Quando non partecipare ad un mercatino – 10 consigli

regali

Un ciao a tutti i creativi e creative che mi seguono e che vengono a scambiarsi informazioni e consigli sono i miei post dedicati al mondo dei mercatini artigianali, mi scuso se non sono quanti vorrei i post e le foto che vorrei mettere e soprattutto ringrazio in quanti mi scrivono per chiedere consigli e informazioni su come si fa ad iniziare a vendere le proprie creazioni o solo l’usato ai mercatini. Io cerco di rispondere a tutti, anche se spesso mi vengono chieste cose che ho più volte scritto e riscritto nel blog, quindi vi prego prima di leggere cosa ho già spiegato, è più facile per me, che non devo sempre ripetermi e ho più tempo per produrre qualcosa di nuovo, e soprattutto è meglio per voi che andate a leggervi consigli che ho scritto con più calma, di una risposta ad una mail.

Ringrazio anche e con tanta gioia chi mi scrive via mail o su Facebook solo per farmi i complimenti sulle mie creazioni o per dirmi che grazie a questo blog e a quello che ho scritto e messo online, qualcuno di voi, ha trovato l’ispirazione per dare il via ad una propria attività o semplicemente ha trovato la carica e la voglia di fare (da sempre ala base di tutto).

Premessa doverosa fatta, eccomi al decalogo di oggi che mi è venuto in mente di pubblicare in seguito ad una piccola delusione avuta confrontandomi con l’organizzatore di un mercatino. Non starò a tediarvi con i particolari, preferisco risponderGLI così:

1. Non partecipare a mercatini che richiedono una quota di partecipazione troppo alta rispetto all’effettivo costo delle vostre creazioni. Non è detto che vendiate molto  e se non riusciste nemmeno ad andarci pari sarebbe un peccato

2. Non partecipate a mercatini troppo distanti dalla vostra abitazione a meno che i mercatini non siano il vostro vero lavoro. Prima di accettare un mercatino molto lontano vagliate le spese di viaggio comprese di benzina, caselli autostradali nonchè cibo, eventuali pernottamenti. Calcolate inoltre il tipo di mercatino: se credete che quello che state andando a fare sia imprescindibile per la vostra attività potete provare, ma aspettate di rimetterci, e insomma, non rimaneteci male poi 🙂

3. Non partecipate a mercatini i cui organizzatori non vi contattino per fornirvi dettagli o non rispondano alle vostre mail o telefonate per troppo tempo

4. Non partecipate a mercatini poco pubblicizzati dai loro organizzatori. Al giorno d’oggi è facile pubblicizzare un evento attraverso social network e quant’altro. Se l’evento che vi interessa non ha nemmeno un evento Facebook, difficilmente sarà un mercatino molto frequentato

5. Non partecipate a mercatini se durante la manifestazione e in fase di prenotazione del posto non vi viene fatta firmare un’autocertificazione. Gli hobbisti devono produrre: autocertificazione dove si dichiara, sotto la propria responsabilità, che la merce esposta è di sua proprietà e lecita provenienza; fotocopia documento identità e codice fiscale. I possessori di licenza devono produrre: fotocopia autorizzazione commerciale, fotocopia documento identità, partita IVA. I documenti devono essere consegnati al primo mercatino effettuato in una data sede

6. Non partecipate a mercatini (questa regola non vale se si parla di una prima edizione) che non avete mai visitato in pieno svolgimento. E’ sempre buona norma andare al mercatino al quale si desidera partecipare per vedere quanta gente c’è in media, come sono sistemati i banchetti, se c’è abbastanza spazio per muoversi tra uno e l’altro, se l’illuminazione serale è sufficiente e così via

7. Non partecipate a mercatini dei quali vi abbiano parlato male in più persone. Una può essere in mala fede, tre, quattro di solito hanno ragione

8.  Non partecipate a mercatini organizzati lo stesso giorno di uno già molto famoso e conosciuto. La gente andrà in maggior numero all’altro, è provato. Potete farlo solo nel caso che il concorrente sia gratuito

9. Non partecipate a mercatini che vi assegnino uno spazio espositivo davvero troppo esiguo. Anche se il vostro banchetto non ha bisogno di molto spazio (capita raramente ma tutto può essere), chi non dà una quantità ragionevole di spazio espositivo lo fa per poter inserire più espositori, spesso accalcando i banchetti l’uno accanto all’altro e impedendo poi ai clienti di muoversi agelvolmente tra gli spazi espositivi

10. Non partecipate a mercatini che non prevedano una qualche sorta di rimborso in caso di mancato svolgimento per maltempo o altri imprevisti: gli organizzatori possono fare varie cose in caso. Se l’imprevisto capita prima che il mercatino inizi si può risarcire tutta l’eventuale somma, se ne può risarcire una parte agli espositori oppure, soluzione più auspicabile si può dare gratuitamente un posto per la manifestazione successiva

SEGUIMI SU TWITTER

Precedente Sei toscano se... Successivo Perle di saggezza che ti riserva il prossimo quando sei mamma da poco

Lascia un commento

*