Salve gente! Ultimamente la programmazione dei post ha accusato un po’ di ritardi e sfasamenti a causa di vari impegni. Oggi colgo l’occasione di farvi una doppia review. In particolare vi parlo dello shampoo al tea tree e dello shampoo al carbone attivo di Beauty Formulas. L’ultima volta che ho fatto un ordine su Maquibeauty, era in corso l’offerta 3×2 su vari marchi, tra cui Batiste e Beauty Formulas. Non avendo mai provato nulla del brand e sapendo che i cerottini per i punti neri erano validi ho deciso di prenderli, ma poi mi sono messa a spulciare i vari prodotti. Incuriosita dai prezzi piccoli ho deciso di provare diverse referenze, tra cui anche questi shampoo. I cerottini posso confermare che sono molto molto validi, non a caso sono finiti anche nel post dei preferiti di novembre. Ma ora veniamo agli shampoo!

Entrambi sono caratterizzati da un pack a tubetto da 200ml, piuttosto insolito per degli shampoo. Ovviamente essendo due prodotti differenti, hanno poi colori e fantasie totalmente diversi. Quello al Tea Tree ad esempio è opaco e i colori sono appunto il giallo, il verde ed  il rosso. Quello al carbone attivo è lucido e nero, grigio scuro e viola. Il tappo a scatto è piuttosto solido, però quello dello shampoo al carbone mi ha dato problemi non chiudendosi del tutto dopo un paio di utilizzi. Entrambi sono indicati per una pulizia profonda  del cuoio capelluto e dei capelli.

Shampoo al Tea Tree (1,99€)

Questo mi incuriosiva particolarmente per via della presenza del Tea tree e delle sue proprietà antibatteriche ed antisettiche. In passato ho utilizzato l’olio essenziale di tea tree e mi sono sempre trovata benissimo anche per far seccare i vari brufoletti che mi spuntavano sul viso. Proprio per questo, ho pensato che potesse fare al caso mio, visto che i miei capelli tendono a sporcarsi in fretta. Lo shampoo promette appunto di lasciare i capelli puliti, lucidi e forti ed è indicato per tutti i tipi di capelli, cosa che mi fa molto strano, proprio per il principio presente all’interno.

Lo shampoo al tea tree ha una consistenza classica da shampoo e si presenta trasparente, di un leggerissimo verde. L’odore è quello intenso tipico dell’olio essenziale di tea tree, tuttavia non l’ho trovato invadente e non permane sui capelli una volta sciacquati. Vi lascio l’INCI.

Aqua, Sodium laureth sulfate, Sodium chloride, Cocamide DEA, Cocamidopropyl betaine, Polysorbate-20, Melaleuca alternifolia leaf oil, Panthenol, Citric acid, Benzyl alcohol, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone, CI 42090, CI 19140.

Il potere schiumogeno è buono, ma tenete conto che io tendo sempre a diluire qualsiasi shampoo con l’acqua per utilizzarli. Durante il lavaggio si sente che pulisce a fondo, forse anche troppo. Infatti a fine lavaggio percepivo i capelli abbastanza secchi alle punte, al punto di sentire l’esigenza di usare un balsamo. Ed io solitamente non avverto quasi mai questa sensazione.

Dopo aver asciugato i capelli, questi appaiono lucidi e disciplinati e alle radici appaiono belli puliti. Per quanto riguarda l’efficacia nel mantenere il cuoio capelluto e le radici pulite, non ho notato grosse modifiche, anzi. Soprattutto le prime volte che lo utilizzavo senza alternarlo ad altro, i capelli già al secondo giorno erano sporchi alle radici. Una volta che ho iniziato ad alternarlo con quello al carbone, le cose sono andate meglio, ma non andavo comunque oltre il terzo giorno. Ho notato anche che mi provocava un leggero prurito al cuoio capelluto nei giorni successivi al lavaggio.

Shampoo al Carbone Attivo (1,80€)

Anche da lui ero parecchio incuriosita, proprio per via della presenza del carbone attivo dalle proprietà antibatteriche e pulenti. In questo caso non è neanche indicato sulla confezione la tipologia di capelli per cui è indicato. Le sue promesse riguardano la capacità di rimuovere le impurità, e di lasciare i capelli soffici e puliti grazie alla pro-vitamina B5. La consistenza è quella di uno shampoo classico, si presenta di colore nero trasparente (fa stranissimo) e l’odore non riesco bene a definirlo. Mi ricorda un po’ l’odore di alcuni detergenti in gel per il viso, ma un pelo più maschile. Come per il precedente, l’odore non permane sui capelli. Vi lascio l’INCI.

Aqua, Sodium laureth sulfate, Sodium chloride, Cocamide DEA, Cocamidopropyl betaine, Charcoal powder, Panthenol, Parfum, Citric acid, Polysorbate-20, Benzyl alcohol, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone. 

Anche questo shampoo ha un buon potere schiumogeno e pulisce a fondo il capello. Rispetto a quello al Tea Tree l’ho trovato meno aggressivo e sgrassante. Pulisce a fondo il cuoio capelluto ed i capelli, senza seccarli eccessivamente. I capelli appaiono soffici dopo l’utilizzo, ma non belli lucidi come con l’altro shampoo. Ho notato che non mi crea prurito al cuoio capelluto, tuttavia con l’uso costante mi ha provocato una leggera forfora.


In definitiva, l’esperienza con questi due shampoo non è stato totalmente negativa, ma non li consiglierei per via degli aspetti negativi che ho riscontrato. Per quanto siano economici, non vale la pena provarli. Soprattutto non li consiglierei a chi ha i capelli non grassi, come indicano loro.

Voi avete provato qualcosa di Beauty Formulas? Come vi siete trovati? Che prodotti mi suggerireste di provare? Fatemi sapere 😉

Se sei alla ricerca di shampoo per capelli grassi, allora leggi anche: