Senso di colpa compreso nel prezzo

L’altro giorno, Marta mi diceva: “Con un’altra bambina i sensi di colpa sono saliti a tre: uno per il marito, uno per lei e uno per il fratellino, pensa poi quando tornerò a lavorare”.
Un uomo non l’avrebbe detto, perchè, beati loro, non lo avrebbe neanche pensato.
Le donne hanno il chip del senso di colpa come marchio di fabbrica: senso di colpa da quando nascono, senso di colpa se sono belle e senso di colpa se qualcuno glielo fa notare. Senso di colpa se hanno un lavoro e fanno figli.
Si sentono in colpa verso il lavoro e verso i figli, e pure verso il compagno, la mamma, la zia e la vicina di casa.

Si sentono in colpa se pochi giorni dopo aver partorito pensano che non riusciranno più a fare un aperitivo con gli amici, o che fare shopping è inutile perchè tanto si starà sempre a casa.
Si sentono in colpa se non riescono a fare tutto, certo perchè poi il loro è un tutto immenso, un tutto allargato, un tutto inarrivabile.
Si sentono in colpa a coltivare passioni, perchè le passioni portano via tempo alle cose importanti, senza capire che la passione, qualunque essa sia, è ciò che le tiene in piedi.
Fortunatamente le donne insieme al senso di colpa, hanno nella maggior parte dei casi, nella loro dotazione di serie, un bel paio di palle. Palle e senso di colpa fanno a botte tra loro ma si tengono rispettivamente in piedi

Non credo ci si possa fare molto ma già ammetterlo è tanto, e un modo per farlo è parlarne con altre donne, o leggere un libro come questo, scritto da una donna che è anche l’autrice di questo blog – La solitudine delle madri.

IL MIO ACCOUNT SU TWITTER

LA PAGINA FAN DEDICATA ALLE MIE CREAZIONI CON IL NOME VYRTUOSA CREAZIONI (se diventate fan mi farà molto piacere :-P)

LE MIE BOARDS SU PINTEREST (RIPINNATEMI)

Precedente Braccialetti: perle e pasticcini in pannolenci Successivo Come Thelma e.. Luiso...

Lascia un commento

*