Cosa significa Namaste’ ?

Namaste'

Namaste'

Namasté è un gesto sacro indiano che viene utilizzato per la preghiera ed è anche il mudra più importante che gli Indù utilizzano per salutarsi.

Mudra è un termine sanscrito che significa letteralmente “sigillo”, “gesto” o “segno”.

In italiano l’espressione Namasté si compone di due parti: “Namah” che significa “inchino” e “te” che significa “tu”.

Namasté significa “inchinarsi”, cioè accettare l’idea secondo cui in ognuno di noi si manifesta una parte dell’essenza divina, quindi per accogliere con favore un nostro interlocutore ci inchiniamo al suo dio interiore e lui fa lo stesso nei nostri confronti.

Questo elemento che mescola un fattore spirituale – simbolico – etimologico rende il saluto indiano utilizzato sia per le cose di tutti i giorni che per la pratica yoga o quando si prega.

Il gesto, Mudra, che accompagna il saluto Namasté, è il semplice atto che si compie unendo i palmi delle mani all’altezza del cuore e inchinando leggermente il capo.

Le mani giunte rappresentano la riunificazione di un cosmo apparentemente duale, poiché la mano destra rappresenta il lato divino e maschile dell’essere umano, mentre quella sinistra il lato terreno e femminile.