Allergie e intolleranze negli animali domestici

Ormai le intolleranze e allergie fanno parte anche nella quotidianità dei nostri amici a quattro zampe. Le allergie negli animali sono dovute a reazioni esagerate del sistema immunitario e addirittura si riconoscono come nemici, anche le sostanze più banali. Per quanto riguarda le intolleranze, sono manifestazioni di difesa dell’organismo che, identificano come tossico, un alimento o una sostanza con la quale l’animale è venuto a contatto attraverso la pappa. Tutto questo processo mette in azione dei meccanismi per liberarsene nel più breve tempo possibile (per mezzo del vomito, della diarrea, tramite le secrezioni, la forfora, oppure in maniera indiretta attraverso l’infiammazione). Perchè, questi scompensi alimentari, negli animali sono così frequenti? Ciò che provoca allergie e intolleranze non sono gli allergeni o gli alimenti in sè, ma le componenti chimiche che conducono ogni elemento che entra con i processi lavorativi industriali, nel campo alimentare (umido e secco). Non si può dire, infatti, che lo sviluppo tecnologico abbia permesso di alzare a dismisura la produzione, formando benessere, rendendo disponibili alimenti e tantissimi prodotti a prezzi parzialmente bassi. Nell’ambito animale è sempre più difficoltoso trovare gatti che non convivano con una patologia infiammatoria anche se non hanno disturbi di altra natura, sono aiutati da una vasta selezione di alimenti specifici per la guarigione. Certo, ci sono in commercio cibi con elementi chimici non dannosi, ma non è semplice identificarli. In poche parole, possono trascorrere dei mesi o addirittura degli anni, prima di individuare nei nostri amici a quattro zampe, i sintomi di intossicazione che si manifestano, e le possibilità di scoprire il rapporto causa/effetto sono veramente poche. 

I commenti sono chiusi.