Crea sito

L’anice.

Inauguriamo la nuova categoria di questo vasto blog con una pianta molto utilizzata: l’anice. Io personalmente amo molto il profumo di questa pianta, mi trasmette un senso di freschezza. Affronteremo le sue proprietà e l’uso di questa pianta in vari settori (vi consiglio anche alcune ricette di tisane da fare in casa).

L’anice è una pianta naturale e il frutto è ricco di principi attivi, il principale è l’anetolo, un composto aromatico che da sapore all’anice e al finocchio. 

L’assunzione determina ottimi benefici all’organismo; è utile contro i disturbi della digestione, inoltre l’anetolo possiede una proprietà antimicrobica quindi combatte le infezioni fungine e microbiche. L’assunzione dell’anice combatte anche lo stress in quanto ricco di vitamine.

A livello cutaneo l’anice è un ottimo olio essenziale e aiuta a combattere l’eccesso di sebo quindi funge da detergente per le pelli molto grasse; combatte anche l’acne ma bisogna sempre gestire la quantità, in quanto, essendo un olio, la troppa abbondanza sulla pelle può causare irritazioni e arrossamenti. Quindi il mio consiglio è di utilizzarlo o con la formulazione di maschere fai-da-te o con la diluizione.

Per uso orale è ottimo per chi ha tosse e raffreddore. Quindi magari potreste scioglierlo nello sciroppo oppure nella camomilla.

Studi recenti hanno dimostrato che l’anice possiede proprietà antiangiogenetica: inibisce la formazione di vasi sanguigni nell’ambito della crescita tumorale.

Ottimo profumatore di armadi e cassetti. Utilizzato anche in cosmesi nella formulazione di dentifrici e saponi. (ricorda il profumo della menta).

In cucina viene utilizzato il frutto; esso viene essiccato e macinato. Il suo aroma è dolciastro con un retrogusto che, appunto, ricorda la menta.

Con i semi essiccati si fanno molti liquori, come la Sambuca.

Si può aggiungere alla preparazione di zuppe, brodo, pane, verdure o arrosti.

L’anice in olio essenziale è utilizzato molto anche per la cura dei capelli, in particolar modo combatte la caduta. Quindi consiglierei di aggiungere qualche goccia di questo olio o ad una maschera per capelli o utilizzarlo come trattamento pre-shampoo: massaggiare in cute e sulle lunghezze qualche goccia, lasciandolo in posa per 5/8 minuti e procedere con il lavaggio quotidiano.

Come vi avevo già anticipato, per l’uso dell’anice sulla pelle, fate particolare attenzione alla quantità. Il modo più semplice per creare una maschera fai-da-te con pochi prodotti è mescolare qualche goccia di olio di anice con il limone spremuto fresco. (utile per combattere l’eccesso di sebo sulla pelle). Oppure un’altra idea: impacchi di camomilla con gocce di anice (per capelli e viso).

Vediamo insieme alcune ricette di tisane.

tisane-drenanti-e-depurative_534e469fa65250c50933174bc1e84c15

Tisana antigonfiore 

Fare bollire un bicchiere d’acqua con 1 cucchiaino di semi di finocchio e 3 frutti di anice stellato. Far bollire per 10 minuti e addolcire il tutto con un cucchiaio di miele o di zucchero di canna.

Tisana digestiva

Per questo tipo di tisana, io ho assaggiato il liquore che funge da digestivo. E ho preparato con gli stessi ingredienti (tranne l’aggiunta di alcool) una tisana digestiva da poter bere dopo i pasti. Non è necessaria berla calda, potete anche lasciarla riposare.

Ho mescolato in due bicchieri d’acqua, 1 frutto di anice e un pezzetto di finocchietto. Bollire il tutto per 10 minuti e filtrare il liquido. (consigliatissima)

Pubblicato da Le tre B

Quanto vi prendete cura della vostra vita? Prendersi cura della propria persona è un po' come prendersi cura di un fiore, essa richiede dedizione pura, rispetto, consapevolezza e immenso amore. Le tre B nasce nel 2015 e continua a crescere come un grosso bagaglio attraverso cui la conoscenza, il sapere, lo studio, l'estrema curiosità sono in continua sinergia tra loro. Fino ad oggi il mio blog è diventato molto più di ciò che pensavo. Un'enciclopedia della Bellezza, del Benessere e dello stare Bene. L'autrice e fondatrice di Le tre B, è ancora qui. E questo solo grazie a voi!

Vai alla barra degli strumenti