10/11/08 in pillole

Bilancio spicciolo di un compleanno fatto in due righe, non perchè non me ne meriterebbe di più, ma perchè al momento nel cui scrivo voglio andarmene a letto ma mi autoimpongo di non farlo

+ un Nictopino unenne e passa, sorrisomunito e cococle munito che non cammina ancora e mi sfonda la schiena ma mi abbraccia forte e mi sbava la guancia di baci
+ un Aletopo mooolto più che unenne (anagraficamente parlando) che mi tiene la mano, ostinatamente, anche nella burrasca
+ un paio di All Star nuove belle, belle, belle
+ un ipod nuovo bello bello bello
+ l’essermi scofanata una mega busta di patatine fritte

– un dente rotto di sana pianta che per una settimana non si può aggiustare e quindi mi regala il sorriso della nonna di Jack Sparrow
– aver dovuto abbandonare il mio vecchio dentista che avevo in Toscana perchè non è molto conveniente nè comodo andare lì a curarsi, ma quale altro dentista romano, alla vista di un dente rotto, potrà chiedermi: “E che c’hai fatto? Volevi ammazzà un cinghiale a morsi?”
– un irrefrenabile voglia di patatine fritte
– un freddo becco in un appartamento di un palazzo, nel quale chi se ne occupa non ha ancora acceso i riscaldamenti, sperando forse di conservare, con la crio-ibernazione, la pelle fresca dei suoi condomini

Precedente Solo per questa volta Successivo Domenica vintage

Lascia un commento