Crea sito

Yoga: Saluto al sole

Posted By deamadre on Dic 16, 2014 |


200394065-001

Il Saluto al Sole è una pratica Yoga molto antica, quasi un rituale che riflette e riprende l’energia del sole, che ai tempi degli antichi veniva venerato come un Dio.

saluto-al-sole

Deriva dal sanscrito “surya” che significa “sole”, e “namaskara” che significa “saluto”.
La serie di asana (posizioni) viene eseguita al mattino, al momento del sorgere del sole, per poter meglio sfruttare l’energia solare presente in quel momento.
La sequenza viene realizzata in modo completo insieme all’ausilio di pranayama (esercizi respiratori), mantra (suoni vocali), mudra (gestualità simbolica) e con particolare attenzione ai chakra (centri energetici del corpo umano).

Come fare il saluto al Sole:

State eretti, con i piedi uniti e le mani giunte davanti al petto. Sentite il contatto dei piedi col pavimento e tenete il collo ben eretto. Espirate.

Inspirando, distendere le braccia verso l’alto e flettere il tronco all’indietro.

Espirando, piegarsi in avanti partendo dai fianchi. Appoggiare i palmi delle mani a terra a fianco dei piedi, se possibile appoggiando il viso alle ginocchia.

Inspirando, stendere la gamba sinistra indietro. Contemporaneamente piegare il ginocchio destro e guardate in alto sollevando il mento.

Trattenendo il respiro, portare il piede destro indietro, accanto al sinistro. Il corpo deve formare una linea dritta.

Espirando, appoggiare a terra le ginocchia, il petto e la fronte, tenendo sollevati il bacino e lo stomaco.

Inspirando, sollevare la parte superiore del corpo stendendo le braccia. Guardare in alto

Espirando, con le mani a terra, portare la punta dei piedi in avanti e spingere le natiche verso l’alto e indietro. Spingere i talloni e la testa in direzione del pavimento.

Inspirando, portare il piede sinistro tra le mani. La gamba destra si troverà tesa all’indietro, con il ginocchio appoggiato a terra.

Espirando, portare la gamba destra vicino alla sinistra e il bacino verso l’alto, avvicinando il viso alle gambe.

Inspirando, portare le braccia distese in avanti, poi verso l’alto e quindi oltre la testa, piegandosi all’indietro con le mani unite.

Tornare in posizione eretta ed espirare. Ripetere la sequenza partendo con la gamba destra