Giornata del Fiocchetto Lilla 2016

_MG_9307

Giornata del Fiocchetto Lilla

Da tanto tempo che non scrivo nel mio blog allora cerco di recuperare, facendovi un piccolo riassunto di questa giornata così speciale. Ormai sono passati cinque anni dalla nascita dell’associazione Mi Nutro di Vita che sta compiendo dei passi da giganti. Ogni anno ci sono sempre più persone che partecipano a questi incontri così costruttivi, ma se ci sono sempre più persone ad informarsi, ci sono sempre più persone ad ammalarsi. Questa volta però, in una giornata dedicata all’informazione, hanno condiviso la propria esperienza anche le ragazze che c’e l’hanno fatta. Raccontarsi per loro non è stato facile ma l’hanno fatto per essere d’aiuto a chi ne aveva bisogno, per far capire che loro ci sono.  L’anoressia e bulimia sono delle malattie terribili che colpiscono sopratutto gli adolescenti. Non c’e una causa ben precisa, ma di certo è, una manifestazione di un malessere interiore. Questa malattia così subdola ti porta via molto lentamente la voglia di vivere e ad un certo punto ti accorgi che non c’e più niente da fare! Sappiamo  che ci sono tante cause giuste da sposare e ognuno fa quel che può, ma bisogna fare di più! Non ci sono scuse che giustificano la nostra ignoranza difronte ad un problema così grave che riguarda la nostra società e i nostri figli.  Tante persone penseranno “a mio figlio non capiterà mai” oppure pensiamo di essere così maledettamente forti che a noi stessi non potrà mai capitare. La presunzione è una brutta nemica della nostra società e scusate se mi permetto, ma tutti abbiamo un po di presunzione che dorme bella tranquilla dentro di noi. La cosa più triste, capitata tra l’altro questi giorni, scoprire quanto siamo pigri a guardare oltre e quanto siamo bravi ad arrivare subito a le conclusioni, senza neanche porsi delle domande. Per la prima volta è stato organizzato anche un concorso fotografico “Sguardi Lilla” per raccontare il proprio dolore, ma anche la propria lotta e speranza nel affrontare questa malattia. Mi auguro che l’anno prossimo ci saranno ancora più persone volenterose a condividere le proprie esperienze, i propri consigli e sopratutto mi auguro che aumenterà il numero delle cliniche per accogliere tutte le persone che ne avranno bisogno.

Buonanotte a chi soffre.

Buonanotte a chi immagina.

Buonanotte a tutti i genitori che lottano insieme ai loro figli.

Buonanotte a chi ha la speranza.

Buonanotte a tutte le ragazze che sono guarite.

Buonanotte a Fiocchetto Lilla.                             http://www.minutrodivita.it/