Crea sito

Dr. Konopka’s | Shampoo & Conditioner linea anticaduta

Ci ho messo un pochino per farlo, ma finalmente posso parlarvi della mia esperienza con lo shampoo ed il conditioner della linea anticaduta di Dr.Konopka’s. Avevo acquistato queste due referenze del brand con il Black friday scorso, proprio perché ero reduce da un’estate in cui i miei capelli erano davvero disastrati. Me ne cadevano tantissimi e non volevo gettare tutto alle ortiche dopo il trattamento fatto con Swiss Capelli pelle unghie.

dr. konopka's

Il brand Dr. Konopka’s

Prima di parlarvi dei due prodotti, vorrei parlarvi un po’ del brand, visto che io stessa quando l’ho scovato nei negozi online, non avevo idea di quale fosse la sua origine. Il brand è di origine recente, 2013, ma la storia del Dr. Konopka è ben più lontana, in quanto nel 1931 in Estonia e più precisamente a Tallinn, il dottore aprì la sua farmacia. Lì, iniziò a creare i suoi primi prodotti sfruttando i principi attivi di diverse piante e successivamente ne nacque un brand grazie alla società Eurolab.

Pur avendo prezzi piuttosto contenuti, il brand è riuscito ad ottenere vari tipi di certificazioni. Da quelle Cosmos Natural e Cosmos Organic, alla BDHI e la certificazione Vegan. Le referenze prodotte da Dr. Konopka’s spaziano da quelle per la skincare del viso, a quella corpo ai prodotti pensati per la haircare. In particolare per la cura dei capelli sono disponibili rispettivamente le linee nutriente, rigenerante, rinforzante, volumizzante ed anti-caduta.

Mentre facevo le mie ricerche ero indecisa se optare tra la rigenerante e quella anticaduta. La mia scelta è poi ricaduta su quest’ultima perché pensata per tutti i tipi di capelli e promette di rinforzare i capelli alla radice. La linea rigenerante, invece, è indicata per capelli secchi e colorati e svolge funzione idratante ed ammorbidente.

Tutti gli shampoo ed i conditioner Dr. Konopka’s, sono caratterizzati da bottiglie in plastica scura con tappi piuttosto grandi e ricordano molto quelli di alcuni barattoli di reagenti di laboratorio chimico vecchio stile. La linea anticaduta, in particolare, è caratterizzata da una grafica con i toni del violetto e ha una forte profumazione di lavanda e mi rendo conto che possa non piacere. Io apprezzo la lavanda, per cui per me non è mai stato un grosso problema utilizzare shampoo e conditioner.

Un paio di informazioni in più per quel che riguarda il packaging. Le etichette in cartoncino infilate al collo della bottiglia, contengono delle ricette DIY per i capelli. Personalmente non mi ci sono mai applicata, però ho trovato l’idea molto carina. E attenzione a quando riavvitate il tappo: se lo si avvita troppo come ho fatto io al primo utilizzo, si finisce per spaccarlo nella parte superiore.


Shampoo anticaduta (circa 5-7€ x 500ml)

Prima di partire a parlarvi dello shampoo, vi lascio un piccolo consiglio. Il rapporto quantità-prezzo è ottimo, ma su Amazon lo si trova a circa 10€. Rimane comunque un rapporto quantità-prezzo più che buono, però mi segnava giusto segnalarvi che si trova anche a poco più della metà ecco.

shampoo anticaduta

INCI

La formula, oltre ad essere certificata, contiene il 98% di ingredienti naturali.

Aqua, Sodium Coco-Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Lauryl Glucoside, Glycerin, Olea Europaea Fruit Oil, Helianthus Annuus Hybrid Oil, Melaleuca Alternifolia Leaf Oil, Argania Spinosa Kernel Oil, Macadamia Ternifolia Seed Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Rubus Idaeus Seed Oil, Oenothera Biennis Oil, Rosmarinus Officinalis Leaf Oil, Helianthus Annuus Seed Oil, Calendula OffIcinalis Flower Extract, Rubus Chamaemorus Fruit Extract, Arnica Montana Flower Extract, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Lavandula Angustifolia Oil, Citrus Limonum Peel Oil, Camellia Oleifera Seed Oil, Citrus Aurantium Dulcis Peel, Amaranthus Spinosus Seed Oil, Coffea Arabica Seed Oil, Rosa canina Fruit, Hippophae Rhamnoides Fruit Oil, Vitis Vinifera Seed Oil, Persea Gratissima Oil, Tocopherol, Sodium Chloride, Guar Hydroxypropyl Trimonium Chloride, Citric Acid, Benzyl Alcohol, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Parfum, Linalool, Limonene.


La consistenza di questo shampoo è stranissima: non è particolarmente liquida e sembra quasi gellosa. La cosa si percepisce soprattutto quando non lo diluisco e lo metto nel palmo della mano. Preferendo utilizzare gli shampoo diluiti, lo faccio anche con questo il 90% delle volte.Si diluisce bene e in questo modo la schiuma che produce è decisamente di più e lo si può gestire molto meglio sul cuoio capelluto.

Avevo letto pareri discordanti su questo shampoo e devo ammettere che ho avuto anche io le stesse perplessità di quelli che lo hanno utilizzato prima di me. Specialmente i primi tempi, notavo che i capelli risultavano non unti, ma non come perfettamente puliti. Non posso dire neanche che fossero appesantiti subito dopo l’asciugatura, però non era una sensazione di pulizia estrema. Credevo di essere io a non saperli più lavare. Questa sensazione era maggiore proprio quando lo utilizzavo non diluito in acqua.

In realtà ho notato che anche quando sembra di averlo risciacquato via del tutto, è sempre meglio fare una sciacquata aggiuntiva. Credo che questo dipenda proprio dalla consistenza gellosa e dalla presenza di tutti gli oli presenti all’interno. Dopo aver compreso questo, non ho avuto più problemi del genere. Nota estremamente positiva che devo riconoscere a questo shampoo è il potere districante e ammorbidente ottimo. Praticamente dopo averlo risciacquato del tutto potrei quasi evitare lo step del balsamo/conditioner.


Conditioner anticaduta (5-7€ x 500ml)

conditioner anticaduta

INCI

Aqua, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Distearoylethyl Dimonium Chlorid, Cocos Nucifera Oil, Olea Europaea Fruit Oil, Helianthus Annuus Hybrid Oil, Melaleuca Alternifolia Leaf Oil, Argania Spinosa Kernel Oil, Macadamia Ternifolia Seed Oil, Simmondsia Chinensis Seed Oil, Rubus Idaeus Seed Oil, Oenothera Biennis Oil, Rosmarinus Officinalis Leaf Oil, Helianthus Annuus Seed Oil ,Calendula OffIcinalis Flower Extract, Rubus Chamaemorus Fruit Extract, Arnica Montana Flower Extract, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Lavandula Angustifolia Oil, Citrus Limonum Peel Oil, Camellia Oleifera Seed Oil, Citrus Aurantium Dulcis Peel, Amaranthus Spinosus Seed Oil, Coffea Arabica Seed Oil, Rosa canina Fruit, Hippophae Rhamnoides Fruit Oil, Vitis Vinifera Seed Oil, Persea Gratissima Oil, Tocopherol, Guar Hydroxypropyl Trimonium Chloride, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Benzyl Alcohol, Dehydroacetic Acid, Citric Acid, Parfum, Linalool, Limonene, CI 77491.


Per quanto riguarda questo conditioner, la cosa che mi ha lasciata perplessa è stata la consistenza. Si presente di un delicato color glicine, ma ha una consistenza stranissima. A vederlo sembrerebbe quasi grumosa, per di più ho notato che non ha un’ottima presa sulle lunghezze. Spesso e volentieri mentre lo sto applicando tende a cadermi da tutte le parti nella vasca, per cui sono portata ad usarne più del dovuto.

Nonostante ciò, ha un buon potere districante ed ammorbidente sulle lunghezze. Ho notato, però che, man mano che i miei capelli si allungavano, l’effetto disciplinante non era ottimo come quando li avevo più corti. Si risciacqua via piuttosto facilmente e non appesantisce le lunghezze.


shampoo e conditioner anticaduta

Ora veniamo al fulcro della questione. L’effetto anticaduta c’è stato o no? Fin da subito li ho utilizzati in combo in modo da potenziarne l’efficacia. Ora che lo shampoo è agli sgoccioli e che ho terminato il balsamo PHBio, il conditioner lo utilizzo anche abbinato allo shampoo solido di Bomb Cosmetics. Fin dai primi utilizzi posso confermare un’effettiva azione anticaduta. Ai primissimi lavaggi, i capelli che mi cadevano si potevano contare sulle dita di una mano quasi.

Addirittura le prime volte credevo fosse stata pura casualità. Mano mano che li utilizzavo, però mi rendevo conto che proprio nel momento in cui usavo questi due prodotti, la quantità di capelli che cadevano era inferiore a quando utilizzavo altre combo. Spero di essermi spiegata bene, perché sento di essermi un po’ incartata. Ovviamente, dopo che è subentrata la quarantena, ho avvertito nuovamente un aumento nella caduta dei capelli (grazie stress!), però devo dire che la cosa è risultata comunque piuttosto contenuta.

Li riacquisterei? Non lo so. Senza ombra di dubbio l’azione anticaduta che hanno insieme su di me l’ho riscontrata ed è proprio questo che mi porta a dire non lo so. Sono due prodotti che hanno luci ed ombre. Oltre all’efficacia anticaduta, apprezzo l’effetto districante e ammorbidente dello shampoo e in parte del balsamo. Tuttavia, il balsamo mi è piaciuto un po’ meno e lo shampoo ha il piccolo inconveniente del risciacquo.

Probabilmente, se dovessi ritrovarmi in una situazione di perdita eccessiva li riprenderei senza pensarci due volte, per il rapporto quantità-prezzo e per l’efficacia anticaduta. Se, però mi ritrovassi in una situazione come quella attuale, in cui mi cadono in maniera normale o stagionale non so se li riprenderei. Probabilmente mi orienterei su qualcosa di diverso per curiosità e reperibilità.

E voi avete mai provato le referenze del Dr. Konopka’s? Quali prodotti rinforzanti o anticaduta sono i vostri preferiti? Lascia la tua esperienza nei commenti, potrebbe essere utile anche ad altri 😉

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog, attiva le notifiche push  o iscriviti alla Newsletter del blog 😉
Se soffri di problemi di caduta dei capelli, chiedi parere al medico curante o ad un tricologo. Se, lo hai già fatto, ma cerchi un aiuto in più, leggi anche:

4 Risposte a “Dr. Konopka’s | Shampoo & Conditioner linea anticaduta”

  1. Sei stata decisamente chiara, non preoccuparti 😀 Mi ero ripromesso di leggere questo post, ma poi mi era sfuggito. Sembrano due prodotti carini e che potrei provare! Ho avuto un’esperienza con i prodotti capelli Dr Konopka’s ormai tre anni fa, e posso confermare che la confezione è delicata, tanto che a me arrivò rotta (la ricordo come una delle rarissime volte in cui dei prodotti mi sono arrivati rotti!). Non fu una esperienza che ritengo entusiasmante, ma questa linea anticaduta mi incuriosisce!
    Baci!

    1. Grazie Pier, mi rincuora. Ho sempre il terrore di risultare incomprensibile per quello che scrivo XD
      Sì, avevo recuperato poi quel post e ricordo che non era stata chissà che esperienza. Direi che è un po’ quello che è capitato a me con il balsamo. Tra i due pezzi mi ritrovo a preferire maggiormente lo shampoo, perché trovo sia più efficace tra i due.
      Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.