Crea sito

Prodotti Terminati Luglio 2020

Ebbene sì, dopo 2-3 mesi che non lo facevo ritorno con un articolo sui prodotti terminati di luglio. Con il fatto che avevo diverse cose agli sgoccioli, mi sono ritrovata a terminare una mole di prodotti come non mi capitava da mesi.

Prodotti terminati in full size

prodotti terminati

Hydrabomb Garnier idratante*. Questa l’ho ricevuta diverso tempo fa in una box Maybelline in collaborazione con Garnier. Non era la prima volta che la utilizzavo, tant’è che avevo recensito già sia questa, che le altre versioni uscite inizialmente. Cerco di non utilizzare maschere in tessuto per ridurre il mio consumo di plastica, ma ammetto che ogni tanto mi piace concedermele, specialmente quando fa troppo caldo.

Matte Balm Revlon Sultry. Amato fino all’ultimo utilizzo. Questo matitone rossetto di Revlon, l’ho utilizzato per anni e ve ne ho parlato positivamente in diversi articoli qui sul blog. Ho detto svariate volte che lo avrei riacquistato e lo farei, se non fosse però che da quando l’ho acquistato la mia collezione di rossetti è decisamente cresciuta.

Invisibobble. Non è proprio un terminato, ma appartiene sempre alla categoria beauty. L’ho utilizzato per più di un anno e questo elastico si è dimostrato essere davvero ottimo fino alla fine. Pratico, non lascia segni sui capelli e mi è durato veramente un sacco senza perdere di efficienza. L’unico problema è che mi si è spaccato. Ne ho in utilizzo già un altro uguale e credo che in futuro comprerò altre versioni.

Marine Hyaluronics The Ordinary. Inizialmente non capito, poi capito ed amato fino all’ultima goccia. C’è chi lo detesta per via dell’odore. Io personalmente non ho percepito odori particolari, probabilmente a causa del tappo che non si avvitava del tutto. Lo riacquisterei se non fossi così curiosa di provare altri prodotti. Attualmente l’ho sostituito con l’acido ialuronico Venus, di cui sto cercando di farmi un’idea.

Balsamo per capelli grassi PHBio Organic Innovation. Carina la grafica, carino il pack in plastica riciclata e l’idea di scrivere sulla parte frontale di che si tratta, come se fosse il balsamo stesso a presentarsi. Gradevole anche l’odore. Non è un balsamo pesante, anzi è molto leggero e non appesantisce i capelli, né li sporca prima. Tuttavia non lo riacquisterei perché non ha un potere districante elevato, cosa di cui i miei capelli attualmente piuttosto lunghi hanno bisogno.

Acqua micellare Garnier Bio per pelli sensibili*. Provata assieme ad altre referenze della linea bio del brand, grazie ad un progetto TRND. Non mi ha entusiasmata come acqua micellare. Apprezzo lo sforzo di creare una formula bio e delicata, ma su di me questa formula non funziona in maniera efficace. Funziona su makeup molto leggeri (mascara e base), ma mi basta mettere un ombretto che non sia panna e mi crea chiazze che vanno via a fatica. Mi è dispiaciuto perché mi trovo bene con le acque micellari del brand e perché so che persone di cui mi fido, che su di loro funziona.

Polvere di Bhringraj Biopark Cosmetics. Vi ho parlato delle proprietà e di come utilizzo il Bhringraj in questo post. E’ la prima volta che utilizzavo questa polvere, per cui non ho termini di paragone in fatto di qualità. Ho notato dei benefici sulla mia capigliatura e che la polvere, se paragonata a quelle delle tinte vegetali, risulta più grossolana. Probabilmente più in là la riacquisterò, magari di qualche altro brand, perché comunque l’effetto rinvigorente sui capelli è reale.

Mousse peeling al caffé Waltz7*. Come vi dicevo in questo post, ho ridotto il mio acquisto di scrub per il corpo da anni. Prima facendoli in casa (qui trovate delle ricette) e poi passando al guantino esfoliante, che trovo più pratico e rapido. Quando sono stata contattata da quelli di Waltz7, non avevo idea di cosa avrei ricevuto in particolare. Questa mousse peeling, mi è piaciuta su tutti i fronti: pack, profumo, efficacia. Non a caso era finito anche nel mio post dei preferiti di giugno. Ve ne ho parlato anche nelle storie dedicate alla rubrica #cosedadoccia su Instagram.

Tonico astringente Antos Cosmesi. Recensito da pochissimo. Mi è piaciuto tanto e ho trovato fosse un ottimo rimpiazzo del tonico di Natura Siberica. Per il momento non lo riprenderò perché sto utilizzando l’acqua aromatica d’arancio dello stesso brand e finora ho notato quasi nessuna differenza.

Prep crema dermoprotettiva. Da quando ho scoperto questa crema, molto prima di aprire il blog, in famiglia non facciamo altro che ricomprarla ogni volta che finisce. E’ una mano santa di cui parlano pochi nella beauty community non essendo un prodotto strettamente beauty. In realtà su instagram è uscito fuori che diversi la amano tanto che abbiamo pensato di usare l’hashtag #teamprep. Io la uso su punture di insetti, irritazioni e post depilazione e non mi ha mai delusa.

terminati luglio

Mini taglie, Campioni e Candele terminati

All-one Thootpaste Dr.Bronner’s Peppermint*. In occasione del WeCosmoprof, ho avuto modo di mettermi in contatto con vari brand. In particolare il team Herbatint, si occupa anche della comunicazione per il brand Dr.Bronner’s e mi ha inviato una piccola campionatura per poter provare il brand che è da poco approdato in Italia. La particolarità di questo dentifricio è la presenza del 70% di ingredienti biologici. Realizzato con olio e farina di cocco, oli essenziali e cristalli di mentolo, lava bene i denti, ma ho notato che non mi lasciava la stessa sensazione di freschezza dei dentifrici a cui sono abituata.

Prodigious Helix serum Eterea Cosmesi. Non ricordo in quale ordine l’ho ricevuto, ma credo uno di quelli fatti con il Black Friday. Mi è durato per circa 5 giorni applicandolo solo alla sera. L’odore che emanava mi ricordava qualcosa che assocerei all’avena e ai bambini piccoli, molto gradevole. Si assorbiva in fretta e non mi è dispiaciuto usarlo. Ovviamente non ho potuto notare grandi risultati visto i pochi giorni di utilizzo.

Acqua micellare Garnier con olio d’argan*. Avevo provato e acquistato più volte questa versione dell’acqua micellare e continuo a trovarmici bene. In particolare questa mini taglia mi era stata inviata nella box Maybelline che vi ho citato prima. Potrei pensare di riacquistarla per eventuali viaggi o situazioni d’emergenza, perché effettivamente il formato mini è pratico da portare.

Votive Yankee Candle Tarte tatine. Me l’ero autoregalata lo scorso dicembre e quanto mi è piaciuta?! L’odore ricordava molto quello di una torta di mele in cui è stato messo un pizzico di troppo di cannella. C’è chi la cannella non la ama, come mia sorella e quindi odierebbe questa candela. Io invece, la amo e quindi mi è piaciuta fino all’ultima goccia di cera.

Fico d’India TuttoTondo*. Avevo ricevuto questa mini taglia di profumo grazie alla collaborazione con il servizio Yuniqu. Delle mini taglie che avevo ricevuto, questa era una delle mie preferite. Tra l’altro il rapporto quantità-prezzo non è neanche male. Al momento ho diversi profumi da terminare, altrimenti ci avrei già fatto un pensierino.

I soliti noti terminati

  • Bagnodoccia Malizia Bacche e fiori di Goji
  • Dry shampoo CoLab Original
  • Detergente mani addolcente Near
  • Solvente senza acetone Parisienne

Come vedete i prodotti terminati questo mese sono stati davvero tanti. Non credo che riuscirò a fare altrettanto bene il mese di Agosto, perché ho poche cose in dirittura d’arrivo. E voi come state messi a terminati questo mese? Avete battuto la fiacca o state smaltendo senza sosta? Fatemi sapere 😉

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog, attiva le notifiche push  o iscriviti alla Newsletter del blog 😉

I prodotti in questione mi sono stati inviati dall’azienda a scopo valutativo, le opinioni espresse nel post sono frutto della mia esperienza con i prodotti e restano del tutto personali e trasparenti.

6 Risposte a “Prodotti Terminati Luglio 2020”

  1. Confesso che mi sto tenendo i profumi di Yuniqu quasi come reliquie, sono con tutti a meno di metà e siccome mi piacciono molto, li uso solo quando ho qualche evento particolare 😅🙊 Voglio provare quella linea di PhBio, ma come sai prima devo terminare tanto, tanto altro! Baci e buon fine settimana!

    1. Io ho fatto fuori i due di cui mi ero innamorata, lo ammetto XD
      Di PhBio ci sono tante cosine interessanti, ma anche io sto cercando di seguire quella linea, proprio come te 🙂
      Buon lunedì!

    1. W il #teamprep 😀
      Allora il loro siero classico allo ialuronico non l’ho mai provato, per cui non so bene come si comporta. Io per il momento sto usando quello Venus e sembra che si stia comportando bene, nonostante la consistenza diversa. Magari se ti pesa fare l’ordine, potresti provarlo 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.