E’ possibile mentire al ginecologo?

Ciao, ho una domanda un po’ in controtendenza rispetto al solito. Praticamente tra qualche giorno dovrei andare dalla ginecologa per la prima volta (aiuto!!) e mi chiedevo..

è realmente un problema mentire alla ginecologa dicendo che NON sono più vergine, quando non è vero?? Se ne accorgerebbe?
Sono sicurissima che l’imene sia rotto come se avessi avuto un rapporto, ma mi vergogno al solo pensiero di doverle dire che sono vergine ma che l’imene è comunque lacerato perché mi masturbo..
In questo caso (con imene lacerato ma ragazza vergine) la ginecologa può comunque fare la visita interna?

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

Ciao, tanto per cominciare mentire a un medico in generale è abbastanza insensato: il ginecologo è un professionista che non è tenuto ad avere alcun giudizio morale, ma unicamente a valutare le nostre condizioni di salute, e affinchè possa farlo al meglio è importante fornirgli tutte le informazioni corrette. Inoltre che l’imene sia ancora integro o lacerato, con ogni probabilità il medico non avrà alcun interesse a sapere come questo sia accaduto, e ad ogni modo non c’è alcun motivo di vergognarsi del fatto che ci si masturba, perchè è una cosa normalissima.

Precedente Dubbi sul test di gravidanza e sul ciclo saltato Successivo Dubbi sui primi rapporti sessuali