Crea sito

[Brand Focus] – Wet’n Wild: cosa vale la pena provare?

Oggi brand focus su Wet’n Wild. Non ho provato moltissimo del brand, però mi faceva piacere segnalarvi quali prodotti trovo valga la pena di provare e quali evitare. In ogni caso, il post può anche essere successivamente aggiornato. Nonostante il brand sia noto ormai da anni, specialmente per alcuni prodotti in particolare, mi sono ritrovata ad acquistarli solo negli ultimi anni, anche perché inizialmente, non mi destava molta fiducia. Poi però mi sono ricreduta.

Brand Focus Wetnwild

Il Brand Wet’n Wild

Con mia grande sorpresa, Wet’n Wild è un brand ben più vecchio di quel che pensavo. E’ nato nel 1979 a Brooklin a New York, poi è stata acquistata dalla Markwins e ricollocata nel 2003 a Los Angeles. Si tratta di un brand cruelty free e low cost, in grado di soddisfare vari tipi di esigenza e a portata di tutte le tasche. Sono stati i primi ad immettere sul mercato uno smalto nero, curiosità interessante vero? Per di più, come molti brand low cost ormai, producono ogni anno una serie di nuovi prodotti o collezioni interessanti. Dov’è possibile acquistare Wet’n Wild? Sul loro sito, sugli store online (come Maquibeauty, Amazon ecc) e fisici (catene specializzate in cura della casa e della persona, OVS) che rivendono il brand. Iniziamo!


Prodotti Sì

H2Oproof liquid liner BlackDark Brown (3-5€). I migliori eyeliner che abbia mai provato in vita mia, tant’è che sono finiti anche tra i miei top del 2017. In primis hanno l’applicatore rigido in feltro che io trovo estremamente comodo. Il colore è super pieno e la tenuta è davvero a prova di bombe. Proprio per questa loro caratteristica di resistenza, so che a molte non è piaciuto, perché riscontravano difficoltà in fase di rimozione del trucco. Io non ho mai avuto problemi, anche con l’utilizzo di una semplice acqua micellare, per cui ve li consiglio ad occhi chiusi.

MegaLast Lip Color Cinnamon spiceSpiked with rum (2,99€). Se siete appassionati di makeup è praticamente impossibile che non ne abbiamo mai letto o sentito parlare. Il pack sarebbe da rivedere perché lo stick tocca sempre il tappo e questo si sporca puntualmente. A parte questo, però sono i migliori rossetti low cost che io abbia mai provato. Il rilascio di colore è pieno, la texture cremosa, ma non troppo lucida e con il tempo si asciuga e si fissa, un po’ come accedeva con i Diva Crime di Nabla. La tenuta, poi è molto buona: riescono a resistere molte ore sulle labbra, senza seccarle e pur non trattandosi di rossetti no transfer. Conto di prendere qualche altra colorazione in futuro, perché meritano davvero.

Flat Top Brush (circa 4€). Ho voluto provare questo pennello perché il flat brush del brand Vanity Tools che possiedo io, ha iniziato a perdere troppi peli dopo anni. La consistenza non è la stessa: questo di Wet’n Wild, è meno fitto e molto più soffice. Lo trovo perfetto per la stesura di fondi fluidi, ma densi come il Fresh & Fit di Essence, meno pratico invece per fondi più liquidi come l’HD di Catrice. Ad oggi non ha perso neanche un pelo e le setole continuano ad essere estremamente morbide, per cui se avete la possibilità, dategli una chance.


Prodotti Nì

Coloricon khol eyeliner black (2-3€). Questa la utilizzo da tempo, ma non ve ne ho mai parlato. Peraltro ormai la utilizza anche mia madre. In compenso, la vedete utilizzata in diversi makeup che ho proposto qui e sui social. Partiamo dal fatto che è una matita occhi più grande del normale, per cui già il rapporto quantità/prezzo risulta più che buono. Di questa, pare che ne vendano una ogni 20 secondi e il motivo è anche comprensibile. Anche qualitativamente posso dire che questa matita non sia male. Il colore risulta pieno con una sola passata, è facilmente sfumabile e risulta anche piuttosto resistente. Allora perché è tra i prodotti nì? Perché pur avendo una buona tenuta, un po’ tende a sbavare con il caldo e la cosa non me la fa promuovere del tutto.

MegaLast Liquid Catsuit Matte Lipstick Give me mocha (4-5€). Con lui non ci siamo presi da subito, anzi, le prime due settimane di utilizzo sono state difficoltose. In primis per l’applicatore floccato, ma ricurvo, a cui io non ero abituata. Puntualmente uscivo fuori dai bordi, sbagliavo, ma poi ci ho preso la mano. Altro problema che ho riscontrato, utilizzandolo, è stata la tenuta. Mi aspettavo una tenuta molto buona, come quella dei double touch di KIKO, ma non è stato così. Specialmente nelle prime settimane, non capendo bene come dosare il prodotto, mi ritrovavo spesso zone che sbiadivano, altre dove il colore si sgretolava. Poi ho preso la mano anche con quello ed ho iniziato ad apprezzarlo. La tenuta non è paragonabile a quella dei rossetti liquidi di Revlon, ma per le uscite di poche ore, in cui so che non mangerò, può andare. Mi piace il fatto che lasci le labbra vellutate una volta asciutto, anche se, con il passare delle ore, le avverto un po’ tirare.


Prodotti No

ProLine Graphic Marker eyeliner Jetliner blackAirliner blue (circa 4€). Se mi seguite assiduamente, probabilmente avrete già letto la review riguardo questi eyeliner. Una delle peggiori sòle mai beccate negli ultimi anni. Ho avuto problemi con il pack, il colore non è pieno durante la fase di applicazione, ma solo all’inizio. Inoltre, ripassando la punta simil evidenziatore, il colore che si è asciugato in precedenza, viene rimosso entrando in un circolo snervante. Peccato, perché la colorazione Airliner blue è bellissima. Non mi sento di consigliarveli per nulla.


Per un breve periodo, prima che mi cadesse e distruggesse per ben due volte, ho utilizzato anche il bronzer Light della linea ColorIcon del brand. Non ve ne parlo, perché risulta non essere più in produzione per cui mi sembrerebbe superfluo aggiungere altro. E comunque finirebbe nei prodotti sconsigliati, quindi…

E questo è quanto! Wet’n Wild è un brand che offre diverse chicche a prezzi più che contenuti. Sicuramente ho intenzione di provare altri loro prodotti e parlarvene perché ho sentito parlare bene dei loro illuminanti e delle loro palette occhi.

E voi che rapporto avete con Wet’n Wild? Cosa ne pensate di questo brand e quali sono i prodotti che mi suggerite di provare? Fatemi sapere 😉

Se sei interessato ai Brand Focus, allora leggi anche:

2 Risposte a “[Brand Focus] – Wet’n Wild: cosa vale la pena provare?”

  1. Ciao! I loro rossetti son davvero ottimi! Non ho provato grandissime cose ma mi son trovata bene sia coi pennelli che con le palette. Dovrei testare altro del brand visto che i costi son anche ottimi! Un bacione e grazie per i tuoi consigli!

    1. Vero! Sono davvero stratosferici *_*
      I pennelli meritano effettivamente! Le palette occhi ancora non le ho provate perché ho millemila ombretti in casa, ma dovrei rimediare perché ne sento sempre parlare bene.
      Un bacio a te <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.