Crea sito

Cosmesi solida | La mia esperienza con lo shampoo ed il burro corpo solidi Bomb Cosmetics

Spero di non fare troppi macelli, visto che sono super impegnata in questo periodo e che ho pochissimo tempo a disposizione da dedicare al blog. In ogni caso oggi voglio finalmente parlarvi di cosmesi solida, in particolare di quella che è stata la mia esperienza con lo shampoo ed il burro corpo solidi del brand Bomb Cosmetics. Probabilmente saprete che il mese di Luglio è stato dedicato al #plasticfree, per cui direi che sono anche perfettamente a cavallo con le tempistiche.

cosmesi solida

Di Bomb Cosmetics, qui sul blog avevamo già parlato diverso tempo fa, in un post dedicato alle loro candele. Nel caso siate nuovi da queste parti, qui vi lascio l’articolo di cui parlo. Nell’articolo in questione tra le altre cose vi parlo anche del brand e della sua filosofia in breve, per cui oggi non mi ci soffermerò. Ripeto ho davvero i minuti contati in questo periodo e sarà così fino alla fine del mese almeno.

Cosmesi solida

Prima di avventurarmi a descrivervi la mia esperienza, vorrei spendere due paroline sulla cosmesi solida. Se siete appassionati di beauty, probabilmente vi sarete resi conto già da qualche anno che, la cosmesi solida, sta prendendo sempre più piede. Vuoi perché si consuma decisamente meno plastica, vuoi perché questo genere di cosmetici risulta decisamente più comodo da trasportare per chi viaggia.

Se, però i primi cosmetici solidi erano prevalentemente saponi, shampoo, burri corpo e dentifricio (sì, avete letto bene), negli ultimi anni c’è stata una grande espansione. Con la costante ricerca nell’industria cosmetica, sono aumentati in primis i brand che propongono questa tipologia di prodotto, ma è aumentata anche la tipologia di cosmetici solidi. Ci sono shampoo solidi per varie necessità, balsami, detergenti viso, bagnodoccia e via discorrendo.

Ciò che contraddistingue i cosmetici solidi è l‘assenza (o la presenza decisamente ridotta) di acqua nelle formule, il che fa sì che questo tipo di prodotto sia meno soggetto a contaminazione batterica e quindi una conservazione più lunga, se li si fa asciugare e li si ripone con cura. Gli attivi, poi sono generalmente più concentrati rispetto alle formule liquide e quindi dovrebbero anche risultare più efficaci.

Shampoo solido To Be Sheer Bomb Cosmetics

shampoo solido

Tra le cose che avrei voluto provare nel corso del 2020, c’era senza dubbio lo shampoo solido. Non sapevo bene su cosa orientarmi, proprio perché ormai ci sono così tante referenze disponibili sul mercato. Senza neppure farlo di proposito e senza saperlo, mia zia per lo scorso Natale, mi ha regalato sia questo shampoo che il burro corpo di cui vi parlerò più giù. La versione di shampoo che mi è stata regalata è To be sheer, non più in produzione purtroppo (qui potete vedere quelle presenti).

Il prezzo di tutti gli shampoo solidi del brand è di circa 6,70€, per un panetto da 50g ed un PAO di circa 3M. Personalmente io lo utilizzo da marzo e pur avendo superato i tre mesi dall’apertura, ad oggi il panetto non ha subito variazioni di alcun genere, se non nelle dimensioni. Tutti gli shampoo solidi Bomb Cosmetics contengono al loro interno acqua, ingredienti emollienti come oli di varia natura e glicerina.

Ammetto che la prima volta che l’ho utilizzato ero un po’ spaventata. Non so per quale motivo nella mia testa gli shampoo solidi non facessero chissà che schiuma. Mi sono invece dovuta ricredere, perché questo qui di Bomb Cosmetics, appena entra in contatto con l’acqua crea una schiumetta davvero piacevole e che non si smonta dopo poco. Questo contribuisce a rendere il lavaggio piuttosto semplice e senza intoppi di alcun genere.

Nel mio caso l’ho sempre utilizzato alternandolo ad uno shampoo liquido un pelo più nutriente e fortificante. Non so se ricordate che lo avevo inserito anche nei preferiti di aprile, in cui ero (e continuo ad essere) entusiasta delle prestazioni sul capello. La chioma resta pulita un giorno in più e i capelli risultano luminosi. Non li rende in alcun modo pesanti e anche durante il risciacquo, la rimozione risulta estremamente facile. Alla lunga tende forse a rendere le lunghezze un pelo più secche, ma si può ovviare con un balsamo o una maschera più nutrienti o un trattamento extra.


Butter me baby massage bar Bomb Cosmetics

burro solido

E’ stata la mia prima volta anche con un burro da massaggio solido e l’esperienza è stata piuttosto positiva anche con lui. Non a caso, rientrava anche nei preferiti di maggio. A differenza dello shampoo solido, il burro corpo in questione è ancora in produzione. Il panetto è da 65g per un costo di circa 4€. Al suo interno racchiude burro di cacao, olio di ricino, olio di arancio, olio di citronella ed olio di palma, per cui risulta piuttosto nutriente per la pelle.

Durante i mesi più freddi, bastava tenerlo un pochino a contatto con le mani o con la pelle per lasciarlo sciogliere e rendere l’applicazione scorrevole. Generalmente lo applicavo sulla pelle leggermente umida dopo il bagno o la doccia. In questo modo il panetto scorreva più facilmente e la pelle assorbiva al meglio il burro e gli oli. Ogni tanto mi è capitato di applicarlo sulla pelle asciutta, però in questo caso, nonostante non percepisca la pelle unta, mi rendo conto che tende a rimanere in superficie. Ora che fa caldo, personalmente ho preferito sospenderlo perché lo trovo un pelo pesante.

In generale, l’effetto che dona è quello di pelle morbida, liscia e nutrita. Nel periodo in cui lo utilizzavo, spesso mi capitava di accarezzarmi le braccia proprio per l’effetto che regalava alla mia pelle. Tra le altre cose, ha un profumo particolare, un po’ floreale che a me piace. Il mio ragazzo invece non lo apprezza. Dice che gli ricorda l’odore di un neonato (non chiedetemi perché). Gusti a parte, l‘odore permane sulla pelle per diverse ore dall’applicazione, cosa che personalmente apprezzo.


Entrambi i prodotti Bomb Cosmetics hanno in comune il fatto che sono fatti completamente a mano, sono cruelty free e vegan friendly. Posso dire che questa mia prima esperienza con la cosmesi solida non si è rivelata affatto male. Tra il burro corpo e lo shampoo solido, la mia preferenza va sicuramente a quest’ultimo per una serie di motivi.

In primis la praticità: utilizzare uno shampoo solido è più comodo che utilizzare un burro per il corpo. Poi la rapidità con cui si esauriscono. Lo shampoo solido, ad oggi risulta ancora quasi del tutto integro, per cui lo utilizzerò ancora per un po’ di tempo. Al contrario il burro corpo mi sono resa conto che si consuma molto più velocemente. Già dopo una decina di utilizzi, il panetto si era ridotto alla metà.

Voi che rapporto avete con la cosmesi solida? Vi incuriosisce o avete qualche preferenza per qualche brand in particolare? Vi invito a raccontare la vostra esperienza nei commenti 😉

Vuoi rimanere aggiornato sui post e scoprire altro su me e quello che mi passa per la testa? Allora segui la pagina Facebook del blog, attiva le notifiche push  o iscriviti alla Newsletter del blog 😉

2 Risposte a “Cosmesi solida | La mia esperienza con lo shampoo ed il burro corpo solidi Bomb Cosmetics”

  1. Mi fa piacere di leggere di Bomb Cosmetics perché mi incuriosisce. Ancora non mi sono lanciato nella cosmesi solida anche se vorrei farlo molto presto, mi incuriosisce ma mi lascia perplesso allo stesso tempo 😀
    Baci!

    1. E’ un brand interessante e secondo me troppo poco considerato qui in Italia. Ero perplessa anche io inizialmente, invece mi sono dovuta ricredere 🙂
      Un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.