Quando ho ricevuto il mono eyeshadow Pure ed il baked mono eyeshadow Astral di Makeup Revolution nel mio pacco PinkPanda, il primo pensiero che mi è passato per la testa è stato “Di sicuro non mi piaceranno”. Non perché non mi piacciano gli ombretti economici, anzi. Più che altro avevo visto varie review in rete in passato in cui era evidente che la scrivenza di alcuni degli ombretti mono del brand non fosse eccelsa. In realtà mi sono poi dovuta ricredere, com’è accaduto per la palette dei blush.

Tutti gli ombretti mono Makeup Revolution, sono caratterizzati dallo stesso pack. Confezione rettangolare in plastica nera, con uno sportellino trasparente che permette di vedere la cialda. Nella parte inferiore è incollato un adesivo con tutte le informazioni di sorta (ingredienti, quantità, PAO e nome dell’ombretto). Lo sportellino invece, reca solo il logo del brand in oro rosa, ma la scritta tende ad usurarsi in fretta e svanire.

La chiusura mi ha lasciata un po’ perplessa. In pratica nello sportellino è incastonato un bottoncino che va ad inserirsi in un foro della porzione in plastica nera. Lo so, detto così sembra una cosa incomprensibile, ma guardando le varie foto, diventa più chiaro. Inizialmente la chiusura era molto salda e facevo addirittura fatica ad aprirla. Con i vari utilizzi, però è diventata meno efficiente.

Questa foto l’avevo scattata con i prodotti appena aperti, perciò le foto hanno qualità differente dalle altre.

Le cialde vere e proprie, hanno caratteristiche un po’ differenti, ma mi pare anche giusto. Anche gli ingredienti sono differenti, ve li lascio qui.

INCI Mono eyeshadow Pure: Mica, Talc, Magnesium stearate, Paraffinum liquidum, Ethylhexyl palmitate, Polybutene, Dimethicone, Phenoxyethanol, Propylparaben.

INCI Baked Mono eyeshadow Astral: Mica, Dimethicone, NYLON12, Magnesiumaluminum silicate, Phenoxyethanol, Propylparaben.

Pure è un color nocciola neutro caldo opaco. La cialda è liscia e setosa ed il payoff è immediato. Il colore risulta scrivente fin dalla prima passata. Sfumandolo nella piega tende un po’ a svanire, ma è modulabile per cui si può intensificare. Prelevandolo con il pennello risulta un pelo polveroso, ma prestando attenzione non si hanno problemi di fallout. L’ho utilizzato anche come terra per scolpire il viso, prelevandolo con un pennello da polveri ed anche così devo dire che mi è piaciuto.

E’ la primissima volta che trovo un ombretto cotto totalmente piatto in vita mia. Sono sempre stata abituata a vedere cialde bombate. Astral è un ombretto lilla metallizzato, con venature bianche e rosa Barbie. La cialda si presenta ruvida al tatto. Rispetto agli ombretti cotti che posseggo e che ho provato negli anni, questo ha un’ottima scrivenza da asciutto. Bisogna, però prestare attenzione quando lo si applica per via della presenza dei glitterini, che tendono a cadere. Una cosa che mi ha lasciata un po’ perplessa è l’utilizzo da bagnato. E’ come se da bagnato perdesse scrivenza e diventasse più trasparente ed acquarellato.

Entrambi hanno una buonissima tenuta se accompagnati da una base. Io li ho provati sia con la Milani, che con la Hean ed il risultato è identico. Restano intatti sulla palpebra per 8-9 ore, oltre non mi è mai capitato di tenerli. Non tendono a migrare, o depositarsi nelle pieghe. Senza base non li ho provati, perché non sono solita uscire senza primer. Eccovi gli swatches senza base, con una sola passata ed asciutti.

Ed ora vi mostro un look ricreato (più volte tra l’altro) utilizzandoli entrambi. Ho utilizzato Pure nella piega dell’occhio, rendendolo più intenso verso l’esterno. Ho applicato Astral sulla palpebra mobile e nell’angolo esterno ho aggiunto una puntina di un ombretto prugna KIKO. Ho tracciato poi una riga sottile di eyeliner utilizzando il mio fedele H2Oproof liquid liner Wet’n Wild. Nell’angolo interno e sotto l’arcata sopraccigliare ho utilizzato l’ombretto Yves Rocher che ho inserito nel Project10Pan, un crema con riflessi rosa. Ho sfumato Pure anche lungo l’esterno della rima inferiore ed, infine, come mascara il Glam&Doll Catrice.

 


Scheda Prodotto:

  • Nome: Mono eyeshadow Pure – Baked Mono eyeshadow Astral Makeup Revolution
  • Reperibilità: OVS, Coin, siti⇒ Makeup Revolution, TamBeauty, Maquillalia, PinkPanda
  • Quantità: 2,3g (mono eyeshadow) – 3,3g (baked mono eyeshadow)
  • PAO: 12M
  • Prezzo: 1,49€ (mono eyeshadow) – 1,99€ (baked mono eyeshadow)
  • Pro: prezzo, scrivenza, sfumabilità, modulabili, tenuta molto buona, Pure è valido anche come terra
  • Contro: pack, l’ombretto cotto scrive poco da bagnato

In definitiva questi ombretti Makeup Revolution si sono rivelati molto validi, specie per il prezzo che hanno. Non tutte le colorazioni hanno la stessa qualità (ad esempio i colori neon, ho visto che scrivono poco), però questi due vale la pena di provarli.

Voi avete esperienze con i mono Makeup Revolution? Se sì, quali mi suggerireste? Che ne pensate del look? Fatemi sapere 😉