Cavolo Cappuccio

Amo mangiare i cavoli in tutte le loro varianti e non smetterò mai di pensare e affermare quanto siano preziosi per l’alimentazione e l’organismo! Il cavolo cappuccio appartiene alla famiglia delle Brassica oleracea che comprende anche il broccolo, il cavolfiore, la verza, i cavolini di Bruxelles e il cavolo cinese. Egli rappresenta uno dei più importanti alimenti sia per le sue proprietà salutari sia per la possibilità di usarlo cotto e crudo. Il cavolo cappuccio, in particolare quello rosso è un ortaggio ricco di antociani (gruppo di pigmenti idrosolubili appartenenti alla famiglia dei flavonoidi), di vitamina A, di ferro e della classe di antiossidanti. Questo è un alimento molto indicato per le donne che hanno problemi alla mammella e per gli uomini con problemi alla prostata perchè  i suoi fitoestrogeni, aiutano a combattere il manifestarsi dei tumori collegati all’attività degli ormoni. Se il cavolo cappuccio viene mangiato crudo per l’apparato digerente risulta un toccasana, ed è indicato per coloro che soffrono di problemi come il reflusso, la gastrite, l’ulcera, il colon irritabile (colite), migliora anche le funzioni del fegato grazie alle sue virtù depurative. Il cavolo cappuccio contiene una buona quantità di fibra, molto utile per regolarizzare i problemi di stitichezza. Consiglio: quando si va ad acquistare il cavolo cappuccio, bisogna sempre fare attenzione alle foglie che non siano rovinate con ammaccature, e che stiano ben attaccate risultando, al tatto, croccanti e sode.   

 

Precedente Cromoestetica Successivo Soia Edamame