Quando l’uomo è influenzato…

dolore28Quando un uomo si prende l’influenza e quest’uomo vive sotto il tuo stesso tetto ed è legato a te da vincoli matrimoniali, amorosi, sessuali o qual dir si voglia, tu sei fregata.
E’ comunque l’uomo che ti sei scelta certo, ma se la linea del mercurio (finché non mi si schianta userò il termometro a mercurio anche se non li vendono più) arriva intorno ai 38 o, meschina, li supera.. tu sei fregata.

Quando vedi la tua dolce metà scuotere la testa, fare il labbrino e mettersi un altro maglione, un altro paio di calze, un plaid addosso, sei fregata.

Quando lui ha la febbre fluttua in una nuvola di felpe e coperte dal divano al letto, quando la febbre ce l’hai tu anche se vaneggi pensi a cosa si mangerà per cena, pensi che la casa è uno schifo, pensi che i bambini devono comunque mangiare, giocare, essere coccolati, pensi che in ufficio non ce la faranno mai senza di te e il frigorifero piangerà miseria e vi staccheranno gli allacci di luce e gas, perché proprio in quei giorni del dolore scadono le bollette.

Quando l’uomo è influenzato se ne sta buonino, ti chiede supplichevole coccole, camomilla molto zuccherata, ho fame mi fai questo, poi dopo due bocconi non lo so se mi fa più mi sento debole, mi porti uno yogurt al cioccolato?
Quando la febbre ce l’hai tu ti metti a letto dopo esserti trascinata in trance per casa cercando di fare il fattibile, ma hai paura di dare noia, chiedi tutto per favore perchè niente credi ti sia dovuto, ti si stringe il cuore quando tuo figlio gratta alla porta chiusa di camera tua, non vorresti che tutti i tuoi bacillacci zompettassero su di lui ma non resisti e gli apri così come in una scena di Guerra e pace con il figlio al capezzale della madre, vi tenete la manina e guardate insieme il libro degli animali finchè tu non vaneggi e vedi lo gnu al posto della mucca Carolina.

Quando l’uomo ha la febbre non si sa curare. Non sa quando e quante medicine prendere, non sa quando scoprirsi e quando coprirsi, non sa che sarebbe meglio non uscire la sera se per qualche ora la febbre non ce l’hai più, non sa che bisogna bere per reidratarsi e che comunque il cambio degli abiti è un’attività che può essere svolta anche da malati.
Quando l’uomo ha la febbre però non ha sensi di colpa, si lascia curare e si accoccola facendo le fusa in attesa che gli passi.
Quando è la donna ha la febbre, come sempre, manco quei riposo si sa godere

Precedente Una maglietta, anzi due, per la festa del papà Successivo Mostra dei Dinosauri alla Sapienza - Visitatela con i bambini... se riuscite a trovarla!

Lascia un commento

*