8 anni e il primo Concerto con il Coro delle Voci Bianche di Santa Cecilia <3

IMG_2077

Ci sono Passioni ben radicate in ognuno di noi, passioni che vogliamo trasmettere ai nostri figli o meglio, che vorremmo trasmettere perché poi, alla luce dei fatti, non è mica detto che una tua passione debba trasferirsi per osmosi anche nella prole.
E poi ci sono passioni che i tuoi figli sviluppano in maniera totalmente indipendente da te, che anzi, di quella particolare disciplina, hobby, sport, magari non sai proprio nulla, come è già successo per la danza con mio figlio. Questa è la storia di una maestra elementare molto brava nel suo lavoro ma anche molto attenta a cogliere sfumature e attitudini ‘altre’ rispetto alle normali discipline scolastiche. La storia di una delle maestre di mio figlio Niccolò che lo segue dalla prima (lui oggi ha otto anni e frequenta la terza).
Sia dalla prima elementare, grazie alla lungimiranza della stessa, tutta la classe ha partecipato ad un progetto molto bello chiamato Magia dell’Opera che porta le opere più famose nelle classi e grazie ad attori e maestri di canto segui i ragazzi che partecipano (per i genitori è solo questione di un piccolissimo contributo economico che comprende lezioni, cd e libro dell’opera) e li accompagna fino alla rappresentazione dell’opera in Teatro con veri attori e dove i ragazzi cantano i cori dalla platea. Niccolò e la sua classe hanno realizzato così I Pagliacci e la Carmen e quest’anno si appresteranno allo ‘studio’ di Cenerentola.

Ho divagato per arrivare a dire che, lo scorso anno, il ragazzo che si occupava di seguire la classe di Nicco con la Carmen ha consigliato alla maestra di telefonarmi per propormi di far partecipare Nicco alle audizioni di un coro di voci bianche.

Io sono stata contenta ovviamente pur non sapendo davvero nulla di cori, voci bianche, musica classica e molto poco anche di opera se non infarinature generali così, con la massima ignoranza, e sinceramente anche  poca convinzione e qualche remora su un possibile ambiente troppo snob e competitivo, abbiamo accompagnato Nicco alle AUDIZIONi per il coro di Voci bianche di Santa Cecilia.
Non potevamo entrare, so che ha cantato un pezzetto della Carmen e stop, finita lì.
A settembre io non ci pensavo quasi più quando mi arriva una mail.

Ammesso. Direttamente nel CORO DELLE VOCI BIANCHE. Dico direttamente perché come ho scoperto dopo per accedervi, il percorso classico sono vari step precedenti e quello è il punto di arrivo. Doppia sorpresa. Dovevamo decidere che cosa fare in pochi giorni, le lezioni sarebbero iniziate di lì a poco. Abbiamo deciso di provare.
Non nego si tratti di un grosso impegno sia per i ragazzi a questo livello (due lezioni a settimana di due ore ciascuna) all’Auditorium, sia economico e organizzativo per le famiglie. Ma adesso siamo arrivati al primo concerto e l’emozione (più nostra che di Niccolò) si fa sentire. Di seguito i riferimenti se amate i concerti di Natale (il ricavato andrà in beneficenza)

IMG_2081

Riporto qui uno stralcio di un articolo a tema uscito pochi mesi fa su Adnkronos che parla, tra gli altri anche del coro di Niccolò

“Lievitano le richieste di partecipazioni alle audizioni degli aspiranti cantori, convocate tra fine settembre ed ottobre in tutta Italia e cresce l’interesse nella valorizzazione del settore da parte dei più prestigiosi teatri e conservatori del bel Paese, che negli ultimi anni hanno investito nella creazione di ‘cori propri’ e nell’articolazione di raffinate proposte formative talvolta addirittura a partire dai 4-5 anni di età.

Si tratta di un incremento d’interesse medio annuo quantificabile in circa il 20%, dato ricavabile, secondo quanto riscontrato dall’Adnkronos, dalle sempre più numerose richieste di partecipazione alle selezioni presso enti come l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, il Regio di Torino, l’Opera di Roma, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia della Capitale, il San Carlo di Napoli, il Massimo di Palermo sedi di prestigiose scuole di canto corale che preparano passo dopo passo i futuri cantori all’ultimo approdo: le voci bianche“.

ASC.CRE.100.001.1278.0001

Ensemble Voci Italiane
Coro di Voci Bianche dell’Accademia di Santa Cecilia
Le più belle melodie natalizie per una serata all’insegna della generosità

18/12/2015 Sala Sinopoli ore 20:30
Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Natale InCanto

Ensemble Voci Italiane
Coro Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Ciro Visco maestro del coro

Bach, Jesus bleibet meine Freude
Gruber, Stille Nacht
Berlin, White Christmas
Ramirez, La Perenigracion
Tradizionale, Adeste Fideles
Bach/Gounod, Ave Maria
Brahms, Ninna Nanna
Panzeri, Kramer, Pippo non lo sa
Casiroli, Il pinguino innamorato
Rota, Canto di Gloria
Vivaldi, Gloria
Napoli, Stella Stellina
Anonimo, Gli angeli delle campagne
Schubert, Mille cherubini in coro
Pierpont, Jingle bells

Il ricavato del concerto sarà devoluto dalla Onlus ALBA al progetto “La salute è un diritto” per le bambine della Casa Famiglia Isla Ng Bata – L’isola dei Bambini, nelle Filippine. La Casa Famiglia accoglie bambine di strada, alcune orfane e/o affette da disagio psico-fisico e le fa vivere in un ambiente sereno e familiare, garantendo loro il diritto alla salute e all’istruzione.

Link utili

 

Precedente Un pomeriggio per me, e per la mia pelle Successivo Kinder sa quanto è importante giocare con i figli: ovunque ci si trovi

Lascia un commento


*