Recensione: Fin sopra l’amore di Manuela Vitale.

Recensione: Fin sopra l’amore di Manuela Vitale.

 Recensione: Fin sopra l'amore di Manuela Vitale.

  • Pubblicato con: Youcanprint
  • 2014
  • Romanzo rosa

 


Trama:

Giorgia, la protagonista adolescente di 14 anni con la sua amica Giulia si trovano e si conoscono al primo giorno delle superiori e con l’avanzare della storia avranno l’interesse in comune per lo stesso ragazzo, Lorenzo ovvero il ripetente della loro classe.
Ci saranno inevitabili incomprensioni e litigi, che le due amiche riusciranno a superare grazie all’intervento dell’amica in comune Alessia. Durante i primi mesi di scuola si confronteranno con i nuovi docenti, i primi scontri con i genitori e le emozioni del primo bacio e il primo amore. L’interesse di Giorgia nei confronti di Lorenzo svanirà quando conoscerà il fratello maggiore di Giulia, Leonardo.
Un ragazzo attento, umile e premuroso, che dimostrerà sin da subito un forte interesse per lei.
I due ragazzi vivranno il loro amore così intensamente come solo gli adolescenti sanno fare.

Personaggi:
Quando una storia è già stata letta in altri libri bisogna renderla interessante costruendo un romanzo attorno al carattere di pochi personaggi.
Questi personaggi 
devono:

1. essere unici
2. cambiare i punti di vista può essere un vantaggio
3. l’identificazione nel personaggio per il lettore è quasi sempre d’obbligo

In questo romanzo i vari punti di vista dei personaggi mancano perché raccontato in prima persona e quindi soltanto dagli occhi della protagonista Giorgia, la storia d’amore è piuttosto banale visto che si tratta di adolescenti alla loro prima esperienza. Nel libro si fa spesso riferimento al principe azzurro cosa che non ho molto apprezzato, troppi stereotipi. L’identificazione può esserci in alcune parti del romanzo, soltanto perché può farti rivivere alcune situazioni che possono accadere anche nella realtà. Lo stile della scrittura è piuttosto scarso e povero di accadimenti che fanno tenere il lettore attaccato alle pagine, la punteggiatura è eccessiva nei dialoghi e nelle descrizioni, il lessico è povero e molte sequenze del romanzo rimangono sospese nel vuoto come se non fossero state ultimate.

Recensione: Fin sopra l’amore di Manuela Vitale.
Voto finale: 3/10

Citazione:
Lei è una sognatrice, riesce a credere alle favole. Pensa che le principesse abbiano raccontato agli scrittori la loro vita.