sole-ombra

Ci sono, ci sono!

Ho fatto una settimana di antistaminico e sono – come dire – inebetita. Che odio! Prossimamente devo rifare le prove allergiche per vedere un po’ il nichel, se l’allergia è stabile, di meno, di più. Zero? Poco probabile! Che scatole grandi come una casa!

Vi ricordate il mio primo post su #iomiesprimo? Siccome io, di esprimermi non mi stanco mai, ho deciso di farne un appuntamento fisso, o giù di lì. Esprimersi è il sale della vita –  atavica salvezza dalla passiva accettazione – del dirsi forte e chiaro:

questo proprio, non mi sta bene! No!

Io dico no, quando serve. Volete esprimervi anche voi con me? Perfetto! Mettete il credit al mio blog, usate l’hashtag #iomiesprimo, e libero sfogo alle più profonde insoddisfazioni, o implacabili e positive energie! Confido in entrambe. L’una è nettamente correlata all’altra.

Allora affare fatto. Mi esprimo eh. Non dite che non vi avevo avvertito prima poi!

Non so. Vi capita mai di pensare che qualcuno vi voglia gufare? Ma, diciamoglielo senza mezze misure, che gli torna indietro centuplicato! Non ce l’hanno una vita?

Barrichiamoci, schermiamoci, sfanculiamo con forza, la negatività repressa, altrui! Io sono una persona che tende ad essere solare – variabile ok- e se c’è una cosa che mi urta, infastidisce, irrita in modo ancestrale è il classico commento del negativo tipo:

ma come sei solare!

Eh, certo!

Come sei sorridente?!

No, ma sparati!

Scusate, sono un po’ furiosa. Sarà che solo io conosco la mia vita, più o meno, e commenti gratuiti sulla mia naturale solarità mi infastidiscono; perlomeno in un momento in cui, dentro, ti senti davvero in crisi, cupa e desiderosa di abbracciare il tuo sudato e non così regalato, entusiasmo.

Un dito medio. Per sentirsi più leggeri! Ma sempre sorridendo eh, mantenendo l’eleganza.

La superficialità in giro fa quasi paura. Io ho tanti difetti. Tanti? Senza numero direi. Un pregio cerco di mantenerlo: astenermi dal giudicare qualcuno; soprattutto chi non conosco a fondo. Certo, non è semplicissmo. A volte l’idea parte in automatico. Ok, l’idea. Poi esiste la capacità intelligente di ricredersi, e di smetterla di esprimere giudizi.

In poche parole: aprire bocca e dargli fiato.

Quante volte succede? Domanda a sfondo cosmico.

Via libera, all’espressione individuale.

happy-sun

Un po’ di spensieratezza per tutti, e a caccia di assoluto, inebriante sole.

Che ne dite? Aspetto i vostri post!