Lei era bella.

Bellissima, di una bellezza diversa, fatta di curiosa vivacità. Di armonia che nasce da dentro, di luce.

Troppo stretta, quasi a soffocare, in un luogo dove il tempo sembrava destinato a radicarsi nelle sue illusorie convinzioni.

E poi lei, leggeva…

*E fino a qui, rasenta la perfezione* 😉

Lui. Arrogantello, sul figo andante ed abbastanza stronzo.

Talmente centrato in un inconsapevole sé, da rendersi completamente cieco. Notte fonda, in un cielo senza stelle.

Uno di voi insomma 😀

Però, in casa Disney tutto attinge dalla forza di accadere…

Un giorno la magia bussò alla porta, in abiti smessi e spaventosi.

Vai via. Il principe senza animo le gridò. Qui non c’è posto per te.

E così, la scomoda verità entrò di prepotenza nella sua vita. Quel rifiuto che prende spaventosa forza negandosi. Lo specchio di un mondo, deliberatamente chiuso fuori. Inascoltato da tempo.

Senza purezza nel cuore, si materializza una bestia. Spaventosa, temibile, inascoltata, come una matita che mai, ha disegnato amore superando i margini.

Una belva che appartiene a molti: sola, disinteressata e senza speranza.

La speranza è donna. Testarda, diversa, fuori luogo sempre e quindi, perfettamente nel posto e nel momento giusto.

In un castello incantato. Cupo e inaccessibile, per aprire una porta in cerca di nuove verità.

Saper leggersi dentro, riconoscendo il coraggio, la paura, il cambiamento. E, insegnare a leggerlo all’altro.

Una lei insolita, che diviene semplice nella sua complessità. Una lei nascosta in molte di noi.

Questi due.

Due che si incontrano scontrandosi. Uno, specchio dell’altro.

Simili, distanti, affini, diversi.

Esistere. L’incontro svestito di maschere. La paura che si intimorisce, nella paura di non esistere più.

Trovarsi uomo, abbandonando il corpo di quella bestia, fatta di una vita che non c’è.

Una storia che avviene dalla notte dei tempi, senza tempo.

La bella e la bestia che albergano, in angoli non così remoti, di ognuno di noi.

 

 

 

 

.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*