Ansia dopo il primo rapporto sessuale

Gentilissima dottoressa, ho 20 anni e 5 giorni fa ho avuto il mio primo rapporto sessuale con un ragazzo di un anno più grande di me e con esperienze sessuali già alle spalle… Chiaramente, essendo molto ansiosa, sto vivendo da quel giorno nella paura che qualcosa sia andato storto. In primis perché la mia storia con il mio utero non è facilissima. Soffro di un ciclo irregolare, abbondante, doloroso e duraturo! Una volta il ginecolo mi prescrisse tre pillole, pillole che però ebbero su di me effetti collaterali ognuno diverso da un altro. Una mia amica mi ha avvisata del fatto che, prima di prenderne una, bisognerebbe effettuare delle analisi proprio per capire la compatibilità con determinati prodotti rispetto ad altri. Al momento ho molta paura, anche se abbiamo usato precauzioni e nulla di drammatico dovrebbe esser successo, sentendomi poco esperta vivo nel dramma di un ritardo e di una gravidanza. Mia madre non sa niente, non so neanche come chiederle: “Mamma, portami dal ginecologo”. Chiaramente se lo immagina, ma adesso vivo questo incubo da sola. Per altro, tra tre giorni dovrei avere le mestruazioni e sto – forse?- scambiando una semplice sindrome premestruale per chissà quale tipo di campanello di allarme. Il seno mi duole, la pancia è gonfia, mi fanno male reni e schiena e a volte ho anche mal di testa. Chissà quanto lentamente passeranno questi fatidici 3 giorni!

LEGGI ANCHE: PRIMA VOLTA E ANSIE, COME SUPERARLE

Salve, avere ansia quando si è alle prime esperienze è assolutamente normale, di certo le cose miglioreranno con il tempo. Ovviamente bisogna sempre usare le dovute precauzioni, solo così si evitano brutte sorprese. Quanto al ginecologo, comprendo l’imbarazzo con un genitore, ma a 20 anni – per quanto giovani – si è maggiorenni e adulti, pertanto ci si può recare a fare una visita in autonomia. In secondo luogo una visita di controllo dal ginecologo è comunque consigliabile anche senza avere una vita sessuale particolarmente attiva. Non dimentichiamo inoltre l’importanza di esami come il pap test, anche quello da fare a prescindere dall’attività sessuale. Pertanto una visita dal ginecologo è più che legittimata.

Per fare la tua domanda alla ginecologa manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

Precedente Rapporto iniziato senza preservativo: cosa si rischia? Successivo Coito interrotto e sesso anale: rischio gravidanza?