[Review] – Face Off! Maschera olografica peel-off Revolution Skincare

Negli ultimi mesi forse vi sto parlando di parecchie maschere viso, d’altra parte, nel corso di questo anno ne ho provate di nuove e diverse. Diverse per formato (in bustina come quella di Purobio alla mandorla, o in tubetto come quella di oggi), ma anche diverse per tipologia. Essendo ormai sempre più vicina ai 32, le esigenze mie e della mia pelle sono cambiate, per cui anche se continuo ad acquistare maschere purificanti, mi piace concedermi anche qualche maschera idratante, esfoliante, illuminante. Insomma, cerco di dare alla mia pelle quello di cui ha bisogno.

Lo scorso inverno, oltre alle solite maschere purificanti, ero alla ricerca di una maschera idratante/illuminante visto il continuo utilizzo della mascherina al lavoro. Sono quindi incappata nella Face off!, la maschera olografica peel-off di Revolution skincare. Inutile dire che io sia stata parecchio attirata dal fatto che fosse olografica, ma al tempo stesso mi aveva attirato per via delle promesse che faceva: idratare e lenire. Cose di cui avevo bisogno nel periodo in cui l’ho acquistata.

face off maschera Revolution


In realtà sul sito di Revolution, questa specifica maschera non esiste più. Credo sia fuori produzione. Ho deciso comunque di parlarvene per due semplici motivi. Sul sito Revolution esistono ancora le versioni Pink e Gold, e quella di cui vi parlo è ancora acquistabile sul sito PinkPanda. Tra l’altro una recensione in italiano di certo non può far male visto che non se ne trovano quasi.

La Holografic peel-off mask di revolution, si presenta con un pack piuttosto pratico: tubetto in plastica morbida, con tappo a scatto e scritte nere ed olografiche che richiamano proprio il contenuto al suo interno. La maschera all’interno ha una consistenza parecchio densa, tipica di una maschera peel-off per cui la stesura non è praticissima, ma nemmeno troppo ostica. Devo dire che il fatto che sia olografica la rende molto carina ed instagrammabile, questo devo riconoscerlo a quelli di Revolution.

I glitter all’interno sembrano essere plastic free, quindi questa cosa è comunque positiva. Nota decisamente meno positiva è l’odore. Questa maschera ha un odore pungente e plasticoso, tant’è che le prime volte che l’ho utilizzata mi dava parecchio fastidio. Poi ho fatto l’abitudine.

consistenza maschera face off!

Per quel che riguarda i tempi di asciugatura, mi sono accorta che cambiano abbastanza in base alle condizioni climatiche. Non è che la maschera sia metereopatica, però quando fa caldo come in questo periodo si asciuga molto più rapidamente, rispetto a quando piove e fa freddo. In casa mia non piove e tiri vento sia chiaro, però le condizioni esterne, in qualche modo si ripercuotono nelle case (a meno che non si abbia case perfettamente coibendate ed isolate termicamente). Diciamo che in generale i tempi di posa possono variare dai 15 ai 30 minuti perché di crei uno strato da poter tirare via.


INCI Face off! Maschera olografica peel-off Revolution Skincare

All’interno troviamo estratti di gelsomino e violetta, dalle proprietà lenitive ed antiossidanti, ed acido ialuronico, dal potere idratante. La formula di questa maschera è vegana. Di seguito la lista completa degli ingredienti.

Aqua, Polyvinyl alcohol, Alcohol denat., Butylene glycol, Polysorbate 20, Glycerin, Calcium sodium borosilicate, PVP, Acrylates/C10-30 alkyl acrylate crosspolymer, Parfum, Xanthan gum, Silica, Disodium EDTA, Ethylhexylglycerin, Jasminum officinale flower extract, Viola odorata leaf extract, Sodium hydroxide, Sodium hyaluronate, Tin oxide, Potassium sorbate, Sodium benzoate, Tocopherol, Benzyl alcohol, CI 77891, CI 17200, CI 42090.


Se la maschera si è asciugata del tutto come si deve, la rimozione risulta semplicissima e rapida. Tra l’altro non fa male e non lascia la pelle arrossata, come può accadere a volte con questo tipo di maschere. Se qualche zona non si è asciugata del tutto, nei punti in cui appunto è rimasta un po’ umida, provvedo a rimuoverla successivamente con dell’acqua tiepida.

Ho notato tra le varie cose che, quando è bella super asciutta, è in grado di togliere qualche punto nero qui e là, cosa che apprezzo. In generale, dopo la rimozione, le prime volte non notavo assolutamente nulla. Infatti dopo le prime due-tre applicazioni ho pensato non servisse ad una mazza, non lo nascondo. In realtà questa è una di quelle maschere che mostra i suoi effetti con l’utilizzo costante una volta a settimana.

maschera peel off revolution skincare

Man mano che la utilizzavo, mi accorgevo che la pelle risultava migliore sia per quel che riguarda la grana, sia dal punto di vista della produzione di sebo, come se si fosse riequilibrata. La cosa che mi fa storcere un po’ il naso, però è che non nasce come maschera riequilibrante, ma idratante e lenitiva. E queste due azioni, in tutta onestà non le ho notate. Certo non va a disidratare o irritare la pelle, ma non posso dire che faccia quello per cui nasce ecco.


Scheda Prodotto

  • Nome: Face Off! Maschera olografica peel-off Revolution Skincare
  • Reperibilità: questa versione è attualmente disponibile su PinkPanda, le altre versioni sono presenti anche sul sito del brand
  • Quantità: 50ml
  • PAO: –
  • Prezzo: 7.99€
  • Pro: l’aspetto instagrammabile, con la costanza nell’utilizzo la grana della pelle si affina e la produzione di sebo è come riequilibrata
  • Contro: profumazione non gradevole, i tempi di posa sono variabili, non ho riscontrato azione lenitiva e idratante

Non la riacquisterei, né acquisterò le altre versioni sinceramente. Per quanto io ne abbia potuto apprezzare alcuni aspetti, non fa quello per cui l’ho acquistata. Inoltre penso che, quando ognuno di noi fa una maschera viso, che sia una o due volte a settimana, vuole godersi quel momento a pieno (odore compreso) e soprattutto voglia risultati in quel dato momento, non dopo un mese di utilizzo. Non so se mi spiego…

Questo per me, è un punto a sfavore sinceramente e mi spiace perché Revolution Skincare negli ultimi due anni ha tirato fuori davvero tante cosine interessanti e io sono andata a beccare proprio quella che, per me, non è una chicca.

Che esperienza avete con i prodotti skincare di Revolution? Quali caratteristiche deve avere una maschera viso per farvela apprezzare totalmente e pensare di riacquistarla? Fatemi sapere nei commenti, perché questa cosa mi incuriosisce assai!

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog, attiva le notifiche push  o iscriviti alla Newsletter del blog.
Cerchi una maschera viso? Allora dai un’occhiata a questi post:

2 Risposte a “[Review] – Face Off! Maschera olografica peel-off Revolution Skincare”

  1. Ciao! In effetti mi piace sempre leggere le review su Revolution ché da noi ce ne sono poche e spesso non complete. In effetti non conosco maschere peel off che riescano ad essere idratanti, un po’ me lo aspettavo, ma l’importante è che ti ci sia comunque trovata abbastanza bene 😊
    Baci!

    1. Ciao Pier!
      E’ vero di Revolution si trovano pochissime review in italiano, quindi meglio postarne una in più che una in meno 😀
      Sì, avevo anche io il dubbio, però mi son detta beh magari funziona come idratante e invece un cavolo su quel fronte XD
      Un abbraccione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.