eri-maybe-1

Ciao a tutti! Oggi scrivo un post un po’ diverso. Non zuccheroso: dolce. La dolcezza non ha bisogno di troppe sovrastrutture. A me piace quando è spontanea, autentica, nascosta spesso, sotto un manto ruvido e fiero. Insomma, la apprezzo quando è vera. Intima necessità per esprimersi, viva passione, ed a volte: un lavoro.

In tema sweet dreams, vi presento una mia amca: Erika. Mamma di due splendidi bimbi, romana, donna, moglie, impiegata; con un piccolo sogno, che sta diventando una professione, ricca di soddisfazioni e costanza: il cake Design. Un ambiente senza dubbio saturo e competitivo. A me personalmente, Erika piace, per la sua umiltà e la capacità di creare piccole magie fatte di pasta di zucchero e fantasia. Semplice e determinata. Che ne dite di andare a scoprire qualcosa di lei insieme a me? Le ho fatto qualche domanda, spero di non annoiarvi e di non essere stata troppo Marzulliana 😀 (scherzo eh!) Partiamo!

1)Mamma, impiegata, Cake Designer…Come, quando e perchè?

Come? Non lo so neanche io! Due anni fa ho visto la mia prima torta di zucchero e da lì è stato amore a prima vista; cosi mi sono informata, ho studiato tanto, ho fatto una decina di corsi ed eccomi qua, che mi divido tra questi tre lavori: mamma, (il più faticoso, ma il più bello) impiegata-precaria, (mi tocca farlo per pagare le bollette) e cake designer (una gran passione che mi permette di fare uscire quello che sono davvero…).

eri-cake-maybe

2) Le tue creazioni, si ispirano spesso al mondo delle favole. Se fossi un’eroina creata da te, quale saresti? E perchè?

Amo riprodurre favole e cartoni animati. Acune persone mi dicono che assomiglio ad Anna di Frozen, ma io rimango fedele al primo amore: Cenerentola, perchè in fin dei conti, un po’ tutte vorremo avere la fortuna sfacciata che ha avuto lei!

cinderella

3) Nel Cake Design, e nella vita: tecnica o creatività?

Mi piacerebbe dirti di essere una super tecnica, che vive in maniera schematica e consapevole…mi piacerebbe! Diciamo invece, che sono molto creativa…diciamo! ;

4) I tuoi bimbi sono abituati a delle torte così particolari? Come li stupisci quando devi preparare qualcosa per loro?


Loro mi tormentano ogni volta che mi vedono alle prese con una torta; mi chiedono personaggi tutti per loro, il bello è che pretendono di giocarci come giocattoli veri! Ovviamente gli si sciolgono in mano. 😉 Il più forte è mio nipote: appena vede la  pasta di zucchero mi chiede direttamente di mangiarsela!
Per stupirli comunque, faccio quello che loro preferiscono, e se mi dicono che gli piace, è come se io, abbia vinto l’ Oscar.

thomas

5) Tre parole, per definirti e distinguerti, nel panorama del Cake Design?

 – Colorata
 – Appassionata
 – Sognatrice
blanche

E allora, che ne dite? Vi piace questa ragazza? Lascio a voi la scelta e vi invito a cliccare sulla sua coloratissima pagina di facebook: Ery Cake Maybe! Si respira un po’ di magia. Erika ci ringrazia, con una saluto alla pasta di zucchero. Ricambio questa dolcezza.

A presto!

 

Credits by Eri Cake Maybe