250605

sposa
domani ti regalerò una rosa
gelosa d’un compagno non voluto
temuto
stesa
caldissima per quell’estate accesa
fanatica per duri seni al vento
io tento

chino
su un lungo e familiar bicchier di vino
partito per un viaggio amico e arzillo
già brillo

Ah sì.. adesso anche io sono una sposa, una moglie ecc. ecc.
retoriche e luoghi comuni e battutine da bar a parte, si sta proprio bene.
Eccoci

Questo quando eravamo sobri, ovvero appena usciti dalla cerimonia, poi non lo siamo stati più e in tutte le foto ci sono i bicchieri in mano. Nell’ordine:
– abbiamo brindato con tutti i tavoli più volte e i tavoli erano 20
– ale ha messo sotto una gallina con la macchina infiocchettata (la famosa gallina che lavorava co.co.co)
– abbiamo fatto un discorso quasi serio pur essendo davvero ubriachi
– in chiesa ale mi faceva i versi degli animali
Ecco come lo ha descritto Morbin I SPOSI miei e di Ale. Descrizione perfetta
ecco invece la descrizione di NOFX

ganzissimo ….

Precedente Addio al nubilato Successivo Incertezza. terrore e morte. Ancora

Lascia un commento