La colazione e la merenda per i bambini.

La colazione e la merenda sono, per i nostri bambini, i due pasti più importanti ma allo stesso tempo i più temuti della giornata, questo perché nel nostro Paese, circa 1/3 della popolazione italiana è in sovrappeso a causa di un’alimentazione il più delle volte scorretta.

Se si ricorrerebbe ad una sana ed equilibrata alimentazione, si eviterebbero problematiche cardiovascolari e tumori.

Purtroppo l’alimentazione dei bambini è caratterizzata da un eccesso di zuccheri che predispongono la loro salute non solo all’obesità, ma anche ad uno squilibrio insulino-glicemico che provoca iperattività.
Nel caso della colazione, non ci sono regole da seguire per far si che sia adeguata, ma è fondamentale non eccedere con gli zuccheri! Se vi sembra difficile consumare latte fresco, è preferibile il latte a lunga conservazione o intero, in quanto ricco di vitamina D. Gli specialisti parlano anche di sapori nuovi, cioè abituare i bambini a bevande naturali, come soia, mandorla e riso, da alternare con il latte vaccino. Il tutto è accompagnato da una fetta di pane con marmellata senza zucchero e un frutto di stagione ricco di zuccheri semplici che aiutano ad iniziare bene la giornata. Fare più attenzione con la merenda, perché i bambini sono attratti dalle grandi porzioni, quindi da un eccesso energetico.

Il consiglio è indurre i bambini ad una merenda sana ma anche golosa, come una mezza banana con 3 quadratini di cioccolato fondente, anche sciolto; oppure una focaccia salata preparata in casa con olio extravergine.
Cosa fare? E come gestire l’alimentazione dei nostri figli?
Non dobbiamo privare un bambino del dolce, ma ponderare; basta un’alimentazione normo-calorica con un apporto di carboidrati del 55% con una minima parte di zuccheri, 30% di grassi e 15% di proteine.

Ora riassumiamo in breve, dei piccoli accorgimenti:

  1. Usare dolcificanti naturali come la frutta o il miele;
  2. Evitare le farine raffinate come la 0 e 00 perché durante il processo di raffinazione si perdono componenti nutritive importanti, come le vitamine del gruppo B,E, e gli amminoacidi. Concentrarsi su farine integrali compresa la pasta;
  3. Preparare dolci fatti in casa, piuttosto che comprarli confezionati;
  4. Non usare il cibo nè come punizione nè come ricompensa per evitare fenomeni di avversione.
Precedente Trattamento per capelli al rientro dalle vacanze. Successivo Ciglia forti, sane e voluminose? Prenditene cura!