Crea sito

Eliminare o tenere i vecchi articoli? Come dargli nuova vita?

Il popolo dell’Instagram ha parlato, chiedendo a maggioranza un articolo a tema blogging. In effetti, a parte l’articolo dedicato alla Blogger Year Challenge, era dallo scorso luglio che non scrivevo qualcosa al riguardo. Visto che siamo in tema, vorrei parlare con voi dell’annosa questione dei vecchi articoli. Vale la pena tenere articoli vecchi di qualche anno sul proprio blog? Meglio eliminarli o dargli nuova vita con le dovute accortezze?

eliminare vecchi articoli


Voglio spiegarvi un po’ la questione, basandomi su quella che è la mia esperienza personale. Da quando ho aperto il blog, nel gennaio 2015 (quindi ha appena compiuto 6 anni), ho scritto centinaia di articoli, specialmente durante il primo anno, in cui credevo fosse più importante la quantità della qualità. Da allora, molti di quei post per mia fortuna continuano a ricevere molte visite, altri però hanno esaurito o quasi il loro ciclo vitale. Ad esempio nel mio caso, articoli che hanno un breve ciclo vitale sono quelli sui prodotti terminati. Anche per questo motivo quest’anno ho deciso di pubblicare un unico articolo ad inizio anno ed aggiornarlo man mano.

Da un paio di anni a questa parte, documentandomi e studiando, ho appurato che in alcuni casi è bene quindi fare pulizia dei vecchi articoli e in alcuni casi è possibile ridargli vita con diverse aggiustatine. Per questo motivo, lo scorso anno ho eliminato tutti gli articoli relativi ai prodotti terminati del 2015 e diversi altri articoli. Stessa cosa, farò questo anno con quelli del 2016.

cestinare vecchi articoli

Come scegliere se eliminare un vecchio articolo o dargli nuova vita?

Non è una domanda semplice alla quale rispondere, anche perché poi dipende da ogni blogger. Non esiste una regola che sia valida per tutti. So che alcuni fanno fatica ad accettare l’idea di dover eliminare qualche vecchio articolo, ma ne va del blog. Avere tanti articoli poco indicizzati, fa sì che il blog non venga aiutato dal punto di vista SEO. Vale davvero la pena quindi tenere i vecchi articoli dedicati ai terminati del 2016 che non si fila più nessuno? NO! Quindi in questo caso è facile scegliere di eliminarli. Ricordati anche di eliminare le foto da Pinterest una volta che elimini l’articolo.

In altri casi invece, può capitare che la tematica di un vecchio articolo possa riscuotere ancora successo in qualche modo, per cui è bene provare a dare una sistemata all’articolo in questione. Le opzioni sono diverse:

  • L’articolo è scritto così male, che conviene eliminarlo o riportarlo allo stato di bozza e riscriverlo di sana pianta per renderlo più attuale
  • L’articolo è scritto bene dal punto di vista del contenuto, ma non dal punto di vista SEO
  • L’articolo va bene per contenuto e SEO, ma è migliorabile.

Nel primo caso, non sarò di certo io a dirvi come comportarvi. Siete voi gli autori del vostro blog e solo voi potete decidere come riscrivere un vostro articolo. Da parte mia posso suggerirvi di eliminare il vecchio articolo e scriverne uno nuovo ed attuale. Mi è capitato di riscrivere dei vecchi articoli da zero, utilizzando la base originale, ma è servito a poco. Sarebbe stato sicuramente più fruttuoso se ne avessi pubblicato uno nuovo. Veniamo agli altri due casi.

L’articolo è scritto bene dal punto di vista del contenuto, ma non dal punto di vista SEO

Il testo è perfetto e fin qui tutto bene, però l’articolo non riesce ad apparire tra i risultati di ricerca o riceve poco traffico organico, cioè proveniente da motori di ricerca. Vuol dire che dal punto di vista SEO non vale abbastanza. Studiare un po’ in questo caso non guasta, ma se si vuole velocizzare i tempi, il plugin di Yoast SEO, aiuta tanto. Anche nella sua versione di base gratuita infatti, questo plugin consente di capire cosa si può fare per migliorare l’articolo.

Prima di tutto per i vecchi articoli conviene non cambiare mai il link già esistente. Si rischia di fare più male che bene, specie se lo si è già condiviso in passato su social come Pinterest. Una cosa che si può fare, però è la modifica del titolo SEO (quello che appare sui motori di ricerca), della meta descrizione e delle parole chiave. Già solo facendo questo, l’articolo verrà migliorato. Ovviamente poi, il plugin in questione regala altri suggerimenti per migliorare l’articolo in chiave SEO. Ad esempio il tag ALT delle immagini, la lunghezza del testo e dei singoli paragrafi, quanto spesso si ripete la parola chiave nel testo. E’ solo questione di prenderci la mano.

L’articolo va bene per contenuto e SEO, ma è migliorabile

In questo caso siamo già ad un ottimo punto e possiamo ulteriormente migliorare un vecchio articolo. Come? Se possibile inserendo foto più belle, modificando magari qualche frase che non ci suona del tutto bene. Altri modi per dare nuova vita ad un vecchio articolo, sono ad esempio l’inserimento di una infografica se l’argomento lo consente, aggiornarlo con le nuove opinioni se sono cambiate nel tempo, inserire magari dei nuovi link ad altri articoli o al contrario, inserire il link dell’articolo aggiornato in uno di più recente pubblicazione.


Io ho fatto queste operazioni per un sacco di articoli qui sul blog e posso assicurarvi che portano i loro frutti. In alcuni casi addirittura si può registrare una impennata nelle visualizzazioni, proprio perché si è eliminato un “fardello” dal proprio blog. Ora non è che vi stia suggerendo di fare piazza pulita, sia chiaro, però vale la pena riflettere su cosa tenere, cosa eliminare e cosa migliorare.

eliminare vecchi articoli blog

Si potrebbe anche pensare di ricondividere i vecchi articoli in newsletter e sui social, ma se prima non li si aggiorna un po’ serve a ben poco anche quello. Inoltre è sempre bene linkare qualche vecchio articolo in pubblicazioni più recenti. La gente potrebbe essere interessata a quello che avete scritto in passato, per cui provateci.

Che ne pensate della questione vecchi articoli? Preferite tenere tutto quello che avete pubblicato fin dall’inizio o di tanto in tanto eliminate qualche ramo secco? Lasciate nei commenti la vostra esperienza in merito, così possiamo confrontarci 🙂

Se sei un po’ alla ricerca di tips per il tuo blog, allora leggi anche:
Sei un tipo social? Allora sappi che mi trovi anche su InstagramPinterest e Facebook 😉

14 Risposte a “Eliminare o tenere i vecchi articoli? Come dargli nuova vita?”

  1. Ciao Ile, mi sono presa un po’ di tempo per poter leggere tutto bene, in quanto la tematica mi interessa molto.
    Io ho il blog aperto ancora da prima e se va indietro mi vergogno quasi per certi post: disordinati senza un minimo di logica, quando ancora i blog non erano così in voga e si scriveva anche tanto per…O si faceva un post dedicandolo ad un comunicato stampa per una nuova Limited Edition. Ecco quelli sì vorrei cancellarli, alcuni inpassato li ho già eliminati ma dovrei fare un’attenta pulizia. Certo dispiace, ma non mi piace proprio pensare di avere quei post in archivio, mi sa di disordine. Per quelli con un po’ più di visite cercherò sicuramente di migliorarli per quanto possibile e mi sono segnata il plugin Yoast che hai nominato e che non conoscevo, sia mai potesse aiutarmi un po’. Io lo riconosco in termini di SEO & company sono molto ignorante :/

    1. Vale <3
      Tranquilla, io pure come sai ho sempre i minuti contati e solo oggi riesco ad approvare il tuo commento. Ricordo che lo hai da più tempo di me perché ero tua fan già da prima 😀
      Beh sì, diciamo che anche quando io ero al mio primo anno, c'era questa cosa di scrivere un po' come veniva. Per i vecchi articoli, posso capirti benissimo. Io ad esempio ancora non ho eliminato i vecchi comunicati stampa. Per la questione SEO, io avevo iniziato a capirci qualcosa in più grazie al gruppo Fb di Altervista e poi con il plugin ho capito tante piccole cose e fidati, fanno la differenza. E io non mi reputo affatto una maestra di SEO, anzi XD

  2. Ciao! Io qualche post come comunicati stampa, preview di nuove limited e i prodotti finiti li cancello tranquillamente ma altri non riesco proprio perchè mi dispiace… Dargli nuova “vita” però è una bella idea! Un bacione

    1. Ciao Cinzia! Ecco i vecchi comunicati stampa in effetti dovrei eliminarli anche io. Sì, diciamo che i vecchi articoli che dispiace eliminare, in qualche modo possono essere sempre riportati a nuova vita con i dovuti accorgimenti. Basta sapere un po’ dove andare a mettere mano 😀
      Un abbraccio

  3. Mi piace un sacco questa rubrica, ho un sacco da imparare e tu mi stai aiutando molto. Ho un sacco di cose da migliorare e piano piano sto cercando di farlo! Grazie mille per i tuoi consigli

    1. Ciao Anna! Ti ringrazio davvero. Mi fa piacere che ti sia utile. Guarda se può consolarti, come blogger anche io cerco di migliorarmi giorno dopo giorno, nonostante siano ormai anni che scrivo 😀
      Grazie a te davvero.

  4. Ciao Ilenia! È un articolo molto interessante! Personalmente quella di cancellare (o comunque riportare a bozze) vecchi articoli è una cosa che non faccio spesso, anche se mi è capitato in passato, seppur in maniera non proprio ponderata (non avevano grandi visualizzazioni e non mi piacevano come post). Dovrei però fare una pulizia, anche se, come dice Sara, un po’ spiace, avendoci dedicato del tempo. Comunque cerco sempre di collegare i post vecchi e nuovi, e di rivedere i vecchi post che magari possono essere composti meglio o chiudere rubriche che non funzionano più (tipo le playlist che comunque raramente spiccavano).
    Buona serata!

    1. Ciao Pier! Ti ringrazio. Beh sì, un po’ dispiace, però ad esempio con i post sui terminati per me è una sofferenza minore, per cui riesco ad eliminarli più facilmente 😀
      In effetti anche l’idea di chiudere delle rubriche “scomode” può essere un’ottima soluzione. Però ad esempio con rubriche più specifiche farei più difficoltà ad eliminarle, quelle le terrei di sicuro.
      Buona serata a te 😉

  5. io amo questa rubrica e tu la tratti molto bene. Eliminare i vecchi post è una pratica che faccio ormai da un paio di anni, ma devo ammettere che avrei dovuto farla anche prima.
    Sul mio blog avrò pubblicato circa 1300 articoli, a dicembre, dopo svariate spuntatine fatte negli anni passati, ne avevo oltre 900 e oggi appena 500. Sì, in un solo mese ho eliminato più di 400 articoli. Ho eliminato intere categorie che non avevo tempo di curare, a dire il vero ho eliminato anche post che ricevevano ancora un bel tot di visite, ma solo per contestualizzare di più il blog e farlo diventare più specifico.
    Da non dimenticare che ogni volta che si elimina un post bisogna verificare che questo non abbia ricevuto backlink, e in tal caso sarebbe opportuno fare un redirect 301 sia per non perdere traffico che per non perdere authority, inoltre a google non piacciono troppi errori 404 (pagina non trovata/eliminata) quindi bisogna andarci cauti che lato seo se si elimina con poca attenzione si possono fare grossissimi danni.

    1. Ciao Sabrina, ti ringrazio davvero. E’ una rubrica a cui tengo molto in effetti.
      Ecco il suggerimento che hai dato in effetti è molto specifico e non ci ho pensato ad inserirlo. In effetti è un aspetto che dovrei approfondire anche io meglio 🙂
      Un abbraccio

  6. Ti dirò, non avevo mai fatto pensieri e ragionamenti di questo tipo.
    Dal punto di vista tecnico sono scarsissima, ad esempio il tag alt nelle foto l’ho letto per la prima volta in un tuo articolo (forse quello della blogging challenge?). Mi deve mettere a studiare perché capisco che posso trarne solo beneficio 🙂
    Continua per favore a scrivere articoli di questo tipo Ile per le capre come me!

    1. Ciao Linda!
      Sì, è una cosa alla quale non si pensa mai e invece influisce comunque sulla visibilità del proprio sito. Ma va, che capra! Io l’ho scoperto nell’ultimo anno e mezzo di cosa si trattava. Ne avevo approfittato durante l’anno in cui sono stata ferma per l’assenza di lavoro e in qualche modo mi son data da fare in quell’ambito 😀

    1. Ciao Damina! Ecco ad esempio io su Instagram ancora non l’ho mai fatto, ma neanche mi pesa più di tanto. Invece sul blog, ci sono articoli che mi rendo conto servano a poco per cui preferisco eliminarli. Diciamo che è comunque un po’ il mio modo di vivere. Anche con gli oggetti che ho in casa, arrivo ad un punto in cui preferisco eliminare qualcosa che non utilizzo più, anche se magari ci sono legata. Diciamo che mi piace “viaggiare” leggera.
      Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.