Crea sito

[Review] – Sephora Hello Lovely* Palette + Swatches

Qualche mese fa, grazie all’app Powderly – creata da The Powder Roomho vinto con uno dei loro sample game la palette Hello Lovely* di Sephora. Non a caso ho deciso di utilizzare come sfondo per le foto la lettera e la bustina di pluriball (figherrima) contenuti nel pacchetto. Ora che è trascorso un po’ di tempo e ho avuto modo di provarla adeguatamente, vi dirò un po’ che ne penso.

Il pack della palette è una gioia per gli occhi. La palette è contenuta in un astuccio triangolare in cartone rosa pallido che nella porzione frontale reca lo stesso identico disegno della palette, in aggiunta troviamo il nome della palette. Nella porzione posteriore invece, troviamo le dimensioni delle cialdine, la composizione di ombretti interna, i suggerimenti di utilizzo e gli ingredienti. Personalmente non ho seguito i suggerimenti quando la utilizzavo, ma mi sono lasciata ispirare liberamente dal momento. Questa volta non vi trascrivo i vari INCI, visto che si vedono abbastanza bene dalla foto sottostante.

Una volta tolta dallo scatolino, troviamo la palettina triangolare in cartone rigido rosa, con un simpatico faccino stilizzato sopra. Il nome e l’espressione della faccina sono un chiaro riferimento a San Valentino, visto che questa palette faceva parte delle uscite pensate per la scorsa festa degli innamorati. In ogni caso qualche mese fa, nello store Sephora che ho vicino (è comunque ad un’ora di macchina da dove vivo), l’ho vista e neanche a farlo apposta, ero stata tentata di autoregalarmela.

La palette ha un’apertura calamitata piuttosto salda, ma ciò non costituisce un problema utilizzandola, in quanto se aperta a sufficienza non tende a richiudersi. So che ad alcune è capitato con la nuovissima palette Nabla, per cui mi sembrava giusto segnalarlo. Una volta aperta, troviamo la scritta “Just for you” e la base color pesca in cui sono incastonate le nove cialdine, anch’esse triangolari. Il messaggio interno, cercando su internet, ho notato che in alcuni casi era differente, però non saprei a cosa attribuirlo. A protezione degli ombretti c’è una pellicola trasparente, indovinate un po’? Triangolare. Credo di non aver scritto così tante volte questa parola in quasi tre anni di blog.

Ogni cialdina è numerata e i triangoli, come si vede dalla foto sono invertiti in maniera alternata. La selezione colore non è propriamente innovativa, ma è comunque piacevole alla vista e soprattutto utilizzabile in varie occasioni. Tra l’altro viste le dimensioni, la compattezza e la presenza di vari finish la rendono una palette utile da portare in viaggio.

All’interno troviamo infatti, ombretti totalmente opachi (1-3-4-6) ed ombretti shimmer (2-5-8-6-9) con colori che vanno dai più tenui e chiari ai bronzo-marroni e due cialde per un tocco di colore. Ve li mostro e ne parliamo insieme.

Questi sono i primi cinque della fila superiore. In ordine abbiamo un marrone scuro freddo opaco, un marrone shimmer con riflessi oro, un viola melanzana di media intensità opaco, un color crema opaco, uno champagne shimmer abbastanza neutro.

Queste sono le cialde rimanenti. L’ordine è un pelo invertito, ma i colori si distinguono in maniera netta, per cui non mi sembra un grosso problema. Abbiamo un blu a base nera opaco con glitter blu elettrico, un rosa polvere freddo opaco, un oro caldo shimmer quasi aranciato sotto alcune luci, un avorio shimmer neutro.

La texture e la scrivenza sono differenti in base al finish. In generale le cialde shimmer hanno una texture morbida, quasi burrosa per la marrone e la oro, ed hanno un’ottimo rilascio di colore e brillantezza, specie se applicati con le dita. Gli opachi invece, sono più duretti e spolverano un po’. Tra l’altro ho notato che, ad eccezione del più chiaro, non hanno un’ottima scrivenza e bisogna lavorarli con attenzione per evitare in primis chiazze di colore con i più scuri, e poi per intensificarli e sfumarli, specialmente il viola ed il rosa.

L’ombretto n°6 (il blu a base nera con gli sbrillini) ha caratteristiche diverse da tutti gli altri. Non è duro come gli opachi, ma nemmeno morbido come gli shimmer. In cialda appare molto più blu, mentre swatchato/applicato sembra un nero con glitter blu. In questo caso la scrivenza è maggiore rispetto alla media degli opachi, ma bisogna comunque fare attenzione per evitare chiazze di colore.

Veniamo ora alle prestazioni di questa palette. Ho dovuto fare varie prove e le conclusioni sono state quasi sempre le stesse. Su di me questi ombretti funzionano poco, ma ora mi spiego meglio. Per quanto riguarda scrivenza e sfumabilità, le prestazioni sono le medesime in qualsiasi condizione. Quello che su di me funziona poco riguarda: durata dell’ombretto sulla palpebra, e durata dell’intensità dei colori.

Le primissime volte che l’ho utilizzata, ho sempre tenuto il trucco per poche ore, per cui sull’app (visto che il sondaggio relativo alla qualità del prodotto sarebbe scaduto in pochi giorni) l’ho anche valutata positivamente. I problemi sono subentrati quando le ore sono aumentate. In generale utilizzando solo una base per ombretto – indipendentemente se si trattasse della Milani o della Hean – ho notato che le polveri andavano a depositarsi nella piega dell’occhio dopo 4-5 ore e per di più i colori tendevano a perdere intensità e mescolarsi tra loro, dando un effetto caotico al trucco.

Dopo varie volte che ho visto che in questo modo non andava, ho provato con la combo base ombretto + matitone cremoso, visto che generalmente in questo modo riesco ad ottenere risultati ancora migliori in fatto di tenuta ed intensità. In questo modo, la tenuta è migliorata di un paio d’ore, dopodiché è avvenuto il solo deposito nelle pieghe, perdita d’intensità e mappazzone quasi monocromatico.

Ho poi sperimentato con la combo base per ombretto + ombretto compatto color crema opaco (sia della stessa palette, che di altre in mio possesso), in modo da togliere qualsiasi eventuale patina grassa. In questo caso non ho riscontrato depositi nelle pieghe, ma dopo 5-6 ore, gli ombretti perdevano di intensità e diventavano un tutt’uno.

A questo punto mi è sorto il dubbio che fossero gli ombretti della stessa palette a non funzionare bene tra di loro. Effettivamente utilizzando la combo base per ombretto + ombretto compatto color crema opaco e utilizzando altri prodotti per la piega dell’occhio, ho riscontrato un lieve miglioramento. In questo modo ho potuto notare che:

  • l’ombretto sulla palpebra mobile della palette non è diventato un tutt’uno con quello nella piega (di altre palette, brand ecc)
  • gli ombretti sulla palpebra mobile della stessa palette, messi uno più internamente e l’altro più esternamente sono diventati un tutt’uno
  • l’intesità si perde comunque dopo circa 6 ore

Insomma pare proprio che questi ombretti non riescano a lavorare bene insieme ed è un gran peccato, perché viste le cialde presenti, con questa sola palette si potrebbero creare vari look e invece no.


SCHEDA PRODOTTO

  • Nome:  Hello Lovely* Palette Sephora
  • Reperibilità: Sephora
  • Quantità: 9×0,66g
  • PAO: –
  • Prezzo: circa 10€
  • Pro: pack accattivante, dimensioni e compattezza, presenza di vari colori e finish, buona scrivenza
  • Contro: scarsa tenuta degli ombretti, gli ombretti della stessa palette tendono a mescolarsi tra loro una volta sugli occhi, tendono a depositarsi nelle pieghe

Non capisco se si tratta solo di un problema mio o in generale anche su altre e con altri prodotti crea questi problemi. Del resto giusto qualche tempo fa, una ragazza su YT si lamentava del fatto che spesso le palette, osannate da moltissimi, le facessero lo stesso difetto (ombretti che diventavano un tutt’uno).

Voi avete avuto modo di provarla? Vi piace la selezione colori? Come vi ci siete trovati? Anche a voi palette amate da molti, fanno lo stesso effetto? Conoscevate Powderly? Fatemi sapere 😉

14 Risposte a “[Review] – Sephora Hello Lovely* Palette + Swatches”

  1. Non conoscevo l’app Powderly ma voglio andare subito a curiosare 🙂
    Molto bella la possibilità di vincere prodotti di makeup e molto carina in apparenza la palette. Non appena ho visto gli swatches ho pensato che fosse valida, mi piacciono particolarmente gli shimmer, Poi ho letto dei problemi che hai avuto per farli funzionare insieme e l’entusiasmo mi è passato. Comunque, se ti può consolare, ho una sola palette Sephora e ha gli stessi problemi di questa. Anch’io ho provato diverse combo (crema più ombretto – base polverosa opaca – base con solo primer) e niente, i colori si confondono insieme e dopo qualche ora sono praticamente spariti.

    1. Ma hai visto che peccato?! Per la scrivenza che ha, avrebbe potuto essere un’ottima palette. Probabilmente su un’altra funziona anche, ma su di me non c’è verso di far funzionare quegli ombretti in un unico look insieme.
      Mi consola di non essere la sola ad avere questo tipo di problema U_U

  2. Il packaging è davvero dolce però tutto passa in secondo piano quando la qualità non è delle migliori!
    Per dieci euro ci sono delle palette migliori. Penso a Sleek, I ❤️Makeup e MUR!

  3. Ciao! 🙂 Caspita non mi aspettavo proprio queste pecche,non ho mai provato gli ombretti Sephora quindi non so come sia la loro qualità, i colori sono davvero belli e scriventi, ma il fatto che diventino un tutt’uno no :O

  4. La palette è carina e ha un buon prezzo, peccato però per la qualità degli ombretti. Penso che alle volte le palette non siano un vero affare.
    Ciao!

    1. Infatti sì. Presi singolarmente e mixati con altri ombretti sì, ma usando solo quelli della palette purtroppo non va proprio. Probabile anche che su altre vada a meraviglia. Del resto anche le palette della Too Faced ad alcune danno questa tipologia di problema :-/

  5. Ma che carina la forma triangolare!peccato pero’ 🙁 si presentavano molto bene gli ombretti swatchati …
    Però è una soddisfazione vincere qualcosa eh? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.