Liquore alle prugne selvatiche

Liquore alle prugne selvatiche
Liquore alle prugne selvatiche

Devo proprio dire che da quando ho iniziato con la mia rubrica di cucina mi diletto nello sperimentare varie ricette e non solo ciociare e questa volta parliamo di liquore alle prugne selvatiche; il procedimento è un pò lungo nella preparazione, si preparare solitamente nel mese di luglio e agosto ma bisogna attendere circa due mesi prima di assaggiarlo. E’ un liquore molto aromatico e dal sapore inconfondibile.

Ingredienti
  • 1 kg prugne
  • 3 chiodi garofano
  • 3 stecche di cannella
  • 1 lt di vino rosso (possibile anche bianco)
  • 700 gr zucchero
  • 1 lt alcool etilico a 95° 
Preparazione
Pulire le prugne e denocciolarle e disponetele in un vaso con chiusura ermetica, aggiungete i chiodi di garofano, le stecche di cannella e il vino rosso; chiudete ermeticamente il vaso e posizionatelo al sole e lasciare macerare per 40 giorni circa, agitandolo ogni tanto. Passati i 40 giorni, filtrate il vino e separatelo dalle prugne; spremere e la polpa delle prugne e raccogliete il succo per poi aggiungerlo al vino. Versate il liquido ottenuto insieme allo zucchero in una pentola e portate ad ebollizione per circa 10 minuti; lasciate raffreddare e aggiungere l’acool e rimettete il tutto in un contenitore a chiusura ermetica. Passato un giorno il liquore alle prugne selvatiche è pronto per essere imbottigliato. Vi consiglio di farlo riposare un alro mese prima di utilizzarlo.
Precedente Pane alle Zucchine Successivo Polpette di Melanzane