Crea sito

Preferiti Febbraio 2019 | Beauty, Intrattenimento & ogni cosa bella

Febbraio sta per concludersi per cui prima di spararvi il post con i prodotti finiti del mese (che vi annuncio già sono tanti), è tempo di parlare di preferiti beauty e non del mese. Questo mese, complici gli impegni lavorativi, non ho avuto moltissimo svago e per di più anche in campo beauty mi sono concentrata su alcuni prodotti che sto testando e su altri che voglio portare a termine. Iniziamo!

Beauty

Iniziamo da un mix che sto stra-utilizzando da qualche settimana a questa parte. Si tratta di due rossetti liquidi del brand Ol.Cosmetics* che sto testando. Il 104 è un rosa pesca molto vivace, mentre il 103 è a metà tra un vinaccia ed un borgogna. Entrambi sono molto carini, ma mixandoli ho scoperto che viene fuori un colore spettacolare, non troppo acceso, non troppo scuro, ma che sa farsi notare. Inoltre questi rossetti liquidi hanno una buona tenuta, ma non vi dico molto altro perché ho intenzione di parlarvene in una review apposita.

Altro preferito, ma in campo skincare è il latte corpo Avena di Bottega Verde. E’ un latte corpo estremamente piacevole da utilizzare per profumazione, rapidità di assorbimento e idratazione. Sicuramente non è l’ideale per chi ha la pelle molto secca. Infine in ambito viso, mi sta piacendo molto la crema struccante ai fiori rari L’Oreal. Si tratta di un acquisto piuttosto recente, ma ha saputo in qualche modo conquistarmi. Rimuove la base dal viso con molta facilità e delicatezza, inoltre non lascia la pelle unta come un balsamo struccante.

Intrattenimento

Febbraio è stato un mese fiacco dal punto di vista dell’intrattenimento. Non ho guardato molte cose e quelle poche che ho visto, le ho viste a cadenza molto irregolare. Partiamo dall’unico film degno di nota: Il caso Thomas Crawford.

Credits: @amazon

Io e Mr.L lo abbiamo visto un po’ per noia, un po’ per curiosità. Sicuramente anche lui non sarà il film della vita, perché ad esempio mi aspettavo un finale diverso. Tuttavia non mi ha deluso. Hopkins nei panni dell’omicida riesce sempre a convincermi, per di più in questo film cerca di scagionarsi da solo e quasi ci riesce. Se vi piacciono i thriller-gialli, potreste vederlo per passare un pomeriggio o una serata tranquilla.

Andiamo invece ai telefilm e non posso non citarvi Narcos Mexico. Se siete soliti frequentare questo blog o se avete già letto il post sulle serie TV preferite, saprete già che Narcos è una delle mie serie preferite in assoluto. Fino alla quinta puntata non mi aveva del tutto convinta. Ero perplessa, probabilmente anche perché cambiando scena e protagonisti sapevo che in qualche modo le vicende mi sarebbero in qualche modo mancate. Sì, lo so che si tratta di vicende vere e sì, lo so che non ci si può affezionare a figure del genere, ma in qualche modo gli autori riescono a farti appassionare alle vicende di tutti i protagonisti buoni e cattivi.

Credits: @newonnetflix

Detto questo, sapevo che Narcos Mexico sarebbe stato totalmente (o quasi) diverso e così in parte è stato. A partire dalla lingua: sì, sempre di spagnolo si tratta, ma c’è una sostanziale differenza di accenti tra colombiani ed i messicani, che trovo meno comprensibili. Oltre a questo, ci sono decisamente poche scene tratte dagli episodi reali, il che la fa sembrare ancora di più “solo una serie TV” e meno una serie affine ad un documentario. In ogni caso, le vicende hanno iniziato a farsi interessanti dal quinto episodio in poi (da quando ricompaiono alcuni colombiani che già conosciamo). A parte questo comunque è allucinante vedere come anche le figure autoritarie (polizia e stato) siano state corrotte in Messico molto più che in Colombia.

Credits: @nonews

Infine mi sono dedicata alla visione della seconda stagione di Una serie di sfortunati eventi. Mi piacciono sempre un sacco la fotografia, la stranezza dei personaggi e delle situazioni. Inoltre trovo che dia più spazio anche ai “buoni” e non solo ai cattivi che, nella prima stagione, dominavano la scena. Sono in procinto di vedere anche la terza stagione. Comunque una nota di merito davvero a Neil Patrick Harris per la sua versatilità: oltre a recitare, ci sa fare anche con il canto ed il ballo.

Musica

Nonostante ci sia stato il Festival di Sanremo durante questo mese, ho avuto davvero poche canzoni preferite, anzi, per quanto riguarda il Festival, l’unica che mi ha preso è stata appunto Soldi di MahmoodSweet but Psycho (Ava Max) e Love me like you used to  (Kaskade feat. Cecilia Gault) sono le altre due canzoni che mi hanno fatto più compagnia durante questo mese. Soprattutto l’ultima, mi ha fatto compagnia quasi ogni sera prima di addormentarmi.

Post


Eccoli qui i miei preferiti di febbraio gente! Ne abbiamo qualcuno in comune? Quali sono stati i vostri preferiti del mese? Fatemi sapere 😉

Sei un tipo social? Allora sappi che mi trovi anche su InstagramPinterest e Facebook 😉

* I prodotti in questione mi sono stati inviati dall’azienda a scopo valutativo, le opinioni espresse nel post sono frutto della mia esperienza con il prodotto e restano del tutto personali e trasparenti.

7 Risposte a “Preferiti Febbraio 2019 | Beauty, Intrattenimento & ogni cosa bella”

  1. Ciao! Molto interessanti i prodotti beauty..per il resto, in questo periodo, non ho trovato film o telefilm che mi ispirino molto..anzi, mi sto rivendendo le puntate di Supernatural che amo all’infinito! Un bacione grandissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.