Crea sito

[Review] – Tonico Astringente Antos Cosmesi

Rieccomi a parlarvi di Antos Cosmesi. Mi rendo conto che si tratti di un brand che vi sto citando spesso negli ultimi articoli, però ho finito o ho in dirittura di arrivo diversi prodotti e quindi voglio parlarvene. In particolare, giusto oggi ho terminato il loro famoso tonico astringente, per cui iniziamo!

tonico astringente

Se mi seguite da tempo, probabilmente saprete che non sono mai stata una grande utilizzatrice di tonici viso. Non credevo facessero granché sulla mia pelle per cui non li ho mai inseriti in modo costante nella mia skincare. In realtà negli ultimi dieci anni circa, l’industria cosmetica ha fatto un bel passo in avanti con le formule e se prima non si trovavano tonici pensati per ogni esigenza (o quasi), ora possiamo dire il contrario.

Dallo scorso autunno, ho infatti deciso di provare ad inserire regolarmente il tonico nella mia routine ed è scoccata la scintilla grazie al tonico detergente di Natura Siberica. L’ho apprezzato dalla prima all’ultima goccia e posso ritenermi soddisfatta di questa mia scelta. Nello stesso periodo avevo acquistato anche il tonico astringente Antos che ho iniziato ad utilizzare solo dopo aver terminato il primo.

Non mi soffermo molto sul pack, perché quasi tutti i cosmetici Antos, hanno una linea molto pulita e distinguibile. Per questo motivo, preferisco passare a parlarvi direttamente delle caratteristiche del tonico astringente. Come la maggior parte dei tonici si presenta come un liquido trasparente dalla consistenza acquosa. Al contrario dell’acqua, però questo tonico ha un odore piuttosto intenso. Ha infatti una profumazione in cui si percepiscono nitidamente la salvia ed il rosmarino. Mi rendo conto che questo possa sembrare poco allettante, visto che un po’ ricorda l’odore dell’arrosto, però a me è piaciuto e poi non rimane a lungo sulla pelle, per cui non mi è mai risultato invadente.

tonico astringente antos

INCI Tonico Astringente Antos Cosmesi

Il tonico astringente Antos va dritto al punto con una lista di ingredienti essenziale, ma funzionali. Al suo interno troviamo infatti estratti di rosmarino, salvia e hamamelis dalle proprietà purificanti e seboregolatrici, per questo motivo è pensato per pelli miste, grasse o a tendenza acneica.

Aqua, Hamamelis virginiana leaf water, Salvia officinalis leaf water, Rosmarinus officinalis extract, Sodium levulinate-Sodium anisate.


Antos ci dice che il tonico astringente aiuta ad attenuare l’aspetto dei pori dilatati e a mantenere l’incarnato fresco, compatto e levigato. Personalmente per quanto riguarda l’aspetto dei miei pori dilatati non ho notato quasi differenza, ma per quello so bene che pochissimi prodotti su di me funzionano bene in tal senso. Un esempio era il siero restringi-pori di Yves Rocher, garantendo comunque un’azione limitata nel tempo in quanto dopo averlo terminato, i suoi benefici sulla mia pelle sono rimasti per circa un paio di mesi.

Diversi benefici invece li ho riscontrati per quanto riguarda l’aspetto generale della mia pelle. Non posso dire che mi siano sparite imperfezioni, perché mentirei, però risultavano molto più contenute. La cosa che, però mi ha entusiasmata fin dai primi utilizzi è l’effetto che garantiva sulla mia pelle nell’arco della giornata. Proprio come il tonico Natura Siberica, quello Antos riesce a mantenermi la pelle opacizzata per diverso tempo, anche in caso di temperature in salita.

Al mattino ne applicavo 3-5 gocce direttamente con le mani e lo tamponavo su tutto il viso fino a farlo assorbire completamente. I tempi di assorbimento sono molto rapidi davvero e non ho mai avvertito pizzicore, rossore o la pelle appiccicosa. Alla sera invece, dopo aver rimosso il makeup e deterso il viso, ne versavo qualche goccia sul pad e lo passavo su tutto il viso, in modo da riuscire a rimuovere al tempo stesso gli eventuali ultimi residui di makeup.


Scheda Prodotto

  • Nome: Tonico astringente Antos Cosmesi
  • Reperibilità: negozio fisico e online del brand, bioprofumerie fisiche e online che rivendono il brand
  • Quantità: 125ml
  • PAO: –
  • Prezzo: 5€ sul sito del brand, in altri store il prezzo può leggermente variare
  • Pro: leggero – lenisce la pelle e tiene a bada imperfezioni e lucidità
  • Contro: l’odore può non piacere a tutti – non ho riscontrato una grande azione astringente (ma non so se può essere davvero considerato un contro)

Tirando le somme, posso dire senza ombra di dubbio che il tonico astringente Antos è un ottimo sostituto del mio amato tonico Natura Siberica. In più è un pelo più economico e per di più è completamente made in Italy e fatto da una piccola (ma non troppo) realtà italiana, cosa che me lo fa apprezzare ulteriormente. Per il momento non lo riacquisterò perché nel mio ordine dal loro sito avevo acquistato l’acqua aromatica d’arancio di cui vi parlerò più in là.

Siete abituali utilizzatori di tonici viso? Quali sono i vostri preferiti di sempre e quali invece sono stati delle delusioni? Lasciando un commento ci aiuti a scoprire prodotti nuovi e magari evitare qualche ciofeca 🙂

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog, attiva le notifiche push  o iscriviti alla Newsletter del blog 😉
Sei alla ricerca di un tonico viso? Allora leggi anche Caudalie Vinoperfect | Essenza di luminosità & Siero illuminante anti-macchie

7 Risposte a “[Review] – Tonico Astringente Antos Cosmesi”

    1. Ciao! Guarda credo che sia questo, che l’acqua aromatica arancio di Antos possano essere buone nel tuo caso. Oppure, se vuoi cambiare brand, potresti provare con Natura Siberica ed il loro tonico purificante 😉

  1. Ho provato più di un paio di tonici Antos (mi pare quello addolcente e rassodante) e li ho apprezzati entrambi. Ammetto che confido poco nei tonici, nel senso che non ne ho mai trovato uno che avesse su di me una azione così spiccata e sconvolgente che mi convincesse che è una categoria di prodotti da amare. Diciamo che mi basta idratino e rinfreschino 😁
    Baci!

    1. Ciao Pier! Ti dirò ora che sto utilizzando l’acqua aromatica all’arancio, non ho notato una grande differenza con quello astringente. Magari è presto per dirlo, però per ora, questa è l’impressione che ho avuto. Io apprezzo il fatto che riescano anche a tenermi a bada la lucidità 🙂
      Un abbraccio

  2. Devo ammettere che di questo tonico ne ho sempre e solo sentito parlare molto bene. Da come lo descrivi un’alternativa mi sembra Acqua di Luna di LUSH che provai anni e anni fa, ma a livello di prezzo vince Antos ovviamente.
    Al momento ho finito giusto stasera una travel size di un tonico kiehls che mi è piaciuto moltissimo e credo prenderò la full size con la stagione fredda. Alla mattina ne uso uno di alverde un po’ meh che non mi fa nè caldo nè freddo e al kiehl’s sostituirò il Milky Tonic di Pixi che era già aperto, ha un profumo buonissimo!

    1. Ciao Vale!
      Sì sì, anche io e infatti ho finito per prenderlo. Antos è ancora troppo sottovalutata secondo me. Per i prezzi e la qualità che hanno i loro prodotti, secondo me meriterebbero di ricevere una maggiore attenzione.
      Il milky tonic di Pixi mi attira un sacco, ma so che non fa per me perché è pensato per le pelli più secche 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.