Nel sole splendente e luminoso: chiaro negli accesi sorrisi di mio figlio, dipinti di vivacità; solarità letta nei suoi occhi, meraviglia di imparare il nuovo, nei suoi “Perchè?” Le nostre chiacchiere, un pò adulte un pò bambine, un rifugio per incontrarsi nelle parole, ricche di colore. Amore materno: umano, puro che rompe gli argini, e rende migliori.
sol
Veloci, sottili spazi per me stessa: un mascara, un lucidalabbra, una crema viso; (certamente bio) l’ok del tuo peperino:
 “Mamma così, sembri una principessa!”; sentirsi bene nei piccoli gesti: la differenza.
blo0g
Raccontare fiabe creative: un pò fedeli, un pò odierne, un pò nostre. Teatro di principi, draghi, principesse e bimbi capricciosi, mamme che non sanno fare un ciambellone, perchè no? 😉

Passeggiare nella mia città; d’estate al tramonto: l’oro avvolge il suo dinamismo e racconta silenzioso, essenza storica e modernità. La sera: una granita, un gelato, il parco di notte, perchè fa caldo e perchè ci piace tanto 😉

Un cielo notturno: “Mamma guarda quante stelle!” A far da faro a quell’arte, così consueta, eppure unica. D’inverno: tra le luci, i presepi, i mercatini di Natale; frenetici acquisti dell’ultima ora, (tipico) l’energia e l’odore di castagne fumanti. Piazza Navona, il mio luogo preferito, la sua armonia: storie mimate dai solitari artisti di strada, ristorantini, dipinti che narrano senza pretese, persone e città.

L’happy hour a tre, per esser happy family! 😉 Le idee: messe in pratica senza pensarci due volte; partecipazione senza rinuncia, l’autoironia, che apre la strada alla fiducia personale, fuori dalla presunzione. Un pò di shopping: leggero, gratificante e sano: perchè fare e farsi un regalo, fa stare bene. Abbracciare un amico vero: pelosetto, a quattro zampe, fedele e concreto come il suono della parola rispetto.

mii

Fotografia: delicata potenza di emozioni catturate, liberate con intima spontaneità. L’orgoglio che, sconfina nella parola dignità. Allontanare il pregiudizio dal vocabolario di mio figlio; un libro, (il mio preferito) per distinguere nelle parole, la completa sfumatura dei suoi eleganti personaggi. Davanti un film: Pretty woman? Mentre tuo figlio ti concede per un’oretta, l’uso semi esclusivo del dvd 😉

Nei toni dell’estate, la positività del sole e il turchese iridescente del mare. La schiuma del cappuccino, e la colazione al bar. Un vaffa: col sorriso sulle labbra, per non cadere nella volgarità 🙂

La mia famiglia, assoluto motore: movimento ed energia, fonte quotidiana di miglioramento, il mio branco, il mondo dove nasce il sorriso…

Con questo post, partecipo a Blogger we want you, di Grazia.it