Crea sito

La mia Beauty Routine Viso del periodo

Ciao belle gente! Oggi vi aggiorno un po’ su quella che  è la mia beauty routine viso del periodo. Questo post in realtà è piuttosto vecchio visto che risale al 2015, ma l’ho modificato per voi, in modo da aggiornarvi un po’. Non mi pare il caso di scrivere tremila post ogni volta che cambio skincare routine, per cui ho optato per questa soluzione in modo da non creare confusione. Che ne pensate?

Ormai è da un annetto che seguo più o meno gli stessi step. In particolare mi sono avvicinata maggiormente al mondo della skincare, che prima mi interessava meno del makeup. Probabilmente sarà l’età e la voglia di tutelare il più possibile la mia pelle. Fatto sta che ho introdotto una serie di prodotti che in passato utilizzavo meno frequentemente. Nel post di oggi vi mostro quelli che sto usando da mesi e con cui mi sto trovando bene. Mettetevi comodi, perché ho scritto un bel papello.

 Detersione & Struccaggio

Il primo step che eseguo la mattina è la detersione del viso con acqua fredda o al massimo tiepida e detergente per il viso. L’acqua fredda mi aiuta a svegliarmi e mi dà quella sensazione di freschezza e pulizia che con l’acqua calda sul viso non riesco a percepire. La detersione con l’acqua per me è fondamentale, anche se uso un latte detergente o qualsiasi altro detergente che magari non necessita di risciacquo. Se non lo faccio mi sembra di non aver pulito il viso a sufficienza. Questo step lo seguo anche la sera sia se non sono truccata, che dopo essermi struccata. Non vi indico nessun detergente specifico perché cambio piuttosto frequentemente.

Per quanto riguarda lo struccaggio, vi avevo già accennato qui che tipologia di prodotti preferisco usare a seconda della quantità di trucco che ho usato. In linea generale comunque, utilizzo l’acqua micellare bifase Garnier se sono stanca ed è tardi, per togliere tutto il makeup. Nel caso invece in cui non sia particolarmente tardi, utilizzo l’acqua micellare sul viso ed il bifasico su occhi e labbra. Fino a poco tempo fa utilizzavo l’acqua micellare all’aloe vera Phytorelax, rimpiazzata poi da quella Cien nella versione Fresh. Me ne sentirete parlare presto (clic qui). Con quella Phytorelax mi sono trovata divinamente, per cui vi consiglio di dargli un’occhiata se ne avete modo. Per gli occhi invece utilizzo lo struccante express 2in1 Garnier SkinActive. Molto valido e super rapido. Ne ho già acquistate due confezioni.

Essence & Sieri

Essendomi avvicinata al mondo della skincare, non ho potuto fare a meno di apprendere anche qualcosa sulla skincare coreana e sul layering dei prodotti. Su di me stratificarne troppi non funziona benissimo, però ho trovato la mia pace con una serie di step.

Subito dopo aver lavato il viso, procedo con l’essenza di luminosità Caudalie Vinoperfect* che applico con un dischetto di cotone. Considerate che nella foto è praticamente agli inizi, perché ho scattato le foto diverso tempo fa. In realtà al momento è quasi alla fine, anzi credo la terminerò questo mese. Subito dopo applico il siero viso. A giugno ho utilizzato prevalentemente il siero illuminante anti-macchie Caudalie Vinoperfect*, in quanto avevo sospeso e rallentato l’uso del siero Clarifying Labo*. Quest’ultimo infatti contiene retinolo e, non essendo la mia pelle abituata, avevo avuto una desquamazione della pelle abbastanza bruttina da vedere. Alla luce di questo ho deciso di usarlo poco per volta sul viso e più spesso su zone meno delicate come il decolleté e le spalle su cui soffro a volte di brufoletti che mi lasciano macchie per lungo tempo. In questo modo, riesco a farle sparire prima.

Del siero viso e dell’essenza di Caudalie, ve ne ho parlato abbondantemente in questo post. A proposito, se siete curiosi di provare il siero e qualche altro prodotto della linea Vinoperfect, ho un codice sconto (non affiliato) per voi, utilizzabile sul sito Caudalie.com fino al 31 luglio 2018. Per quanto riguarda il siero Labo, ancora non ve ne ho parlato, ma dovrei poterlo fare tra non molto.

Idratanti & Contorno occhi

Dopo aver applicato il siero generalmente procedo con il contorno occhi massaggiandolo delicatamente. Ormai da mesi sto utilizzando il contorno occhi Lumialift de L’Erboristica di Athena’s. Ancora non ve ne ho parlato, ma a breve troverete la review. Per il momento vi dico che non si è rivelato male, però nel mio cuore continua ad esserci quello di Martina Gebhardt.

Passiamo agli idratanti che sono abbastanza e tutti anti-rughe. I trenta sono dietro l’angolo e io preferisco prevenire qualsiasi comparsa di rughe e segni dell’età. Di giorno quando esco, anziché utilizzare una normale crema viso e poi la protezione solare, preferisco optare direttamente per prodotti che contengono già un filtro al loro interno. Come vi dicevo prima, troppi prodotti sulla mia pelle mista, non funzionano, per cui utilizzo un solo prodotto che svolga entrambe le cose. In questo periodo alterno il fluido pelle perfetta con FPS20 Caudalie Vinoperfect* e la crema viso Age defense al the verde di Phytorelax. Sono entrambe due alternative valide, anche se la protezione per questi tempi è un po’ bassina, devo riconoscerlo.

Per quando rimango in casa la mattina e per la sera, invece, sto utilizzando la crema active goji Phytorelax che mi sta piacendo da pazzi. Non a caso ve ne avevo parlato anche nel post sui preferiti della scorsa primavera. Ha una bella consistenza compatta, si stende ed assorbe rapidamente e lascia il viso asciutto e vellutato, pur donandomi una buona idratazione. Fino a qualche giorno fa la alternavo con la crema notte pelle nuova Caudalie Vinoperfect*, che però non mi ha fatto impazzire e che trovavo troppo pesante per me.

Trattamenti Extra: Maschere, Esfolianti & Co.

Ovviamente in una routine che si rispetti non possono mancare alcuni step. Come esfoliante in questo periodo 1-2 volte a settimana uso lo scrub biologico alla rosa mosqueta I Provenzali. Anche lui è finito tra i preferiti, perché è delicato, pur avendo un buon potere esfoliante. Per me utilizzarlo è proprio un piacere. Lo scorso mese l’ho un po’ sospeso visto l’utilizzo continuo, mattina e sera, dell’essenza di Caudalie, in quanto questa contiene l’acido glicolico che funge da esfoliante chimico. Da un po’ però l’ho ripreso perché ho notato la presenza di alcune pellicine in alcune zone.

Maschere ne sto alternando due. La maschera super idratante 3 minuti Bottega Verde, con cui però ho un rapporto d’amore-odio. E la maschera viso purificante defaticante Phytorelax, che mi sta piacendo e di cui vi parlerò più in là. Purtroppo quella di Bottega Verde, in certe situazioni tende a bruciarmi per cui mi tocca rimuoverla subito. Con altri detergenti, invece si lascia agire in posa tranquilla senza crearmi problemi. In quei casi, noto la pelle morbida ed idratata immediatamente.

Infine l’olio viso, rigorosamente per fare l’automassaggio anti-age. Io utilizzo poche gocce del Bio-oil e seguendo i movimenti giusti, lo massaggio fino al completo assorbimento. I risultati dell’automassaggio sono visibili sul lungo periodo e se si è costanti. Io ad esempio con una buona skincare e l’automassaggio un paio di volte a settimana sono riuscita ad attenuare (quasi a far scomparire) una rughetta che ho tra le sopracciglia e quelle naso-labiali.


Da quando seguo questa routine la mia pelle sta decisamente meglio. Le pellicine da disidratazione sono più rare, il colorito è più uniforme, mi sbucano molti meno brufoli.

Voi cosa fate per prendervi cura della vostra pelle? Conoscevate questi prodotti? Di cosa non potreste fare a meno nella vostra routine? Fatemi sapere 😉

I prodotti in questione mi sono stati inviati dall’azienda a scopo valutativo, le opinioni espresse nel post sono frutto della mia esperienza con il prodotto e restano del tutto personali e trasparenti.

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog 😉

6 Risposte a “La mia Beauty Routine Viso del periodo”

  1. il gel della linea sebo vegetal l’ho usato x tanto tanto con il visa pure e mi trovavo benissimo…
    Mi sono già aggiunta ai tuoi followers…se ti va di fare lo stesso…thanks

  2. Anche io acquisto spesso da Yves Rocher ma ammetto di non andare mai troppo lontano dai vari doccia gel…tant’è che di prodotti per strucco et similia ne ho provati pochissimi del brand.

  3. abbiamo una beauty routine molto simile!xD io avevo provato tempo fa il detergento della linea sebo vegetal dato che comunque ho delle imperfezioni,ma avendo una belle secca per me non era molto adatto..in questo periodo sto’ usando anche io il tuo stesso tonico ma non sono molto costante xD e abbiamo in comune anche la crema viso della vivi coop,con l’unica differenza che io uso quella nutriente per pelli secche 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.