L’altro ieri (adesso è un vero musthave) io e il nano, durante un vigoroso acquazzone, guardavamo su youtube, quasi incantati, Prehistoric Park; più entusiasta io che lui, c’è da stupirsi? Già già, la mia maturità! Nicolò presissimo dal Deinosuchos, o qualcosa del genere. Non lo conoscete? Un po’ di pazienza, ora vi spiego tutto. Mio figlio talmente innamorato di questa serie che, ha letteralmente ricreato un Prehistoric Homemade, che non ha proprio nulla da invidiare a quello originale. Spettacolo avvincente non c’è che dire.

Ma l’avete mai visto questo programma? Vi racconto;

Dyno-e-writing

Nigel, indiscusso protagonista, uno che non deve chiedere mai, o quasi! A quanto pare, un vero zoologo, un tipo intraprendente, con una certa dose di follia – del resto si sa – la fortuna aiuta gli audaci! 😉 Viaggia impavido con la sua Land Rover su e giù nel triassico o giù di lì. Può contare su di una modernissima porta spazio-tempo, grazie a lei, si catapulta senza macchia e senza paura nel Cretaceo, in cerca di simpatici T-rex mangia chiunque; la femmina, una certa Matilda, ve la raccomando poi! Salva dalle grinfie di buzzurri cacciatori umani, Marta, una tenerissima Mammut; la conduce nel presente, insieme ad altre specie estinte, perchè quello è lo scopo delle sue adrenaliniche missioni: salvare i dinosauri dall’estinzione e portarli nel nostro mondo, per dargli una seconda possibilità (progetto ambizioso). Una veterinaria cazzuta, un guardiano del parco stile Manny tuttofare, una squadra di pazzi! E poi lui: il vero eroe.

Cuccioli di tigre dai denti a sciabola – ma che amori – il Deinosuchor: un mega coccodrillo di dimensioni titaniche, altri esemplari eccezionali. Dal Cretaceo al Carbonifero, dove una libellula misura un metro e uno scarafaggio due metri circa. Meteoriti in procinto di esplodere – fortuna che lui ha il portale magico! – Le avventure sono sorprendenti, e superfluo dirvi che, a noi questo genere piace moltissimo.

Una cosa mi ha un po’ stupita. Meravigliata. Incollati allo schermo, gli faccio a Nic:

mamma ma tu vuoi fare il paleontologo?

Ehm, no! Io voglio lavorare da casa mia!

Ah, e che lavoro ti piace fare da casa?

Quello di scrivere!

[singlepic id=92 w= h= float=none]

😉