Genitori, prima volta e visita dal ginecologo

patient and physician

Ho 16 anni e ho fatto per la prima volta l’amore con il mio ragazzo,che ne ha 18, con il quale ho una relazione stabile da diversi mesi. Sono un po’ preoccupata, ho letto i suoi consigli ad altre persone e anche se i sintomi sono più o meno quelli non ho trovato niente uguale al mio caso.

anzitutto prima del rapporto abbiamo fatto preliminari, ma quando lui ha tentato di farmi un dito questo non entrava del tutto (e non è la prima volta che succede) poi ovviamente anche se lui è stato delicato ho avvertito un forte dolore , anche se poi la seconda e la terza volta non sentivo più niente, ma ho continuato a perdere sangue. Non mi ero fatta alcuna illusione ne volevo essere pessimista, ma ero consapevole del fatto che probabilmente non avrei raggiunto l’orgasmo. ciò che mi preoccupa di più però è che le perdite di sangue vanno avanti da tre giorni, solo poche gocce però vanno avanti, e benché vorrei dire a mia mamma di portarmi da una ginecologa (solo per un normale controllo ed essere sicura) non so se mi sento ancora pronta per farlo. Non che mi vergogni di dirlo a mia madre, ma lei fa sempre un sacco di domande su tutto e mi dà fastidio condividere con lei questa cosa privata anche se solitamente le dico tutto. grazie mille, scusi il disturbo

Avere un po’ di imbarazzo con la propria madre su questi argomenti è assolutamente comprensibile, ciò non toglie che la salute viene prima di tutto, e di sicuro è un buon motivo per cercare di passar sopra a questi ostacoli “mentali”. Tanto più che avere un genitore molto aperto e disponibile su queste tematiche è assolutamente positivo. Il consiglio è quindi di sforzarsi di parlarne con la mamma e chiedere di fare una visita dal ginecologo. Tra l’altro è possibile chiedere di essere visitata senza tua madre vicino, se la cosa ti mette in imbarazzo.

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

Precedente Coito interrotto e terrore della gravidanza Successivo Due rapporti non protetti consecutivi