Settembre: nuova luce per i tuoi capelli.

I capelli non sono altro che lo specchio della nostra bellezza e, come tale, se seguono un corretto trattamento si nota subito.

Settembre è il mese considerato “di ripristino” per la bellezza e il benessere dei capelli; è il mese in cui, a seguito di un forte stress subito durante i mesi estivi, appaiono privi di vitalità, ma è soprattutto il mese in cui poter adottare terapie d’urto e di prevenzione per l’inverno che ci attende.

Secchezza, opacità, perdita di lucentezza, effetto crespo, doppie punte, mancanza di volume, forfora, tendenza a spezzarsi, disidratazione, fragilità della fibra capillare, colore spento, assottigliamento e diminuzione della densità.

Sicuramente, durante la lettura, ti sarai ritrovata in una o più caratteristiche precedentemente elencate, ed è per questo che ho pensato di lasciarti una guida per poter operare nella maniera più indicata.

I capelli e la cute a settembre subiscono un violento squilibrio dovuto dai frequenti lavaggi a cui li sottoponiamo in estate o dall’esposizione ad agenti esterni considerati aggressivi (sole,vento,salsedine,cloro,sabbia), quindi vanno coccolati delicatamente, iniziando con peeling/scrub cutanei perché sono in grado di agire con più facilità e in profondità rimuovendo le impurità della cute. In questo modo la vostra cute risulterà alleggerita e ripulita, soprattutto se di partenza avete una cute grassa/secca.

Doppie punte e lunghezze che si sfaldano vanno adeguatamente protette e sigillate con un rituale ristrutturante e proteico che ripari a fondo la corteccia del capello, chiudendo le squame della cuticola al fine di renderla più levigata e meno esposta a doppie punte; per far questo è importante adottare un trattamento che sia a base di proteine, i veri mattoni della struttura del capello, ceramidi e principi attivi nutrienti.

Shampoo, balsamo, ma anche una maschera infrasettimanale è fondamentale per intensificare il trattamento a casa.

Non dimenticate che, anche la fase di asciugatura danneggia i capelli, in quanto il calore disidrata e increspa il capello, quindi i professionisti del settore consigliano sempre di associare un buon termo-protettore, spray (per un capello sottile), in crema (per un capello più ribelle e grosso).

Argan, jojoba, mandorla, sono i principali oli che dissetano le punte più secche, sfibrate e prive di lucentezza. Potrete sbizzarrirvi come più desiderate, applicandoli come pre-shampoo sulle lunghezze se particolarmente secche; in aggiunta alla maschera se molto sensibilizzati o come finish per apportare lucentezza e morbidezza.

In prossimità dell’autunno, Settembre è anche il mese in cui i capelli tendono alla caduta., quindi per chi ha i capelli visibilmente più diradati, più indeboliti, è consigliato iniziare un programma preventivo anticaduta sorretto da un ciclo di fiale/siero insieme allo shampoo.

Ovviamente recarvi dal parrucchiere per trattamenti benessere di ricostruzione o per una spuntatina è sicuramente un grosso sostegno a cui non dover rinunciare, anzi il lavoro a casa risulterà una vera passeggiata e i risultati saranno sicuramente evidenti in poche settimane.

Precedente Capelli biondi? Conserva il colore più a lungo. Successivo Argilla e capelli: scegli il tuo scrub