Che faccio? Mi coloro? Alcuni consigli.

Non c’è donna che non si sia chiesta almeno una volta nella vita: che faccio? Mi coloro?

La maggior parte delle persone, che hanno risposto sì alla domanda, sono motivate dal desiderio di coprire i capelli bianchi, altre per ravvivare il proprio colore naturale ed altre ancora per un vero e proprio cambio look.

La possibilità di saltare l’appuntamento in un salone di bellezza per capelli e fare un vero e proprio fai da te al proprio domicilio sembra essere oggi una tendenza fra molte donne che le incoraggia anche dal fatto che i kit in commercio promettono semplicità d’uso e risultati professionali.

Quando dobbiamo scegliere una tintura, dobbiamo tenere presente il risultato finale. In commercio ne esistono almeno di tre tipi: temporanea, basta uno shampoo per eliminarla; tintura semipermanente, il cui potere coprente è limitato e passa dopo 3/4 lavaggi; la tintura permanente è la più stabile in quanto copre completamente i capelli bianchi, permettendo di cambiare radicalmente il colore.

Quando si fa una tintura, bisogna rispettare la sensibilità della fibra ed il cuoio capelluto. La ricerca cosmetologica ha puntato ad eliminare dal commercio gli attivatori del colore ad alto rischio di allergia come la resorcina, sostituendoli con sostanze più tollerabili. In ogni caso, prima di tingere i capelli è meglio ricorrere ad un semplice test: basta prelevare un po’ di crema colorata e applicarla dietro l’orecchio aspettando 48 ore prima di lavare.

Pronta per l’operazione colore?

Innanzitutto l’acquisto del prodotto deve essere seguito da una consulenza specializzata e professionale, in quanto è importante non solo la scelta della tonalità ma anche farsi indicare le modalità corrette per l’applicazione.*

La scelta del colore è fondamentale e personale, è possibile schiarire o scurire come si vuole, ma è sempre meglio cambiare gradualmente tinta dopo tinta. L’applicazione deve essere fatta su un capello asciutto perché i pigmenti prendono meglio; la posa è di circa 30 minuti.

*E’ importante farsi indicare da uno specialista la quantità da applicare sia dell’attivatore e sia della tinta.

Il segreto per mantenere il colore ottenuto? Coccola e detergi i tuoi capelli in modo costante usando prodotti specifici non aggressivi e ricorri ad una maschera rigenerante 1 volta a settimana per nutrirli in profondità.

Precedente Shampoo a secco: come funziona. Successivo Pelle secca? Ecco come convivere al meglio!