Expo ultimi giorni: cosa riuscirete a vedere? ( e cosa rimarrà dopo il 31 ottobre)

Mancano esattamente 10 giorni alla chiusura di Expo, e non c’è giorno dal 1 maggio scorso nel quale non abbia sentito almeno una volta nominarlo. Siamo partiti con la cerimonia d’inaugurazione, con le mille polemiche sui padiglioni non finiti, sui troppi soldi spesi, sull’infelice scelta dello spazio espositivo, sui rincari pazzeschi delle strutture ricettive milanesi.
Si è poi andati avanti mentre avanzavca l’estate col suo caldo torrido e i comunicati stampa raccontavano di ingressi presi d’assalto, lunghe code nei padiglioni più famosi come il Giappone e un flusso di visitatori non interrotto nemmeno nei giorni della canicola estiva del 2015 che ha messo a dura prova tutti. Eccoci poi all’epilogo autunnale, o che chiameremo l’assalto ad Expo.
Ad un certo punto tutti hanno voluto andarci, insieme alla miriade di scolaresche e di gite organizzate che già da tempo avevano programmato le loro visite proprio nei mesi di settembre e ottobre. Il risultato è stato un finale Expo al fulmicotone con tornelli presi d’assalto, code storiche non solo nei padiglioni più ‘famosi’ ma un po’ ovunque, delirio generale e commenti sfavorevoli alla manifestazione di chi, appunto, l’ha visitata solo nell’ultimo periodo e ha potuto vederne solo il lato peggiore.

expo

Ma adesso la domanda di tutti è? E ORA? COSA NE FARANNO DI QUEST?AREA IMMENSA DISSEMINATA DI PADIGLIONI e non solo? La notizia di oggi è questa: “Il Commissario Unico di Expo, Giuseppe Sala, ha annunciato che l’Albero della Vita, Palazzo Italia e il Padiglione Zero, “verranno congelati in questi mesi per poi riprendere vita con la primavera”. Sala ha precisato che questo obiettivo “è nelle nostre intenzioni ma dobbiamo lavorarci. I lavori di smantellamento li finiremo prima di maggio, anche grazie alla collaborazione dei Paesi”. “Palazzo Italia rimarrà come è con la sua mostra all’interno” ha assicurato Sala.  –

Libiam #video #expo #expo2015 #alberodellavita #treeoflife #pavarotti #italy #italia #igersitalia #light

Un video pubblicato da Emanuela (@vyrtuosa) in data:

Personalmente sono stata ad Expo 3 giorni in tutto, uno a luglio e due proprio ad ottobre.
A luglio faceva molto caldo, ero con mio figlio di sette anni ma lo stesso siamo riusciti ad entrare senza troppe file in padiglioni ambiti come il Brasile (in 5 minuti). Ad ottobre eravamo due adulti, io e mio padre, con me già esperta su dove andare e, soprattutto, consci del periodo e delle conseguenti file. Devo dire che abbiamo visitato l’interno di 5 o 6 padiglioni principale, tra cui il Padiglione Zero, (davvero molto bello, 45 minuti di fila) ma per il resto ce la siamo spassata fermandoci a mangiare e bere nei vari bar e ristoranti, fermandoci a guardare gli spettacolini spesso organizzati dai bari padiglioni all’esterno, visitando le aree fuori dal Decumano e quindi molto meno affollato, godendoci più volte il bellissimo spettacolo dell’Albero della vita. Insomma niente stress e solo impressioni positive per me.

Unica pecca, una cosa così l’avrei tenuta aperta almeno un anno per dare la possibilità a più persone di organizzarsi!


expo8 expo7 expo6 expo5 expo4 expo3 expo2

Precedente Halloween: zucche fai da te e fantasmini amorosi Successivo Cose da fare a Roma con i bambini a pochi euro: Il Flauto magico a Villa Torlonia

Lascia un commento


*