L’estate al femminile: come prevenire!

L’estate al femminile perché a volte, quando ci esponiamo al sole, trascuriamo alcune parti del corpo che non devono essere trascurate. Parleremo di come prevenire per arrivare in spiaggia con una maggiore consapevolezza e correndo meno rischi possibili per la nostra salute.

Oltre ad essere di fondamentale importanza usare correttamente la crema con il fattore di protezione solare adatta al nostro tipo di pelle, è anche importante preparare la pelle prima dell’estate per non scottarsi e per avere un’abbronzatura sana e uniforme.

E’ consigliabile effettuare una regolare e corretta esfoliazione per preparare la pelle al sole e allo stesso tempo ripulirla di tutte le impurità, cellule morte rimaste sulla superficie cutanea. E’ un trattamento che va eseguito una volta alla settimana per tutto l’anno, ma se non siete riusciti a seguire e ad essere costanti, siete ancora in tempo iniziando da ora! Dedicatevi ad uno scrub leggero già pronto in crema o scrub fai da te che non sono particolarmente aggressivi per la pelle. E’ importante scegliere uno scrub che non irriti la pelle o che non la secchi molto.

Seguite in questo modo la preparazione:

  1. Applicare ogni sera un siero o crema con principi attivi nutrienti; 
  2. Per la mattina, applicare una crema idratante con il filtro UVA-UVB;
  3. Due volte alla settimana fare una maschera rigenerante lenitiva con estratti vegetali;
  4. Una volta alla settimana fare uno scrub per ripulire la pelle e renderla più luminosa.

E’ importante che internamente, quando ci si espone al sole, la pelle si mantenga ben idratata quindi è bene bere tanta acqua, mangiare frutta e verdura.

Altri fattori da tenere in considerazione sono quelli indotti da particolari condizioni dermatologiche come nei, macchie, tatuaggi, eritemi o scottature. In questo caso è importante un controllo dal dermatologo e soprattutto è importante proteggerli con specifici prodotti.

Le cosiddette macchie solari, sono delle macchie che fuoriescono a seguito di un’eccessiva esposizione al sole negli anni senza adeguate prevenzioni. Le macchie solari sono accumuli di melanina soprattutto su viso, mani e scollatura. A volte può essere dovuto da un accelerato invecchiamento cutaneo. Anche quando si ha un tatuaggio, la zona va ben protetta con un fattore di protezione 50 rinnovando lo strato di crema dopo ogni bagno e ogni 4 ore circa. A fine giornata, si consiglia di utilizzare un olio doccia per lavare la pelle tatuata e per poter ricreare il film idrolipidico che protegge la pelle, prima di applicare il doposole idratante.

 

 

Quando parliamo di eritemi e di scottature, parliamo di irritazione e bruciore della pelle; esporsi a lungo al sole, senza un’adeguata protezione, potrebbero causarti febbre e fastidi, quindi è importante fare attenzione alla prevenzione.

Anche i capelli sottoposti al sole, alla salsedine, alla sabbia e ai frequenti lavaggi dopo il mare, tendono molto a stressarsi e a rovinarsi; questo perché la cheratina presente internamente soggetta a tutte queste sollecitazioni, diminuisce e il capello tende a sbiadirsi, ad essere opaco e sfibrato. A sfibrarsi per prima, in quanto debole e facilmente sottoposta alla rottura, è la cuticola che apre le squame, lasciando la corteccia scoperta; quindi una cuticola non sigillata facilita la penetrazione nel capello degli agenti nocivi che lo danneggiano. A tutto c’è una soluzione! Ovviamente procuratevi prodotti specifici per proteggere i capelli, quindi shampoo, maschere spray con il filtro UV. L’uso dell’olio è anche importante perché crea una pellicola protettiva intorno al fusto, ristrutturando il capello. Attenzione a non stressare il capello con l’uso di piastre e phon o anche con i lavaggi frequenti o intensi: lasciate i capelli asciugare naturalmente all’aria o se proprio avete necessità della piega, utilizzate il phon ad una distanza di 30 cm e al minimo del calore per non danneggiare la cheratina. La piastra è sconsigliata!

Ecco alcuni consigli per mantenere sani i vostri capelli in estate:

  1. Magiare molta frutta e verdura perché contengono le vitamine,i sali minerali e gli oligoelementi necessari; essi conferiscono una maggior luminosità ai capelli;
  2. Una volta alla settimana applicate una maschera con il filtro UV, per preparare la cute e i capelli a ricevere il sole: una maschera che nutri allo stesso tempo in profondità. La maschera va lasciata in posa per 10 minuti sui capelli lavati e tamponati e risciacquata con abbondante acqua tiepida;
  3. Per il lavaggio abituale dei vostri capelli utilizzate shampoo, balsamo e spray protettivi con proprietà idratanti e nutritivi, magari arricchiti con olio di Jojoba, Aloe Vera, proteine che, a contatto con la fibra capillare la nutrono e la riparano, contrastando le doppie punte;
  4. Vi consiglio uno shampoo che sia specifico per lavaggi frequenti e soprattutto neutro con un pH compreso tra 5 e 7 in modo da riequilibrare il cuoio capelluto;
  5. Quando tornate dal mare, applicate un pre-shampoo sulle lunghezze per favorire l’assimilazione delle sostanze nutrienti: lasciarlo in posa per qualche minuto massagiando bene il prodotto su tutte le lunghezze;
  6. Sostituite la lacca con uno spray anti-umido o fissante. La lacca a differenza dello spray è più aggressiva e più forte. Potete anche solo utilizzare uno spray lucidante che, contenendo cere siliconiche, avvolge il capello in una guaina protettiva;
  7. Fondamentale importanza è la protezione dei capelli colorati con trattamenti chimici: quindi è consigliabile l’utilizzo di prodotti cosmetici che siano anche protettori del capello trattato.

Le labbra sono una parte del corpo alla quale si presta poca attenzione quando ci esponiamo. Sbagliato! Le labbra sono una parte sensibile del nostro corpo e necessitano di protezione sempre perché sono esposte agli agenti atmosferici. Vanno protette con prodotti specifici in stick che presentino il fattore di protezione solare adeguato, magari con proprietà emollienti per nutrire le labbra. In commercio, questi stick sono multi-uso, cioè sono applicabili anche su contorno occhi, sui nei, sulle cicatrici.

Gli occhi sono un’altra parte delicata che, esposti, si irritano facilmente. In particolare gli occhi chiari, sono i più “deboli” e che, anche con il semplice contatto con l’acqua, si arrossano. E’ bene proteggerli con occhiali da sole, con lenti di alta qualità e soprattutto che non abbiano solo uno scopo estetico, ma devono proteggere e migliorare bene la vista.

Per evitare rughe e disidratazione della zona contorno occhi, zona molto delicata, anch’essa deve essere protetta con un solare a schermo estremo che dia la massima protezione dai raggi UVA-UVB, preferibilmente privo di oli. Se avvertite dopo il mare, un senso di secchezza e di gonfiore sotto gli occhi, in farmacia potete acquistare delle gocce di lacrime artificiali o un collirio a base di Camomilla e ricordatevi sempre la crema specifica per il contorno occhi.

Precedente Fiale anticaduta Aminexil: davvero efficaci? Successivo Cosmetici spray: una vera innovazione!