Crea sito

[Review] – Flawless Palette Makeup Revolution

Salve gente!

Oggi parliamo della palette Flawless Makeup Revolution. Avevo notato questa palette grazie ad Arianna del blog Sheen Makeup, ma non mi aveva conquistata in pieno. Poi, complice un super sconto su PinkPanda la infilai nel carrello senza pensarci troppo. Sì, ogni tanto anch’io mi lancio in acquisti compulsivi e qui vi avevo mostrato tutto quello che avevo preso.

La palette Flawless è racchiusa in una scatola di cartone color oro-rosa specchiato. Il nome della palette è in rilievo. Sul retro invece, sono rappresentate le cialdine, che secondo me non corrispondono totalmente a quelle che troviamo nella palette.

Il pack è molto diverso da quello molto più cheap della Iconic Dreams dello stesso brand. Diciamo che, esternamente, è molto più simile a quello della Protection. La palette vera e propria, è in plastica nera lucida (ci restano le impronte) e robusta con scritte color bronzo. Le dimensioni della palette sono 17,5 x 10 x 1,2 cm. All’interno troviamo le 32 cialdine grandi quanto una moneta da 2 centesimi ed uno specchio bello grande. Come nella palette Sleek, troviamo un foglio di plastica trasparente con i nomi degli ombretti.

Per ogni evenienza vi lascio l’INCI: Talc, Mica, Petrolatum, Paraffinum liquidum, Tocopherol, Polybutene, Methylparaben, Propylparaben, Tocopheryl acetate [+/- Mica, Synthetic fluorphlogopite, Tin oxide, CI 16035, CI 77491, CI 77492, CI 77499, CI 77891].

Adesso passiamo agli ombretti. Nella palette troviamo vari finish. Ci sono 6 cialde opache, 19 satinate, 7 metalliche e 1 con glitter. Preferisco farvi una descrizione per ogni singolo ombretto visto che si comportano differentemente. Le cialde offrono tutte una buona durata, utilizzando un primer, tranne dove specificato. In generale resistono fino a 10 ore senza depositarsi nelle pieghette, le cialde metalliche anche di più.

Nella prima colonna troviamo solo colori opachi in toni neutri. In generale ho notato che queste cialde, sono più polverose rispetto alle altre, probabilmente proprio per il loro essere opache. La grana non è finissima.

  • Paper: color crema opaco. Su di me si nota a malapena. Lo utilizzo principalmente per illuminare arcata sopraccigliare ed angolo interno. Oppure su tutta la palpebra per renderla omogenea. Tra gli opachi è quello con la cialda più burrosa.
  • Almost there: color nocciola chiaro opaco. Risulta un po’ trasparente, per cui lo utilizzo nella parte più alta della piega, poco prima dell’arcata sopraccigliare.
  • Smudge: color nocciola opaco. Tra le cialde opache è quella con una scrivenza maggiore ed una resa più uniforme. Lo uso in genere nella piega come colore di transizione.
  • Pure Chocolate: marrone cioccolato opaco. La scrivenza non è eccezionale e risulta poco uniforme come si vede anche dallo swatch. In genere lo uso nell’angolo più esterno in modo da intensificare la piega, o lungo la rima inferiore. Tra le cialde opache è quella più polverosa.

Nella seconda colonna troviamo tre colori satinati ed uno opaco. Questa è forse la colonna che mi ha più delusa di tutta la palette. I tre rosa satinati sono piuttosto simili tra loro e sull’occhio non si notano differenze. In  generale ho notato che i chiari e satinati, tendono a svanire più rapidamente degli altri. Dopo circa 4-5 ore risultano già sbiaditi nonostante l’uso di un primer.

  • Soft glow: un rosa satinato pallidissimo, che una volta applicato sembra quasi bianco. E’ così chiaro che riesco ad utilizzarlo come illuminante per angolo interno/arcata sopraccigliare. L’ho utilizzato varie volte anche sulla palpebra mobile, ma risulta un po’ trasparentino, per cui bisogna fare più passate.
  • Uncover: rosa chiaro satinato a base beige. Rispetto al precedente risulta un pelo meno trasparente e si può notare che si tratta comunque di un rosa. E’ uno di quelli che ho utilizzato meno, in genere lo uso sulla palpebra mobile, assieme ad altri colori, o per illuminare l’angolo interno.
  • Shimmer heart: rosa polvere satinato. Tra i vari rosa presenti in palette è quello più luminoso e dalla texture più burrosa. Lo uso principalmente per la palpebra mobile. Lo trovo molto elegante abbinato ad un bel marrone freddo.
  • Raw: taupe freddo. Pensavo fosse valido come il taupe presente nella Iconic Dreams, ma mi sbagliavo. Tra gli opachi è decisamente quello meno scrivente, come si può ben vedere. Per queste sue caratteristiche, lo utilizzo come Almost there.

Nella terza colonna troviamo solo colori satinati.

  • Buff: taupe satinato. Dalla cialda sembra molto più grigio e freddo, in realtà swatchato si nota la componente calda ed io ci vedo anche una punta di rosa. E’ bello luminoso e mi piace usarlo sulla palpebra mobile e per illuminare l’angolo interno.
  • Barely pink: rosa pesca chiaro satinato. Utilizzato poco perché non mi vedo granché con questi colori. Quando l’ho usato in genere lo applicavo sulla palpebra mobile.
  • Universal: rosa antico satinato con riflessi rosati. Vedendolo in cialda me n’ero innamorata, perché sembrava un mix perfetto tra rosa e grigio. Una volta applicato, però risulta più trasparente, più rossastro e la componente grigia che vedo in cialda svanisce nel nulla.
  • Red night: melagrana scuro satinato con riflessi rosati. In foto sembra molto più scuro e bronzo, in realtà è proprio come ve l’ho descritto. E’ decisamente uno dei miei preferiti come colore.

Ora passiamo alla mia parte preferita di questa palette: le cialde centrali. Le più belle e scriventi in assoluto di tutta la palette. In questo caso troviamo sia cialde con finish satinato, che con finish metallico. La durata di questi è decisamente buona, mi hanno retto la vigilia di Capodanno e Capodanno alla perfezione nonostante sbalzi termici e il fatto che li abbia tenuti tantissime ore. E non perdono di intensità con le ore.

  • Highlite: rosa-argento satinato. La texture è burrosa ed il finish è luminosissimo. In cialda sembra un mix tra rosa e argento, ma applicato/swatchato in realtà appare come un bianco argento. Per questa sua luminosità “accecante” non riesco a portarlo sulla palpebra mobile, ma solo nell’angolo interno ed a piccole dosi.
  • Lowlitetaupe caldo metallico. Cialda burrosissima, scrivente e luminosa. Vedendolo in palette sembra freddo, ma come potete vedere è più caldo e rosato.
  • Copper shimmerrame metallico. Uno dei miei preferiti in assoluto. Ha dei riflessi pazzeschi davvero. La texture è fondente, tanto che la cialda è morbida.
  • Molton chocolate: marrone cioccolato freddo e scuro con riflessi bronzo metallico. Mi dispiace che in foto renda pochissimo. Rispetto agli altri metallici presenta qualche piccolo problema di polveri svolazzanti.
  • Angel: avorio metallico. E’ bellissimo e luminoso da paura, per cui come Highlite riesco ad usarlo poco per volta. E’ praticamente identico a Cream Tea della palette Original Sleek. Io lo trovo qualitativamente migliore rispetto a quello, perché più pieno da subito ed è meno svolazzante.
  • Golden night: oro caldo metallico. L’avete visto?! E’ meraviglioso, punto.
  • Medal: bronzo caldo metallico. Tra i metallici è quello con i riflessi più omogenei. Come per gli altri, la texture è fondente ed i riflessi sono stupendi.
  • Burgandy nightsborgogna satinato. Sembra molto simile a Red night, ma è più trasparente.
  • Unlimited: greige satinato. Si tratta di un perfetto mix tra beige e grigio, luminoso e scrivente.
  • Gold digger: oro caldo satinato. Rispetto a Golden night, si presenta un pelo meno luminoso e più aranciato.
  • Darkest shimmer: borgogna a base nera satinato con riflessi rosati.
  • Green stars: verde scarabeo a base nera con riflessi oro. Dalla cialda sembra un bellissimo verde muschio con riflessi oro. Una volta swatchato/applicato la base nera, sovrasta il verde, facendolo apparire un verde scurissimo con qualche riflesso dorato. Con questo ho avuto qualche problema di fallout.

Giusto per farvi capire di cosa parlo eccovi qui un mini video con alcuni degli ombretti.

Le ultime due colonne presentano cialde con finish satinato, con glitter ed opache.

  • Brew: rosa polvere antico satinato. In cialda, la componente rosa non è molto evidente, infatti sembra un taupe.
  • Cheerless: melanzana satinato. A vederlo in cialda non mi aveva conquistata, ma una volta usato, i suoi riflessi leggermente rosati mi hanno aperto il cuore.
  • Tarnish: marrone cioccolato satinato. E’ l’equivalente meno luminoso di Molton chocolate, ma come lui si presenta un po’ più polveroso degli altri.
  • Cafè noir: caffè satinato con riflessi oro. Non mi piaceva in cialda, non mi è piaciuto applicato. Risulta un po’ trasparente, poco uniforme e la durata è scarsa, tende a svanire in 4-5 ore.
  • Silver smoke: grigio-argento satinato. E’ uno di quei colori che mi piace tanto usare in autunno ed ho apprezzato tanto.
  • Blue stars: blu satinato a base nera. Qui non ci siamo proprio. Poco uniforme, la base nera fa sparire la componente blu quasi del tutto e risulta molto trasparente. Se lo si applica bagnato, risulta più pieno e blu, ma la cialda si rovina inevitabilmente.
  • Black tie: nero opaco con glitter argento e blu. Piuttosto trasparente e poco uniforme, non mi garba. Tra l’altro lui e Blue stars sono quelli con le cialde più dure in assoluto.
  • Night: nero opaco. Pur risultando scrivente, non risulta molto uniforme, per cui preferisco usarlo solo quando devo andare ad intensificare l’angolo esterno.

SCHEDA PRODOTTO

  • Nome: Flawless Palette Makeup Revolution 
  • Reperibilità: presso gli stand del brand, sullo store online e su Maquillalia
  • Quantità: 16g
  • PAO: 12M
  • Prezzo: 9,99€
  • Pro: pack solido e con specchio, prezzo, le cialde metalliche sono le migliori, mediamente buona qualità
  • Contro: la qualità degli ombretti non è uniforme in tutta la palette, alcune cialde tendono a sbiadire rapidamente nonostante l’uso di un primer, con alcune cialde le polveri svolazzano e possono esserci problemi di fallout, i rosa sembrano abbastanza simili tra loro

Per mostrarvi le prestazioni sugli occhi vi linko due makeup creati unicamente utilizzando questa palette. Qui e qui.

In generale è una palette sfruttabile sia per look molto basic e neutri per il giorno, che per look più importanti e strutturati per la sera. La cosa risulta molto comoda per chi viaggia e vuole portarsi dietro una sola palette occhi.

In definitiva, come si può capire dalla descrizione di ogni cialda, ci sono ombretti validissimi, altri validi, altri medi e altri scarsi. Se devo essere sincera, mi aspettavo una qualità un pelo più alta per tutti gli ombretti vista la mia esperienza positiva con la Iconic Dreams. E’ anche vero che per quasi 10€ abbiamo 32 ombretti racchiusi in un pack solido e anche uno specchio, che in certe situazioni risulta davvero comodo. Vista l’esperienza non so se acquisterei le altre Flawless, piuttosto preferirei acquistare altre Iconic. Ci sono meno colori è vero, ma il quantitativo è maggiore e la qualità è mediamente molto buona.

Che ne pensate? Possedete questa palette? Quale palette Makeup Revolution mi consigliereste? Fatemi sapere 😉 

4 Risposte a “[Review] – Flawless Palette Makeup Revolution”

    1. Ahahah grazie Cate XD forse lo sono stata fin troppo vista la lunghezza del post calcolato da pochissima gente :-/
      Io pure al momento sono in pausa acquisti. Devo prima fare fuori svariati ombretti e solo poi, posso pensare di comprare qualche nuova palette. E’ dura eh, però mi sto impegnando 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.