che faccio è rispondere alla email se non sono riuscita nella mattina. Poi accedo alla piattaforma del blog e approvo e rispondo agli eventuali commenti, monitoro quelli che sono i dati relativi a visitatori, pagine e sessioni e poi mi dedico alla creazione dei contenuti. Ovviamente non tutti i giorni creo contenuti nuovi, altrimenti vedreste centinaia e centinaia di articoli all’anno. Magari un giorno creo un nuovo articolo, un altro ne edito alcuni vecchi, altre volte ancora, sistemo solo il SEO e preparo le notifiche push.

All’occorrenza, nel pomeriggio, mi dedico anche a tutto ciò che riguarda l’editing delle foto. Le scarto, le seleziono per bene, le edito, ne riduco le dimensioni e le carico sulla piattaforma del blog o su Google Drive in modo da averle pronte anche sul telefono per i social. Diciamo che, tra le varie cose, editare le foto e scrivere un articolo da zero, sono quelle che mi portano via più tempo in assoluto.

Nel pomeriggio (o nella mattina se ho molto tempo), mi occupo anche del piano editoriale dei post da condividere su Instagram e Facebook: cioè, quali articoli/foto condividere in un determinato giorno e solitamente mi organizzo per tutto il mese. Poi non sempre riesco a rispettarlo, ma quella è un’altra storia.

bloggare

E nei tempi morti?

Quando parlavo di ottimizzare i tempi, mi riferivo per lo più a questo. Ho imparato a sfruttare tutti quei ritagli di tempo che altrimenti non utilizzerei. Ad esempio, se sto aspettando o sono sul pullman, mi porto avanti con la programmazione dei post che verranno caricati su Instagram e Facebook. Nel caso di Facebook, c’è la possibilità di programmarli e mandarli in automatico sulla piattaforma stessa. Per quanto riguarda invece Instagram, esistono delle app che aiutano in questo. Io utilizzo Planoly e mi ci trovo molto bene.

Altra cosa che faccio sempre da telefono nei tempi morti, è pianificare il calendario editoriale del blog ed appuntare idee per futuri articoli, semplicemente utilizzando l’applicazione delle note già presente sullo smartphone. Mi diverto anche a creare i template o i freebies dall’app Canva nei ritagli di tempo sia da telefono che da computer.

Quando ho anche mezz’oretta di tempo a disposizione, mi dedico anche alla pulizia dei pin e degli account che non seguo più con piacere sui vari social. La pulizia dei pin la trovo efficace sia per non avere bacheche stra-piene, sia perché la cosa aiuta ad ottenere maggiori visualizzazioni. Di tanto in tanto mi dedico anche allo studio. Sì, avete letto bene: studio. Leggo articoli per migliorarsi come blogger, come analizzare i dati del blog e trarre ispirazione. Se così non facessi, il blog non migliorerebbe ed io non saprei bene che tipo di argomenti affrontare.


Ed eccoci giunti alla fine. A grandi linee, queste sono le cose che svolgo più o meno quotidianamente per mandare avanti il blog. Vi aspettavate tutto questo o siete anche voi blogger? Come gestite quotidianamente il vostro blog e i social, se siete blogger? Fatemi sapere 😉

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog oppure attiva le notifiche push 😉
Se ti piace il tema del blogging, allora leggi anche:

8 Risposte a “Vita da blogger: la mia blogging routine quotidiana”

  1. Sai che sono una fan della rubrica. Anche io, come altri dei commenti, non ho una routine programmata ma tutti i giorni faccio sempre le solite cose. Siccome il mio blog è per lo più incentrato sulle beauty news è proprio la ricerca di queste che mi porta via molto tempo. Fare la “cacciatrice” di notizie beauty porta via energie, le notizie sono frastagliate e si fa un grosso lavoro di ricerca di info e immagini scorrendo decine e a volte centinaia tra pagine web e foto. Quando invece pubblico la recensione, come per te, il grosso è fare le foto ma anche lì ho ottimizzato il lavoro scattando ed editando dal cellulare, sì forse non molto “profescional” ma alla fine il risultato mi va bene lo stesso e risparmio tempo. Non ho un’agenda con un piano editoriale, ma proprio perchè molto dipende dalla quantità di beauty news del periodo, dò priorità a queste rispetto alle recensioni che spesso slittano per lasciar loro il posto.

    1. Ma sì, ognuno poi si regola a modo proprio. Io mi sono accorta che avere una routine del genere mi aiuta a mantenere gli obiettivi, per cui preferisco procedere così. Alla fine comunque l’importante è essere elastici: se così non fosse, quei giorni in cui riesco appena ad accendere il portatile, non concluderei nulla.
      Vero! La ricerca di comunicati stampa e novità porta via tantissimo tempo ed energie. Io ci ho provato qualche volta, ma è davvero una faticaccia, per cui hai tutta la mia stima!

  2. Lavorando otto ore so quanto è importante la pianificazione e cosa vuol dire avere poco tempo a disposizione.
    Il grosso del lavoro lo porto avanti durante il weekend, scattando quante più foto possibili la mattina.
    Nei “tempi morti” mi piace pensare ai nuovi post da scrivere 🙂
    Un bacione cara!

    1. Ciao Linda!
      Verissimo! Io ho imparato la lezione quando mi sono ritrovata con il pc rotto per ben due volte: avere dei post e delle foto pronti mi hanno aiutata a non tenere il blog “morto” per troppo tempo!
      Bacioni :-*

  3. In quanto blogger capisco quello che c’è dietro ma ti dirò, faccio un po’ come capita, come mi sento e in base al tempo che ho, non ho una routine insomma. Generalmente sì faccio appunto le foto di mattina, ma scrivo magari la sera tardi, a volte appunto la mattina, altre il pomeriggio. Sono scapestrato. Uso molto la programmazione dei post di Facebook, molto comoda!

    1. Guarda Pier, non ti nascondo che in alcuni periodi anche a me è capitato di andare un po’ allo sbaraglio, ma diciamo che cercare di mantenere la routine (in base agli impegni e al tempo a disposizione) mi aiuta. Sono una tipa abitudinaria quando si tratta di lavoro, sport o hobby. Se vado allo sbaraglio, mi sembra di essere meno produttiva.
      Vero! La programmazione di facebook è una mano santa! Se fosse disponibile anche su ig direttamente sarebbe una grossa mano!

    1. Grazie Vale <3
      Sì, la luce naturale è sempre spettacolare da utilizzare se è una bella giornata. Diciamo che la softbox a me salva in un sacco di situazioni: tipo i faretti li uso anche quando devo scattare le foto di un look ed è già buio oppure quando piove per giorni e giorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.