Ok, febbraio è terminato e io ho una marea di prodotti terminati e aggiornamenti relativi il mio Rolling Project10Pan di cui parlarvi. Devo dire che questo mese mi ha dato molte soddisfazioni da questo punto di vista. E’ sempre bello vedere che i prodotti che si acquistano giungono al termine e sono stati spremuti fino all’ultima goccia. Non mi perdo in altre chiacchiere, iniziamo!

Konjac Sponge The Konjac Sponge Company Chamomille*. Ho dovuto cestinare questa spugnetta per causa imbranataggine. Mi è finita sotto il mobile del bagno, in un angolino remoto e non ho avuto il coraggio di bollirla per disinfettarla, anche perché era già sulla via dello sfacelo utilizzandola ogni volta per finire l’operazione struccaggio. Tra le varianti che ho provato non è certamente la mia preferita. Se dovessi acquistarne una sarebbe la pura o quella per pelli grasse e con imperfezioni.

Crema corpo delicata PHBio Fiori di Cotone. Ve ne ho già parlato in maniera approfondita nel post relativo. E’ una crema che non posso considerare male, ma non mi ha fatto impazzire nonostante tutto. Il prezzo è piccolo e la lista degli ingredienti non sono affatto male, ma per certi versi non l’ho trovata particolarmente idratante in alcune zone del mio corpo e forse un po’ troppo ricca come formula per altre zone meno secche. Non la ricomprerò, anche perché ho già fatto scorte di altri prodotti per il corpo.

Shampoo Elvive Argilla Straordinaria. E’ il secondo flacone che faccio fuori e potrei pensare di riacquistarlo. Non l’ ho trovato aggressivo, nonostante abbia una buona capacità lavante. Mi lascia i capelli puliti fino a 3 giorni per cui non è affatto male.

Trattamento contorno occhi e palpebre effetto lifting Bottega Verde. Anche di questo è il secondo che faccio fuori. Infatti la prima volta mi era piaciuto così tanto da riacquistarlo. Nel frattempo hanno cambiato il packaging, ma le prestazioni sono rimaste le stesse. Per ora non lo riacquisterò, sia perché ho altri due contorno occhi da utilizzare, sia perché sono troppo curiosa di provare altre cose in futuro.

Scrub viso biologico esfoliante all’olio di rosa mosqueta I Provenzali. L’ho amato fino all’ultima goccia. Non a caso era finito anche tra i preferiti della scorsa primavera. Al momento sto utilizzando uno scrub viso di Beauty Formulas, ma non ha nulla a che vedere con questo in fatto di ingredienti e di cui vi parlerò tra qualche tempo. In futuro vorrei provare altro per via della mia curiosità, ma non escludo di riacquistarlo.

I soliti noti

Rolling Project10Pan

Ed eccovi qui gli aggiornamenti riguardanti il mio progetto di smaltimento mirato. Procede un po’ a rilento, ma procede.

#1 Palette 8in1 Avon Neutral Tones. Le tre cialde rimaste, delle otto di partenza, sono tutte bucate. Il problema è che mi sono venute a noia per cui non le utilizzo spessissimo.

#2 Mini taglia mascara The Color Workshop. Terminato e rimpiazzato con il Volume Hero mascara di Essence. Ho troppi mascara aperti al momento, per cui voglio concentrarmi su di lui che è il più vecchiotto e terminarlo al più presto.

#3 Fondotinta Labo Suisse Makeup Ivory*. Sono arrivata ad un punto in cui non me ne manca moltissimo ed inizio ad avere difficoltà nel prelevarlo. Spero di riuscire a farlo fuori quanto prima visto che le temperature inizieranno ad aumentare e su di me tende a lucidarsi con facilità.

#4 Illuminante Protection Palette Makeup Revolution. Nemmeno uno spiraglio, nonostante io mi stia sforzando ad utilizzarlo. Vedremo un po’ quanto tempo impiegherò a bucare la cialda.

#5 Bio-oil*. Questa volta è davvero agli sgoccioli. Poi mi butterò sui campioncini dello stesso in modo da farli fuori tutti e poter provare finalmente un altro olietto.

#6 Blush pesca satinato Yves Rocher. Ho iniziato ad intravedere un buchetto minuscolo e prevedo di allargarlo al più presto. Rispetto ad altri blush dello stesso brand è quello che mi sta piacendo meno: lo trovo meno pigmentato e resistente.

#7 2in1 eye pencil Gold green Astor. Questo mese l’ho usata poco e niente, ma l’ho usata. Il livello è più o meno sempre lo stesso, spero di riuscire ad usarla più spesso da marzo.

#8 Mini taglia Moment de Bonheur Yves Rocher. Credo di essere vicina alla metà, ma ancora ci metterò tantissimo per terminarlo. Promemoria per il prossimo progetto di smaltimento: non inserire profumi. Per me sono difficili da smaltire, più del makeup.

#9 Paper della palette Flawless Makeup Revolution. Terminato finalmente! Ho deciso di rimpiazzarlo con il Tattoo Brow Micropen Tint di Maybelline*. Credo non mi ci vorrà molto per farlo fuori visto che è già piuttosto secco come prodotto pur essendo in formato pennarello.

#10 Rossetto brillantezza vegetale Yves Rocher Miel doré. Me ne restano pochi millimetri e poi potrò definitivamente terminarlo e sostituirlo.


E questo è quanto gente! Come procede con il vostro smaltimento cosmetico? Io spero di recuperare nei prossimi mesi 🙂 

I prodotti in questione mi sono stati inviato a scopo valutativo, le opinioni espresse nel post e nelle relative review sono frutto della mia esperienza con i prodotti e restano del tutto personali e trasparenti.

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog oppure attiva le notifiche push 😉