Frivolissimevolmente pretty woman – Balenciaga

Le vie del centro di Roma tra piazza di Spagna, via del Corso, via del Babuino a me fanno paura. Non ci vado quasi mai perchè poi finisce male, soprattutto se come oggi si intersecano connessioni tra nuove collezioni che occhieggiano dalle vetrine, un mio mood particolarmente propenso, e quando mai non lo è? un bonus regalo in standby da parte di Aletopo, e il patatrac è avvenuto.

Dopo un clamoroso paio di stivali in saldo al 50%, anche se ho dovuto prendere il 40, dopo una giacchina da Zara e un paio di sandali da sturbo che fanno un piedino che farebbe la felicità di qualsiasi foot lover, eccola, il pensiero di lei si insinua.

Andiamola a vedere. Entro da Gente, forse l’unico negozio a Roma che vende le borse di Balenciaga, guardo in giro, non mi convincono i colori, chiedo alla commessa, insospettabilmente gentile che mi va a prendere il color talpa-fango-grigio che le ho chiesto.

E’lei. E’ mia. Che culo, adesso sono anche nella lista clienti del negozio e mi hanno promesso che non controlleranno più i miei assegni. Questo è un post frivolo che non risolve problemi e non ne suscita, è un post superficiale, è un post che si potrebbe sintetizzare nell’espressione di Aletopo: Non capisco la differenza tra questa e le tue altre mille borse ma probabilmente è un mio limite, se dici che è così speciale…Questo è un post per malate di moda come me, che si emozionano anche per l’odore pungente che ha una borsa appena uscita dalla sua scatola.. non me ne vogliate… 

Ah io domani sarò qui a fare mercato.. venite?

 

Precedente Col senno di poi cosa farei,cosa non farei Successivo Le t-shirts Gioi-ose ma sempre vyrtuose

Lascia un commento