Salve gente!

Oggi post chiacchiericcio in cui vi dico quali sono le 6 cose che faccio per tenere a bada lo stress e rilassarmi in casa senza troppe difficoltà. Ultimamente sto affrontando un periodo davvero poco felice e per me pesante per come sono fatta. Oltre ai problemi della quotidianità, ci sono tanti pensieri che mi ronzano in testa da mesi (lavoro, studio, vita futura) e che si ripercuotono sul mio umore e sul mio corpo (sì, maledetto peso). Siccome ho bisogno davvero di svuotare la mente spesso a causa di tutto questo, ho notato che ci sono cose che mi aiutano particolarmente ad alleviare lo stress. Ho pensato che, magari, qualcuno si trova in un periodo davvero no e questo post potrebbe essergli utile.

Ascoltare musica

Può sembrare una banalità, ma non lo è. In tanti sottovalutano quanto ascoltare della musica possa aiutare ad allontanare pensieri negativi e mettere di buon umore. In generale ho sempre amato la musica, ma ultimamente è diventata una fedele alleata, sia di giorno durante le faccende domestiche, che di sera per staccare. Metto gli auricolari e lascio andare le varie playlist che ho salvato su YouTube. In questo modo divento immediatamente di buon umore e più ottimista. Per quanto mi riguarda, le canzoni struggenti alla “Marco se n’è andato e non ritorna più” sono off limits, altrimenti finisco con il deprimermi. Tra l’altro ascoltare tra le 5 e le 10 canzoni al giorno, può migliorare le capacità mnemoniche, rinforzare il sistema immunitario e ridurre il rischio di cadere in depressione dell’80%. Mica male!

Fare Yoga o Pilates

Ho scoperto il Pilates a 16 anni e me ne sono innamorata e fino a quasi 19 seguii corsi in palestra. Poi un po’ per svogliatezza, un po’ per mancanza di tempo lasciai e l’ho rispolverato solo negli ultimi 2-3 anni grazie all’app Workout Trainer. Da gennaio invece ho scoperto, grazie a Vanessa (So Fashion) il 30 Days Yoga Journey e ho iniziato anch’io a farlo. E’ nato un amore. Adriene con i suoi esercizi ed il suo tono di voce ha la capacità di infondermi calma e svuotarmi completamente la testa da qualsiasi pensiero. Non credevo fosse possibile riuscire a svuotare così tanto la mente, ma mi sono dovuta ricredere. A proposito, vi piacerebbe un post sul 30 Days Yoga Journey? Fatemi sapere, in caso mi organizzo e lo scrivo.

Riordinare e fare Decluttering

Ok, probabilmente sono strana io, ma riordinare e buttare vecchia roba è una cosa che mi infonde calma e positività. E’ come se allontanare cose vecchie e rovinate, portasse una sferzata di novità, oltre che ordine. Che sia la libreria, l’armadio, un solo cassetto o un ripiano, non fa differenza. Inoltre riordinare e sistemare può farci rendere conto della roba che realmente usiamo e quella che in realtà giace inutilizzata, oppure farci riscoprire un capo o un libro che vorremmo tanto riusare o rileggere.

Disegnare e/o colorare

Questa è un’altra di quelle attività che riesce a distendermi i nervi e farmi concentrare solo su quello che sto facendo. Mi evita di pensare a cose negative, anzi riesce a svuotarmi proprio la mente e focalizzarmi solo su ciò che sto disegnando o colorando. Non bisogna per forza essere degli artisti, ci si può semplicemente lasciar ispirare dal momento e colorare o disegnare d’istinto. Se proprio non ci riuscite, esistono degli album da colorare da adulti ricchi di mandala e disegni vari che possono essere completati liberamente.

Leggere un buon libro

Ho sempre avuto un rapporto altalenante con la lettura fin da piccola. Fino alla seconda media, a parte i fumetti di Topolino e Paperino e i libri di scuola, non leggevo altro. Successivamente grazie ai vari Piccoli Brividi (ma ve li ricordate?!) e al libro La casa delle vacanze – letto due volte – mi appassionai alla lettura e iniziai a leggere un sacco fino all’arrivo all’università. Negli anni universitari, un po’ perché sei tra i libri praticamente ogni giorno, tutti i giorni, per anni, un po’ per staccare presi a non leggere più. Nella pausa tra triennale e magistrale ripresi di nuovo a leggere tantissimo, per poi sospendere nuovamente e riprendere solo la scorsa estate. A parte questo mio rapporto con i libri, leggere un libro che mi prende, mi permette di isolarmi, vedere mentalmente altri luoghi, situazioni, persone e staccarmi dal mondo reale. Tra l’altro leggere è un ottimo allenamento per la mente, ci amplia il modo di vedere le cose e migliora il proprio vocabolario, che male non fa (specie alle ultime generazioni, che usano sempre meno parole). A proposito vi piacerebbe se inserissi una paginetta sul blog in cui vi metto i libri che mi piacciono e consiglierei? Fatemi sapere con un commento.

Me Time

Dedicarmi del tempo è un’altra di quelle cose che mi mette in pace con il mondo. Che sia farmi un autoregalo, andare dal parrucchiere per tagliare i capelli, accendere una candela profumata, fare un bel bagno caldo tutto va bene. Per lo shopping vado con i piedi di piombo, perché a parte l’euforia iniziale, la situazione di disagio precedente può facilmente riemergere e da lì a creare un circolo vizioso il passo è breve. I capelli non li taglio ogni momento, per cui capirete bene che il mio Me Time preferito è il bagno caldo. La cosa che preferisco fare in assoluto è, quando sono completamente sola in casa (per cui non busserà mai nessuno urlando che gli scappa!), riempire la vasca, usare il mio bagnodoccia preferito del momento e concedermi una mezz’ora in ammollo. Dopo il bagnetto ovviamente mi dedico dell’altro tempo per mettere la crema e rilassarmi un altro po’.


Eccoci qui al termine. Queste sono le 6 cose che faccio in genere quando mi sento stressata e ho bisogno di rilassarmi. Come vedete non è niente di trascendentale o troppo complicato, ma mi aiutano, tanto.

Voi cosa fate quando vi sentite stressati e avete voglia di rilassarvi? Ne abbiamo qualcuna in comune? Fatemi sapere 😉