Come fare la marmellata

ricette_tipiche_italiane_come_fare_la_marmellataCome fare la marmellata! Quanti di voi si sono chiesti come fare la marmellata in casa in modo perfetto? Sono convinta che pensate che sia un impresa difficilissima ma vi posso assicurare che è tutto il contrario! Io sono cresciuta tra marmellate e confetture di nonna Maria e nonna Giuseppina entrambe erano insuperabili in cucina e le loro marmellate e confetture erano ottime, fatte secondo tradizione familiare, secondo la ricetta tramandata di madre in figlia, di generazione in generazione ed io continuo a fare marmellate secondo i loro ottimi accorgimenti. Visto che sia in estate che in inverno preparo moltissime marmellate (a seconda dei frutti che la stagione mi offre) ho pensato di condividere con tutti voi i semplici accorgimenti che seguo per ottenere delle squisite marmellate e confetture secondo la ricetta super collaudata della mia famiglia!

Cosa ci occorre per fare la marmellata?

Frutta matura
Zucchero semolato o zucchero di canna
Succo di limone
Pentola di acciaio (alta, capiente e che non attacchi)
Bilancia per pesare
Mixer ad immersione
Mestoli e cucchiai di legno
Barattoli di vetro con tappo ermetico perfettamente sterilizzati (per sterilizzare i barattoli clicca qui)
Etichette adesive su cui annotare il tipo di marmellata e la data di preparazione

Come calcolare la quantità di zucchero?

Per 2 kg di frutta più dolce utilizzare 1 kg di zucchero (la proporzione è 2:1)
Per 3 kg di frutta più aspra (tipo arance o limoni) utilizzare 2 kg di zucchero (la proporzione è 3:2)

Procedimento

Laviamo, asciughiamo e tagliamo a tocchetti la frutta matura e la cuociamo per circa 30/40 minuti con due bicchieri di acqua e il succo di limone quando la frutta sarà cotta aggiungiamo poco alla volta lo zucchero e con un mescolo di legno mescoliamo bene.

La marmellata dovrà cuocere a fuoco basso e durante la cottura della marmellata è necessario mescolarla con un cucchiaio di legno facendo attenzione che non attacchi sul fondo.

I tempi di cottura della marmellata variano a seconda della frutta in media è 1 ora e mezza o due ore, per essere certi che la marmellata sia pronta facciamo la prova del piattino cioè versiamo un pò di marmellata su un piattino e questa non deve colare.

Invasiamo nei barattoli sterilizzati la marmellata ancora calda, puliamo bene i bordi e chiudiamo con il tappo ermetico, capovolgiamo il barattolo e lasciamo raffreddare completamente.

Scriviamo sulle etichette il tipo di marmellata, la data di confezione e conserviamola in dispensa lontano dalla luce.

Alcuni suggerimenti

Io non utilizzo addensanti per la marmellata in quanto già la frutta matura contiene la pectina naturale necessaria se volete una marmellata più consistente è possibile aggiungere 1 o 2 mele tagliate a tocchetti compreso il torsolo centrale.

Lo zucchero di canna conferisce alla marmellata un sapore più casareccio.

E’ possibile aggiungere alla marmellata alcuni aromi come la cannella, i chiodi di garafono, la vaniglia o ciò che più desiderate.

Precedente Torta ricotta e cioccolato Successivo Olio al peperoncino