Il McAmore. L’amore fast. Quello che nasce in cinque minuti e ne dura due.

Sono seria eh 🙂 Ma che significa poi la parola amore? L’amore a parole…

love

Io e le mie idee post romantiche neorealiste. Concetti tutti miei. Manuale pratico per allontanare i mcsentimenti. Ad alcuni piacciono però, son gusti.

Beati gli ingredienti di una volta, avanguardia pura.

Tanto per cominciare…

Rispetto

Cos’è? Roba che se magna?

Non esistono più i valori – né le mezze stagioni – nè il rispetto.

Così citano i grandi cinici contemporanei. Pure io cosa credete 😉 Il rispetto, che meraviglia! Non sempre basta dimostrarlo per riceverlo. A volte bisogna esigerlo.

Non fare agli altri ciò che non vorresti sia fatto a te. E sto.

Comunicazione

Verbale e non. In un rapporto in cui la comunicazione fa acqua, non andiamo da nessuna parte. Da nessuna. Comunicare è l’incontro delle anime – mettersi a nudo – e sapere di poterlo fare. Ascolto senza pregiudizio. Empatia. Energia pura. Passione. Comunicare è tutto! Apre la strada ad una segreta intimità.

Personalità

Niente e nessuno può permettersi da farci sentire inadeguati. O sbagliati. Troppo belle, troppo ‘poco’ belle, troppo magre, troppo in carne, troppo intelligenti? Se esce fuori la parola ‘troppo’ in un rapporto, il ‘troppo’ non è certo in noi.

Accettazione (vedi personalità)

Amare davvero qualcuno significa, accettarlo per quello che è. Non diverso. Non meno spaccamaroni per rimanere in tema 😉 Siamo chi siamo (cit) – e per questo – meritiamo di essere amati al naturale. Niente trucchi. Sorprendente quando (e se) accade.

Amore è…chiedere ‘scusa’ e ‘per piacere’

Nulla è scontato con l’altro. Da qualche parte nel web, ho letto che la fase dell’innamoramento dura approssimativamente due anni. Giorno più giorno meno. E dopo?

Dopo inizia la salita. Anzi, inizia da subito. Costruire mattoncino su mattoncino. Nessun vento può scalfire quello che ha forti radici. Se le ha…E qui si aprono mondi: non tutti hanno la stessa capacità d’amare. Alcuni soggetti – meglio identificati col nome di sanguisuga emotive – ne sono completamente privi. E fanno pure danni.

In amore vince chi fugge?

Se il tipo/a non vale una beneamata beata (vedi paragrafo precedente)…direi proprio di sì! Darsela a gambe. Da subito. Non ti penso proprio – alias – ciao bello! 😉 E basta con questa storia della vittima sacrificale che accetta. Ma anche no. Accettare cosa poi? Se un rapporto genera sfiducia in noi e tristezza perenne, vale la pena prendere in mano il coraggio. Qui si apre la strada per un altro post. Non è facile, lo so, ma nemmeno così difficile. Basta un po’ di sana autostima.

La fiamma

Lo sappiamo tutti che dopo anni di routine entrano in ballo monotonie: le bollette, la spesa, i casini, bestiale noia. Due individui ‘narcotizzati’ dalla quotidianità. Gente che non comunica e vive sotto lo stesso tetto.

C’è un estremo bisogno di ribellione, che spesso nasce dalle cose semplici. Rivoluzione pura, è ritrovare la voglia di amarsi. I due motori del mondo: volontà e comunicazione. Senza di loro, siamo perduti. Attenzione, non dimentichiamoci di noi stessi…

Spazi. 

Spesso facciamo l’errore di annullarci (o qualcosa del genere). Anche quando siamo convinti del contrario.

Chi io? Annullarmi per un uomo? Ma quando mai!

Basta poco…Basta anteporre sempre l’altro ai nostri bisogni più profondi. Mettere nelle mani di un uomo la nostra felicità?

Cose da non fare/ripetere mai nella vita. Preludio di potenziali disastri. 🙂

N.B Anche dai disastri può nascere qualcosa di fantastico. Vedi Araba Fenice.

Una persona che si ‘annulla’ per un altro, perde d’interesse. Smette di esercitare quella potenza attrattiva iniziale: diventa scontata. Una sorta di proprietà indebita. Un meccanismo subdolo da allontanare.

Rullo di tamburi…

Il sano egoismo

Giusto un briciolo. Ingrediente mistico #salvasestessi.

Escludendo l’amore materno che non conosce spazi o confini, l’amore non è un boomerang. Vabbe’ per Matthew Mcconaughey facciamo uno strappo alla regola. Avere a disposizione sempre un piano B.

B come benvenuta consapevolezza

[Tweet “La #consapevolezza che i treni passano, ma noi ce la facciamo a piedi (cit) “]

La consapevolezza è favolosa. Fa scalare a mani nude montagne. Una forza al pari della volontà.

Nei miei out, c’è senza dubbio l’amore tarocco.

Come dico a mio figlio: l’amore non si compra, l’amore si dà. In ogni istante. Non è mai troppo, quello imperfetto e vero.

Non è un bisogno. L’amore è voglia di esserci. Rara alchimia.

Siete d’accordo?